Hugo Cabret

/ 20117.3724 voti
Hugo Cabret

Dal romanzo illustrato di Brian Selznick. Parigi, 1920. Hugo è un bambino, orfano di un brillante orologiaio e vive nella stazione ferroviaria di Montparnasse. Ha ricevuto in eredità dal padre un curioso automa, purtroppo rotto, che egli si ostina a voler far funzionare.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Hugo
Attori principali: Asa ButterfieldChloë Grace MoretzBen KingsleySacha Baron CohenRay WinstoneEmily Mortimer, Christopher Lee, Helen McCrory, Michael Stuhlbarg, Frances de la Tour, Richard Griffiths, Jude Law, Kevin Eldon, Gulliver McGrath, Angus Barnett, Edmund Kingsley, Max Wrottesley, Marco Aponte, Christos Lawton, Ben Addis, Graham Curry, Eric Haldezos, Hugo Malpeyre, Gino Picciano, Michael Pitt, Martin Scorsese, Brian Selznick, Ed Sanders
Regia: Martin Scorsese
Sceneggiatura/Autore: John Logan, Brian Selznick
Colonna sonora: Howard Shore
Fotografia: Robert Richardson
Costumi: Sandy Powell, David Davenport
Produttore: Johnny Depp, Martin Scorsese, Georgia Kacandes, Barbara De Fina, David Crockett, Charles Newirth, Graham King, Emma Tillinger Koskoff, Tim Headington, Christi Dembrowski
Produzione: Usa
Genere: Famiglia, Thriller
Durata: 126 minuti

Un maestro del cinema che omaggia un altro maestro del cinema / 7 Settembre 2018 in Hugo Cabret

Hugo Cabret è un intenso omaggio a George Méliès ed al cinema degli albori, attraverso una storia fiabesca e commovente.
Qualcosa di diverso dal solito cinema di Scorsese, che però, anche stavolta, fa centro.
A me non frega nulla dei pionieri del cinema, o almeno non me ne fregava nulla prima di vedere questo film, che invece mi ha coinvolto molto, anche perché dà allo spettatore qualcosa di più, che una semplice e sterile celebrazione.
Visivamente ed esteticamente è bellissimo ed immersivo.
La trama è semplice ed è incentrata sui “buoni sentimenti” tipici dei film per ragazzi, ma con equilibrio e senso della misura, senza sfociare nel melenso.
Insomma, l’ennesimo grande film di Scorsese.

Leggi tutto

Affascinante…. 7 / 2 Marzo 2017 in Hugo Cabret

Finalmente l’ho visto! Un film che parla di cinema, di tempo, di vita, d’amore.
Scorsese elabora un film fuori dal suo genere e confeziona una favola per grandi e piccini.
Da non perdere, davvero fiabesco e poetico…
7.

Bellissimo / 18 Agosto 2016 in Hugo Cabret

Avendo già letto il libro mi sono un po’ rovinato la sorpresa di scoprire man mano i segreti che giravano attorno al macchinario, ma sono riuscito comunque ad apprezzare tantissimo questo film. Il cast, la fotografia, la colonna sonora, tutto meraviglioso. Una poesia!

Il grande cinema / 16 Agosto 2015 in Hugo Cabret

Hugo Cabret è il primo film che ho visto di Scorsese. Visto al cinema devo dire che è meraviglioso, e credo che in 3d sia ancora più vivo e spettacolare.
Forse è il primo film che ho guardato con un occhio più critico e attento. Ma nonostante il mio atteggiamento superbo sono solo riuscita a dare un giudizio del tutto infantile.
E’ semplicemente meraviglioso. Profondo, intrigante, commovente, ironico.
Non so cosa altro dire. E’ come una scatola cinese. Meliès che guarda il primo film della storia e ne rimane così affascinato da esserne legato per sempre. E Hugo guarda il missile che vola nell’occhio della luna né rimane legato per sempre. E’ come se dietro a tutto ciò ci fosse l’occhio di Scorsese, e al film o ai numerosi film che lo hanno legato al cinema. E’ come se questo film portasse con sé la speranza di affascinare a sua volta.
Perché non c’è niente di più puro del desiderio di portare un po’ di stupore. Di sostenere un’illusione. E quegli orologi che Hugo si rifiuta di lasciar fermare, forse lasciano intravedere una ricerca per la continua lotta contro l’indifferenza che intacca la bellezza del cinema. Non posso non amare questo film perché mi ha insegnato ad amare il cinema.
E’ come se il mondo che è stato lasciato a Hugo fosse rotto, come se ogni personaggio avesse qualcosa fuori posto, qualcosa che andava aggiustato. E lui ci riesce, lui che era piccolo come me riesce a cambiare ciò che lo circonda. SI rifiuta di essere qualcosa di rotto, qualcosa in più.
Trovo che tutto ciò sia semplicemente meraviglioso.

Leggi tutto

Bella fiaba sull’origine del cinema / 13 Novembre 2013 in Hugo Cabret

Tutto ben fatto dalla scenografia, alla regia ed agli attori.