Alice Krige: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attrice

Female
Alice Krige

Alice Maud Krige è nata il 28 giugno 1954 a Upington, in Sudafrica, dove suo padre, il dott. Louis Krige, ha lavorato come giovane medico. In seguito i Kriges si trasferirono a Port Elizabeth, dove Alice crebbe in quella che lei descrive come una "famiglia molto felice", una famiglia che comprendeva anche due fratelli (entrambi diventati medici) e sua madre Pat, psicologa clinica. È interessante notare che anche Alice è cresciuta senza televisione, qualcosa che l'attrice definisce un "enorme buco nero nella mia istruzione" (il Sudafrica non ha iniziato a fare la televisione fino al 1976, un anno dopo che Alice ha lasciato il paese per intraprendere una carriera da attrice a Londra).

Durante la sua crescita, non aveva sogni o aspirazioni di perseguire una carriera da attore, infatti da bambina avrebbe voluto diventare una ballerina, ma suo padre non approvava. Invece, si è preparata a seguire le orme di sua madre frequentando la Rhodes University di Grahamstown, dove ha conseguito una laurea in psicologia e letteratura (diplomandosi nel 1975). Tuttavia, per fortuna o destino, Alice ha deciso di "prendere un po 'di calendario" iscrivendosi a una lezione di teatro per usufruire di un credito gratuito. Questa decisione si rivelerebbe essere una cosa che cambia la vita, risultando in una laurea con lode in teatro da Rodi, un trasferimento a Londra e un nuovo percorso di carriera. Come spiega Alice, "Mi ci sono messo davvero e ha preso la mia vita … è diventata la mia vocazione, tutto consumante".

Dopo essere arrivata in Inghilterra, ha iniziato tre anni di studio alla Central School of Speech and Drama di Londra. La sua prima recitazione professionale è stata un piccolo ruolo televisivo in una BBC Play for Today del 1979. Nel 1980, Alice ha fatto il suo debutto cinematografico nel ruolo di Sybil Gordon nel premio per il miglior film dell'Oscar, Momenti di gloria (1981). È poi apparsa nell'adattamento televisivo di Charles Dickens Le due città (1980), cui seguì il suo memorabile doppio ruolo di spirito vendicativo Storie di fantasmi (1981). Sempre nel 1981, ha debuttato in una produzione teatrale nel West End di Bernard Shaw's Arms and the Man, per la quale ha ricevuto gli onori sia del Plays and Players Award sia del Laurence Olivier Award come Most Promising Newcomer. Fu in questo primo successo teatrale che decise di concentrare la sua carriera successiva trascorrendo del tempo a lavorare con la prestigiosa Royal Shakespeare Company.

Durante le sue due stagioni con la RSC (1982-83), Alice si esibì in produzioni come "King Lear", "The Tempest", "The Taming of the Shrew" e "Cyrano de Bergerac". Dopo aver lavorato con la Royal Shakespeare Company, è tornata a lavorare nel cinema e in televisione. La sua carriera potrebbe essere meglio descritta come un mix eclettico di entrambi i medium. È apparsa in una vasta gamma di film, come ad esempio King David (1985), Barfly – Moscone da bar (1987), L’estate stregata (1988), Spies Inc. (1992) e Ci penseremo domani (1989). Il suo lavoro in televisione includeva miniserie acclamate dalla critica, come Ellis Island (1984) e Wallenberg (1985), oltre a una salutare dose di ciò che Alice stessa chiama, "drammi sul lavello della cucina".

Questa tendenza eclettica è continuata negli anni '90. Oltre a numerosi ruoli in televisione (comprese le apparizioni in Beverly Hills, 90210 (1990) e Becker (1998), anche Alice è apparsa nei film I sonnambuli (1992), Institute Benjamenta, or This Dream People Call Human Life (1995), Oscuri sospetti (1995), Amanda (1996), Twilight of the Ice Nymphs (1997), Habitat (1997), The Commissioner (1998) e Molokai: The Story of Father Damien (1999). Tuttavia, un film notevole è stato il film Primo contatto (1996) per il quale ha vinto un Saturn Award nel 1997 per la sua interpretazione della Regina Borg. Questo è senza dubbio il film più commerciale e tradizionale con cui è stata coinvolta. Tuttavia, a causa della quantità di trucco e protesi richiesta dal ruolo, Alice afferma che ancora oggi è ancora più riconosciuta dal suo ruolo in Storie di fantasmi (1981).

Un impatto evidente e duraturo della sua esperienza con Star Trek: First Contact è stata la sua iniziazione nel mondo delle convenzioni di Star Trek / fantascienza. Queste convenzioni del fine settimana si svolgono in tutti gli Stati Uniti e in Europa (principalmente nel Regno Unito e in Germania). Sono caratterizzati da "ospiti", come Alice, che tengono presentazioni, firmano autografi, ecc. Il nuovo millennio la trova con diversi nuovi progetti al suo attivo, tra cui opere come Il mio amico vampiro (2000), il Star Trek: Voyager (1995) finale della serie "Endgame", Attila l’unno (2001), Dinotopia (2002), Il regno del fuoco (2002), I figli di Dune (2003), Il mistero di Natalie Wood (2004) e un ruolo ospite ricorrente nella serie HBO Deadwood (2004). I progetti attuali includono un film sulla vita di Giulio Cesare, il film horror Silent Hill (2006), Lonely Hearts (2006) e The Contract (2006). Inoltre, continua a fare apparizioni sporadiche in convention e recentemente ha ottenuto un dottorato onorario in letteratura all'Università di Rodi.

Alice Krige è sposata con lo scrittore / regista Paul Schoolman e vive quello che lei definisce uno stile di vita "itinerante". Sebbene lei e suo marito mantengano una casa permanente negli Stati Uniti, trascorrono gran parte del loro tempo a vivere e lavorare all'estero.

Luogo di nascita: Upington, South Africa
Data di nascita: 28/06/1954

Lascia un commento

jfb_p_buttontext