“Trappola di cristallo” è un film di Natale? La risposta del regista, John McTiernan

L'action movie 'Trappola di cristallo', primo film del ciclo Die Hard, è un film di Natale? Dopo tanti anni, il regista John McTiernan ha dato una risposta.

Curiosità , di
“Trappola di cristallo” è un film di Natale? La risposta del regista, John McTiernan

“Trappola di cristallo”: action movie di Natale, sì o no?

Ci sono film di Natale che non sembrano tali. Eppure, in maniera originale, incarnano in tutto e per tutto lo spirito del Natale.
È il caso di TRAPPOLA DI CRISTALLO (Die Hard, 1988), il film di John McTiernan capostipite di una saga cinematografica composta da 5 titoli (l’ultimo, DIE HARD – UN BUON GIORNO PER MORIRE di John Moore, è del 2013), un action anni ’80 imprescindibile per gli amanti del genere.
Ma sparatorie, terroristi e agguati letali in canottiera e a piedi scalzi vi sembrano argomenti poco consoni a un film di Natale? Non avete tutti i torti.
Allora, perché molti fan considerano TRAPPOLA DI CRISTALLO come un film natalizio, anche se non convenzionale?

  • Trappola di cristallo
    7.1/10 261 voti
    Leggi la scheda

    La trama di “Trappola di cristallo”

    La trama di TRAPPOLA DI CRISTALLO riprende cliché thriller e crime, ma rinnova più di un genere cinematografico con un mix perfetto di tensione e divertimento.
    John McClane (Bruce Willis) è un agente di polizia di New York che vola a Los Angeles per partecipare (controvoglia, lui non ama il Natale) alla mega festa aziendale della Nakatomi, la multinazionale giapponese in cui lavora la moglie Molly (Bonnie Bedelia).
    Un gruppo di terroristi della Germania dell’Est (siamo ancora in piena Guerra Fredda!) capitanato dal cattivissimo Hans Gruber (Alan Rickman) assalta il grattacielo Nakatomi, l’avveniristica torre della società in cui è in corso la festa di Natale, e prende in ostaggio i presenti. Il pretesto è politico, ma l’obiettivo non dichiarato di Gruber è quello di mettere le mani sul patrimonio multimilionario conservato nel caveau dell’edificio.
    Ma Gruber non ha fatto i conti con McClane, la sua abilità con le armi da fuoco e il suo istinto di sopravvivenza.

Uno dei migliori film d’azione della storia del cinema

Il ruolo di John McClane, il protagonista pieno di acume, mascolina ironia e risorse del film d’azione cult ha consacrato Bruce Willis eroe action degli anni Ottanta, insieme a Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger.
Il primo film del ciclo di Die Hard è diventato una pietra miliare del genere, un termine di paragone con cui molti film d’azione successivi non hanno potuto fare a meno di confrontarsi. CLIFFHANGER (1993)? Un TRAPPOLA DI CRISTALLO sulle montagne. AIR FORCE ONE (1997)? Un TRAPPOLA DI CRISTALLO su un aereo. SPEED (1994)? Un TRAPPOLA DI CRISTALLO su un bus. Perfino in un episodio di STRANGER THINGS 3 il film di McTiernan viene citato apertamente. Dalla lezione impartita da McClane non si scappa, yippie kay yay!

McTiernan risponde all’annosa domanda

Proprio perché si tratta di un action movie con tutti i crismi, il famoso film di McTiernan è oggetto di discussione da anni: TRAPPOLA DI CRISTALLO è un film di Natale o no?
Pro: è ambientato a Natale! La storia si svolge durante un party natalizio! Nella colonna sonora, ci sono tipiche canzoni di Natale!
Contro: scherziamo? Nei film di Natale, non si spara e non piovono morti dai grattacieli, oh!
Proprio nei giorni scorsi, in un’intervista video pubblicata il 16 dicembre sul canale YouTube dell’American Film Institute (AFI), McTiernan ha dato una risposta definitiva all’annosa domanda.

Il primo film della saga di “Die Hard” è una metafora anticapitalista e antiautoritaria

Come potete vedere nel video dell’AFI, la risposta del regista è lunga e articolata. MacTiernan disserta di storia dell’arte, autoritarismo e capitalismo.
Per riassumere, però, la risposta alla domanda sul suo film più famoso è: TRAPPOLA DI CRISTALLO è un film di Natale.
Non era nato per essere tale, ma McTiernan spiega che è diventato un film pienamente natalizio durante la lavorazione sul set. In TRAPPOLA DI CRISTALLO, il personaggio di Bruce Willis è un eroe che si ribella a un’autorità che si impone con violenza. Nel film, chi detiene il potere si comporta come un folle.
McTiernan, che, dopo vari problemi personali, non dirige film dal 2003 (BASIC), concepisce TRAPPOLA DI CRISTALLO come una metafora, in cui ha messo in scena una fuga dai meccanismi produttivi degli Studios di Hollywood. “Non avevamo intenzione di fare un film di Natale, ma la gioia che è derivata dalla lavorazione l’ha trasformato proprio in quello”, afferma il regista nel video.
Secondo McTiernan, TRAPPOLA DI CRISTALLO è un film di Natale che ripudia sia l’autoritarismo che gli eccessi del capitalismo.
Su NientePopcorn.it, a quanto pare, abbiamo visto lungo, perché, già da qualche anno, l’abbiamo incluso senza paura nel nostro elenco di film da vedere a Natale.

[Nella foto principale: Bruce Willis in TRAPPOLA DI CRISTALLO. Photo Credit: 20th Century Fox].

Lascia un commento

jfb_p_buttontext