I giochi sono fatti, le carte sono state scoperte! All’alba del 23 gennaio (intorno alle 14:30, in Italia), l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha reso noti tutti i candidati agli Oscar 2018.
La 90ma Notte degli Oscar si svolgerà il 4 marzo, a Los Angeles e la cerimonia di premiazione sarà presentata per il secondo anno consecutivo da Jimmy Kimmel, fra i protagonisti della cerimonia “con sorpresa” dell’anno scorso.
A tenere banco in queste nomination, ci sono Guillermo Del Toro con THE SHAPE OF WATER, il film che gli è già valso il Leone d’Oro e il Golden Globe per la regia (13 candidature), Christopher Nolan con DUNKIRK (8) e Martin McDonaugh con TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI (7).
CHIAMAMI COL TUO NOME dell’italiano Luca Guadagnino concorre in 4 categorie, fra cui quella per il Miglior Film.
Nelle varie categorie, ritroviamo degli assidui frequentatori degli Oscar.
Per esempio, Meryl Streep concorre per la ventunesima volta a una statuetta (la diciottesima come attrice protagonista). Denzel Washington ha conquistato la sua ottava candidatura (la sesta come protagonista), grazie alla sua interpretazione nel film ROMAN J. ISRAEL, ESQ. Il compositore Hans Zimmer ha agguantato la sua decima nomination agli Oscar con la colonna sonora di DUNKIRK. Per la nona volta, un lungometraggio diretto da Steven Spielberg, in questo caso THE POST, gareggia per essere eletto miglior film dell’anno. Candidato come attore non protagonista per la sua interpretazione nel film TUTTI I SOLDI DEL MONDO, il canadese Christopher Plummer, 88 anni, è il candidato più anziano di questa edizione degli Academy Awards.
Sarà la prima edizione degli Oscar dell’era post-Weinstein (come noto, diversi mesi fa il potente produttore di Hollywood è stato accusato di molestie sessuali da un nugolo di note attrici). Nel frattempo, altre importanti personalità di Hollywood sono state coinvolte in diversi scandali (come Kevin Spacey, Jeffrey Tambor, John Lasseter, Dustin Hoffman). A voler essere maliziosi, le mancate nomination agli Oscar 2018 di James Franco come protagonista e regista di THE DISASTER ARTIST (il film è candidato in una sola categoria, quella per la sceneggiatura non originale), suona come una blindatura dell’artista, in attesa di una valutazione approfondita delle recenti accuse mossegli contro.

Ok, basta chiacchiere. Scoprite con Nientepopcorn.it tutte le nomination agli Oscar 2018.
E non mancate di fare i vostri pronostici!

Miglior Film

Migliore attrice protagonista

Migliore attore protagonista

Miglior regia

Migliore attore non protagonista

Migliore attrice non protagonista

Miglior film d’animazione

Miglior fotografia

Migliori costumi

Miglior documentario

Miglior corto documentario

Miglior montaggio

Miglior film straniero

Miglior colonna sonora originale

Miglior canzone originale

“Mighty River”, MUDBOUND
“Mistery Of Love”, CHIAMAMI COL TUO NOME
“Remember Me”, COCO
“Stand Up for Something”, MARSHALL
“This Is Me”, THE GREATEST SHOWMAN

Miglior cortometraggio animato

Miglior cortometraggio

Miglior sceneggiatura originale

Miglior sceneggiatura non originale

Miglior scenografia

Migliori effetti visivi

Miglior montaggio sonoro

Miglior missaggio sonoro

Miglior Trucco ed Acconciature

Lascia un commento

jfb_p_buttontext