2017

Kong: Skull Island

/ 20176.3105 voti
Kong: Skull Island
Kong: Skull Island

Un gruppo di esploratori particolarmente assortito raggiunge una sperduta isola del Pacifico: tanto bella quanto pericolosa, questa terra è il regno di un gigantesco gorilla.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Kong: Skull Island
Attori principali: Tom HiddlestonSamuel L. JacksonJohn GoodmanBrie LarsonJing TianToby Kebbell, John Ortiz, Corey Hawkins, Jason Mitchell, Shea Whigham, Thomas Mann, Terry Notary, John C. Reilly, Marc Evan Jackson, Eugene Cordero, Miyavi, Will Brittain, Richard Jenkins, Allyn Rachel, Robert Taylor, James M. Connor, Thomas Middleditch, Brady Novak, Peter Karinen, Brian Sacca, Joshua Funk, Daniel F. Malone, Glenn Kiwi Hall, Garreth Hadfield, Shannon Brimelow, Jon Quested, Korey Williams, Dat Phan, Cynthy Wu, Beth Kennedy, Bryan Chojnowski
Regia: Jordan Vogt-Roberts
Sceneggiatura/Autore: Max Borenstein, Dan Gilroy, Derek Connolly
Colonna sonora: Henry Jackman
Fotografia: Larry Fong
Costumi: Mary E. Vogt, Carol Quiroz, Richard Schoen
Produttore: Thomas Tull, Jon Jashni, Mary Parent, Alex Garcia, Eric McLeod, Edward Cheng
Produzione: Usa
Genere: Azione, Fantasy
Durata: 118 minuti

Mah. / 21 Novembre 2018 in Kong: Skull Island

Le mie aspettative per questo Kong: Skull Island erano abbastanza basse, ma ero abbastanza certo che pur non ritrovandomi davanti a chissà quale perla del cinema fosse un blockbuster di intrattenimento puro che, visto il cast, poteva comunque risultare una visione piacevole. E per carità, non dico che non si faccia guardare tranquillamente, però quando hai tra le mani un cast del genere, come minimo, usalo. E invece no. La trama è più che elementare – ma non mi aspettavo molto di più – i dialoghi quasi inesistenti, non pervenuti, tranne pochi spiegoni affidati a John C. Reilly, e alla fine del film hai pure l’impressione che, semplicemente, ad un certo punto gli sceneggiatori (e mi fa ridere l’idea che ce ne siano) abbiano detto “va beh, non so come continuare, chiudiamolo qui”. Attori del calibro di Hiddleston, Larson, Jackson e Goodman pressoché inutilizzati. Ma perché?

Leggi tutto

VORREI UN HAPPY KONG / 5 Agosto 2017 in Kong: Skull Island

Provo una strana sensazione, mi sono divertito con un blockbuster caciarone, e ciò, francamente non mi capitava da tanto tanto tempo. Mi sento come sazio e soddisfatto da un pasto di mcdonalds…ogni tanto concedersi del junk food è salutare per lo spirito.
Scherzi a parte sono realmente sorpreso da quanto mi sia piaciuto questo “skull island”. L’ho trovato un intrattenimento realmente valido nella sua vacuità.

Trama semplice che più semplice non si può…per motivi scientifici un gruppetto di militari, si inoltra su di una lussureggiante e misteriosa isola. Qui incontreranno una fauna particolarmente ostile. Fine.

Jordan Vogt-Roberts è il barbuto giovane artefice di questo ottimo big mac cinematografico. Il ragazzo dirige con una discreta sicumera un cast di nomi altisonanti ed un soggetto storico. Eccede nel calcare la mano col citazionismo ma è tutto sommato gradevole il costante rimando ad Apocalypse Now.
Cast di calibro che verrà scremato dal video in base al cachet percepito.
CGI sempre in campo ma insolitamente funzionale. Fotografia coloratissima e luminosissima.

Requisiti minimi per apprezzare la pellicola: Spegnere il cervello, spegnere la logica, godersi l’avventura.
Lo si può smontare e criticare quanto si vuole e vi darò sempre ragione maaaaa…si…c’è un ma lungo quattro A…mi ha divertito dal primo all’ultimo minuto.

Leggi tutto

Tanto impegno, pochi risultati / 9 Luglio 2017 in Kong: Skull Island

Ricca produzione e grande cast per un risultato poco più che mediocre. La sceneggiatura non riesce mai a far montare veramente la tensione: tutto è annacquato, prevedibile – persino lo scontro finale tra i mostri; durante l’intero film ho sussultato davvero una sola volta. A volte sembra di stare assistendo alla cronaca di una scampagnata funestata da alcuni deplorevoli incidenti. Gli effetti speciali sono per lo più decenti, ma Kong non sembra mai particolarmente reale.
Quanto all’interpretazione, abbiamo un classico problema di over-casting, con tanti nomi gettati sul set a pestarsi i piedi. Tom Hiddleston potrebbe venire espunto dalla trama senza grandi danni per il film; Brie Larson si impegna ma fa rimpiangere Jessica Lange – ed è tutto dire – il cui candido erotismo almeno giustificava (beh, più o meno) le attenzioni del gorilla nel film del 1976. John Goodman sembra sempre sul punto di chiedere se è capitato sul set giusto; Samuel L. Jackson interpreta con impegno la parte di Samuel L. Jackson. Salverei il solo John C. Reilly, che almeno è simpatico.
Occhio alla scena dopo i titoli di coda.

Leggi tutto

Bello da vedere… / 4 Aprile 2017 in Kong: Skull Island

Prevedibile, con una storia molto “americana” che ricorda tanti altri film, KONG merita una vista per altri motivi, tra cui la buona suspence e gli effetti speciali, non certo per personaggi messi li per far numero, a far scena o a ridicolizzarsi.
Alcune scene sono davvero avventurosi, come l’arrivo sull’isola, anche se altri noiosi e lunghi, i personaggi poi poco approfonditi e troppi… questo film è da vedere al cinema senza dubbio. Non resterà nella memoria, se non per qualche scena clou, anche perchè la trama sembra una sorta di “The Great Wall” (che comunque è stato meno bello).
Il più bel King Kong resta quello di Peter Jackson. Punto.
Ma un bel 7 glie lo do a questo qui.
ps: Tom Hiddleston fai davvero pena.

Leggi tutto

Je suis Kong / 22 Marzo 2017 in Kong: Skull Island

Nuova versione del mitico gorilla. Questa rivisitazione non è affatto male. Gli effetti speciali sono pazzeschi. La storia piacevole e devo dire che non annoia lo spettatore.
Stiamo parlando di Kong, non ci si può aspettare che un film spettacolare e nulla più. Ho sentito dire che è banale… Ma che vogliamo da Kong… Che si metta a recitare in rima o che possa ballare il tip tap?
Kongo è sempre Kong…
Anche se… Beh devo dire che una stortura l’ho notata (a quanto pare solo io…). Kong cammina non come un comunissimo gorilla… Kong è un po’ coatto… Cammina come un umano. Completamente in stazione eretta come noi. Lo vedi passeggiare nel fiume come il più fico dei fichi. Proprio la camminata dei bulletti del quartiere. Ecco, forse questa l’avrei evitata. Kong sempre gorilla rimane anche se EXTRASTRONG!
Per il resto…
JE SUIS KONG!!!
Ad maiora!

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.