Il mio amico vampiro

/ 20006.111 voti
Il mio amico vampiro

Film ispirato ai romanzi della serie 'Vampiretto' scritti da Angela Sommer-Bodenburg. Tony si è appena trasferito in Scozia con i genitori, Dottie e Bob. La famiglia ha lasciato l'assolata California per andare a vivere in un antico castello. Fin dal suo arrivo, Tony fa incubi ricorrenti che riguardano i vampiri e, non essendo ancora riuscito a stringere nessuna amicizia, è vittima dei bulli della scuola. Una sera, mentre è solo in casa con la babysitter, Tony assiste a un fatto prodigioso: un piccolo pipistrello entrato in camera sua si trasforma in un ragazzino!
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Little Vampire
Attori principali: Jonathan LipnickiJonathan LipnickiRichard E. GrantRichard E. GrantJim CarterJim CarterAlice KrigeAlice KrigePamela GidleyPamela GidleyTommy Hinkley, Anna Popplewell, Dean Cook, Iain De Caestecker, Elizabeth Berrington, Rollo Weeks, Nick Smith, Scott Fletcher, Jake D'Arcy, Robert Yates, Harry Jones, John Wood, Ed Stoppard, Georgie Glen, Mostra tutti

Regia: Uli EdelUli Edel
Sceneggiatura/Autore: Larry Wilson, Karey Kirkpatrick, Angela Sommer-Bodenburg
Colonna sonora: Klaus Bauschulte
Produttore: Anthony Waller, Alexander Buchman, Larry Wilson
Produzione: Germania, Olanda, Usa
Genere: Horror, Famiglia
Durata: 95 minuti

Dove vedere in streaming Il mio amico vampiro

8 Novembre 2017 in Il mio amico vampiro

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Film per ragazzi, diretto dall’eclettico regista tedesco Uli Edel (Christiane F., Le nebbie di Avalon, Houdini), che parla dell’amicizia che s’instaura tra il piccolo Tony e Rudolph, ultimo rampollo di una famiglia di vampiri. La storia è tratta molto liberamente dal primo libro di una popolare serie dedicata al personaggio di Vampiretto, che a oggi conta ventidue volumi (in Italia editi solo i primi otto), scritto dall’autrice tedesca Angela Sommer-Bodenburg. Rispetto al romanzo cambiano, infatti, l’ambientazione, i nomi e la nazionalità dei protagonisti. Anton da bambino tedesco diventa l’americano, trasferitosi con la famiglia in Scozia, Tony. Il piccolo vampiro Rüdiger von Schlotterstein è traslato in Rudolph Sackville-Bagg, anche se solo nella versione italiana, nome che richiama spudoratamente i Sackville-Baggins, una famiglia di hobbit presente ne Il signore degli anelli di Tolkien. La figura del cacciatore di vampiri Rookery è invece completamente inventata, come altre nel film, nel romanzo a dare la caccia alla famiglia del Vampiretto è il guardiano del cimitero dove essa risiede. Famiglia comunque non proprio innocua come quella vista sullo schermo, che si ciba di sangue animale e che coltiva la speranza di ridiventare umana, ma che nel romanzo annovera nelle proprie file veri e propri mostri sanguinari (vedi la zia Dorothee). Differente è, come intuibile, anche il tono del racconto, più movimentato ma meno pauroso quello del film, rispetto a un romanzo più cupo ma in pratica privo d’azione, dove le avventure dei due amici si originano dalle banalità quotidiane. Tono che si sarebbe probabilmente rivelato lontano dai gusti dei piccoli spettatori contemporanei, ma che però rende i bambini l’unico pubblico cui il film possa aspirare.

Leggi tutto

23 Maggio 2015 in Il mio amico vampiro

carino

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.