14 marzo 2011 in Velvet Goldmine

Una gemma imperfetta (comunque, un plauso ad Haynes e a Micheal Stipe per aver scelto di realizzare e produrre questo originale omaggio all'inarrivabile glam rock dei favolosi 70's: mi domando come mai Bowie l'abbia "disconosciuto"). Mentre la prima parte del film è stupefacente, per talune invenzioni estetiche, ritmo e fantasia (senza dimenticare il... continua a leggere »