Luca Marinelli: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Luca Marinelli

Luca Marinelli, attore protagonista del cinema italiano

Luca Marinelli è un attore italiano.
Nel 2009, Marinelli si diploma in recitazione all’Accademia nazionale d’arte drammatica, ma, nel 2008, aveva già debuttato in televisione, partecipando a un episodio della serie tv Rai “Provaci ancora prof!” (2005-) con Veronica Pivetti ed Enzo De Caro.
L’attore esordisce al cinema nel film “La solitudine dei numeri primi” (2010) diretto da Saverio Costanzo, con Alba Rohrwacher.
Da questo momento, Marinelli diventa un volto ricorrente del cinema italiano.
Lavora con Gipi (“L’ultimo terrestre”, 2011), Paolo Virzì (“Tutti i santi giorni”, 2012), Paolo Sorrentino (“La grande bellezza”, 2012, premio Oscar come miglior film straniero), Fabio Mollo (“Il padre d’Italia”, 2017), Francesco Amato (“Lasciati andare”, 2017), Paolo Taviani (“Una questione privata”, 2017), Valerio Mieli (“Ricordi?”, 2018).

La filmografia di Luca Marinelli: il successo di “Non essere cattivo” e “Jeeg Robot”

Nel 2015, Marinelli raggiunge una grande notorietà nazionale grazie a due film, molto diversi fra loro. Insieme agli attori Valerio Mastandrea e Alessandro Borghi, Marinelli costituisce la cosiddetta Banda Caligari, il gruppo di professionisti formato dal cast tecnico e artistico che, insieme al regista e sceneggiatore Claudio Caligari, morto prima dell’uscita del film, realizza il dramma “Non essere cattivo”. Il film partecipa fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, dove vince 7 premi minori, tra cui il Premio Pasinetti assegnato dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Il lungometraggio vince anche 5 Nastri d’Argento 2016, tra cui quello per il Film dell’anno. Il film viene candidato dall’Italia agli Oscar come miglior film straniero, ma l’Academy non lo inserisce nella shortlist finale.
Nello stesso anno, con Claudio Santamaria, Marinelli è nel cast del film “Lo chiamavano Jeeg Robot” diretto dal regista esordiente Gabriele Mainetti. Marinelli interpreta il carismatico villain, conosciuto come lo Zingaro, e si esibisce anche in parti cantate. Il film vince 7 David di Donatello e 2 Nastri d’Argento: Marinelli si aggiudica quelli come miglior attore non protagonista.
Insieme a Giordano Meacci e Francesca Serafini, già co-sceneggiatori di “Non essere cattivo” di Caligari, Marinelli partecipa al film per la tv (distribuito anche al cinema) “Principe libero” (2018) diretto da Luca Facchini, in cui interpreta il protagonista, il cantautore genovese Fabrizio De Andrè, di cui interpreta personalmente i brani cantati.
Con Donald Sutherland, Hilary Swank e Brendan Fraser, Marinelli è anche nel cast internazionale della serie tv antologica FX “Trust: Il rapimento Getty” (2018), diretta parzialmente da Danny Boyle ed Emanuele Crialese.
A Venezia 76, Marinelli vince la Coppa Volpi come miglior attore, per la sua interpretazione nel film “Martin Eden” (2019) di Pietro Marcello.

Luogo di nascita: Rome, Italy
Data di nascita: 22/10/1984

Lascia un commento

jfb_p_buttontext