Prossimamente al cinema: del Toro, Haynes, Alfredson e Ayer

Nei prossimi mesi, debutteranno in sala 4 film diretti da registi molto diversi fra loro. Nonostante ciò, queste storie sono accomunate da un elemento: un profondo senso del mistero. Scopriamole insieme!

, di

PROSSIMAMENTE AL CINEMA: 4 TRAILER PIENI DI MISTERO

Da poche ore, circolano sul web i trailer di 4 film realizzati da altrettanti cineasti di rilevanza internazionale, molto diversi fra loro, che vedremo prossimamente al cinema. Si tratta di Tomas Alfredson, Todd Haynes, Guillermo Del Toro e David Ayer.
Benché diversi per genere e stile, abbiamo deciso di segnalarvi in blocco questi film, perché sono accomunati da un elemento specifico declinato con registri differenti: un profondo senso del mistero… e, all’occorrenza, un tocco di fantasy.

  • “L’UOMO DI NEVE” DI TOMAS ALFREDSON

    Dopo LASCIAMI ENTRARE (Låt den rätte komma in, 2008), tratto dall’omonimo romanzo di John Ajvide Lindqvist, il regista svedese Tomas Alfredson si è dedicato alla trasposizione cinematografica di un altro romanzo scandinavo.
    Questa volta, si tratta di un thriller firmato dallo scrittore norvegese Jo Nesbø, sceneggiato da Hossein Amini (DRIVE, 2011) e co-prodotto da Martin Scorsese (che avrebbe dovuto dirigerlo): L’UOMO DI NEVE (The Snowman) racconta di una serrata caccia a un serial killer che firma i suoi delitti staccando di netto la testa alle proprie vittime.
    Michael Fassbender è Harry Hole, il detective impegnato nelle indagini protagonista di numerosi romanzi di Nesbø. Nel super-cast, anche Rebecca Ferguson, Charlotte Gainsbourg, il premio Oscar J.K. Simmons, Toby Jones, Chloë Sevigny e Val Kilmer.
    Il film arriverà nelle sale italiane il 17 ottobre, pochi giorni dopo il debutto internazionale (12 ottobre).

  • “LA STANZA DELLE MERAVIGLIE” DI TODD HAYNES

    Il nuovo film di Todd Haynes arriva a due anni da CAROL (2015), candidato a 6 premi Oscar. LA STANZA DELLE MERAVIGLIE (Wonderstruck), prodotto da Amazon Studios e presentato in concorso a Cannes 2017, si basa sull’omonimo romanzo illustrato di Brian Selznick, sceneggiatore del film di Haynes e già autore del volume La straordinaria invenzione di Hugo Cabret portata al cinema da Martin Scorsese. La New York dei primi decenni del Novecento e quella degli anni Settanta si intrecciano ripetutamente, fornendo la cornice di due storie parallele, ma intimamente connesse, che hanno per protagoniste due ragazzini, Rose (Millicent Simmonds) e Ben (Oakes Fegley). Nel cast, anche una delle attrici predilette da Haynes, Julianne Moore, Tom Noonan e Michelle Williams. E, nella colonna sonora, David Bowie, una delle grandi passioni del regista.
    LA STANZA DELLE MERAVIGLIE debutterà in alcune sale degli Stati Uniti il 20 ottobre e sarà distribuito regolarmente nel mese di novembre. Ancora ignota la releaese italiana.

  • “THE SHAPE OF WATER” DI GUILLERMO DEL TORO

    Nelle scorse ore, durante il Comic Con di San Diego, la Fox Searchlight ha presentato in esclusiva il trailer del nuovo film di Guillermo del Toro, THE SHAPE OF WATER. Dopo l’horror-fantasy di forte ispirazione letteraria e pittorica ottocentesca (CRIMSON PEAK, 2015), il regista messicano ha trovato un’altra fonte iconografica nei classici del genere degli anni Quaranta e nello sci-fi 60’s. Il fulcro del racconto è una mostruosa creatura acquatica che richiama immediatamente alla memoria IL MOSTRO DELLA LAGUNA NERA (1954) della Universal.
    In un “altromondo fatato” che, esteticamente, richiama gli Stati Uniti dei primi anni della Guerra Fredda, Sally Hawkins è Elisa, una giovane donna muta e solitaria che si occupa delle pulizie in un laboratorio del Governo e che entra in contatto con una sorta di uomo-pesce (Doug Jones) nascosto agli occhi del mondo all’interno del laboratorio. Il trailer trasuda di tutti gli elementi tipici del miglior cinema di del Toro: dramma, romanticismo, l’incanto che si insinua nel mondo reale. Questi elementi, combinati fra loro, rendono meno improbabile di quel che può sembrare la storia d’amore fra i due freak del film: Elisa e la creatura acquatica. Nel cast, anche i candidati agli Oscar Michael Shannon, Octavia Spencer e Richard Jenkins.
    Uscita prevista negli Stati Uniti: 8 dicembre.
    [Aggiornamento del 27 luglio 2017]
    THE SHAPE OF WATER parteciperà in concorso alla 74ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia (30 agosto – 9 settembre): si tratterà della prima partecipazione del regista messicano all’evento.
    [Fine aggiornamento]

  • Bright
    Bright
    2017

    “BRIGHT” DI DAVID AYER

    A proposito di fate, sappiate che anche il nuovo lavoro di David Ayer (SUICIDE SQUAD, 2016) affronta l’argomento e lo fa in maniera decisamente curiosa, mischiando il tradizionale buddy movie poliziesco con elementi tipicamente fantasy.
    Il film BRIGHTproduzione originale Netflix disponibile in tutto il mondo dal 22 dicembre, è un thriller ambientato in un presente alternativo in cui umani e creature fantastiche come orchi ed elfi convivono con qualche difficoltà.
    Will Smith è Ward, un agente di Los Angeles a cui viene affiancato un collega con cui sente di avere ben poche affinità, il corpulento Jakoby (Joel Edgerton). Niente di strano, se non fosse che Jakoby è un orco. Pur avvezzo alla presenza della magia nella sua vita, Ward viene coinvolto suo malgrado in una storia di bacchette magiche, pistole d’ordinanza, spade fatate ed elfi indomiti.
    Nel cast, anche Noomi Rapace e Chris Browning.

[Nella foto: un particolare del teaser poster di THE SHAPE OF WATER]

Lascia un commento

jfb_p_buttontext