Addio a David Bowie: la carriera cinematografica

Poche ore fa, è stata resa nota la scomparsa dell'artista britannico, figura fondamentale della musica degli ultimi 50 anni e protagonista di successo di numerosi film. Ricordiamo la sua carriera di attore con le nostre schede-film e una galleria fotografica.

, di

ADDIO A DAVID BOWIE

Questa notte, se n’è andato David Bowie, artista londinese che ha segnato la storia della musica e della cultura pop mondiale degli ultimi 50 anni, volto significativo di numerose pellicole e autore di una sterminata discografia che, oltre a influenzare permanentemente il panorama musicale internazionale, ha fornito brani per importanti colonne sonore cinematografiche. Pochi giorni fa, l’8 gennaio, aveva festeggiato 69 anni pubblicando l’album ★.

Il tweet pubblicato sull'account ufficiale di David Bowie che ne annuncia la scomparsa.

Il tweet pubblicato sull’account ufficiale di David Bowie che ne annuncia la scomparsa.

Ammalato da circa un anno e mezzo, Bowie (nato David Robert Jones 69 anni fa) si è spento circondato dalla sua famiglia, che, qualche ora fa, ha diffuso via Twitter la notizia della sua morte. Il figlio dell’artista, il regista Duncan Jones, ha dichiarato il proprio dolore annunciando l’inizio di un lungo silenzio mediatico.

DAVID BOWIE: LA CARRIERA CINEMATOGRAFICA

Il Duca Bianco, Ziggy Stardust, camaleontico manipolatore di suoni ed immagini, capace di reinventare la propria musica ed il proprio corpo di apparizione in apparizione, magnetico, multiforme, ha raggiunto il successo cinematografico nel 1976, con il ruolo di Thomas Jerome Newton, l’alieno protagonista del film di fantascienza L’UOMO CHE CADDE SULLA TERRA di Nicolas Roeg.
Vampiro seducente al fianco di Catherine Deneuve in MIRIAM SI SVEGLIA A MEZZANOTTE (1983) di Tony Scott, soldato britannico imprigionato dai giapponesi in FURYO (1983) di Oshima Nagisa, agente per David Lynch in FUOCO CAMMINA CON ME (1992), Andy Warhol nel biopic BASQUIAT (1996) di Julian Schnabel, Nikola Tesla in THE PRESTIGE (2006) di Christopher Nolan, Ponzio Pilato ne L’ULTIMA TENTAZIONE DI CRISTO (1988) di Martin Scorsese, sé stesso in ZOOLANDER (2001) di Ben Stiller, ma -soprattutto- il re dei Goblin nel film fantasy LABYRINTH (1986) di Jim Henson.
Protagonista di numerosi documentari (tra i quali vi consigliamo ZIGGY STARDUST AND THE SPIDERS FROM MARS del 1973, in cui viene mostrato il concerto londinese che ha segnato l’addio alle scene del suo alter ego interspaziale e glam), a Bowie è apertamente ispirato il personaggio di Brian Slade, interpretato da Jonathan Rhys Meyers, il protagonista di VELVET GOLDMINE (1998), il film di Todd Haynes dedicato alla scena glam rock inglese degli anni Settanta.

DAVID BOWIE: LA FILMOGRAFIA ESSENZIALE E UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

Ricordiamo il grande David Bowie attraverso gli episodi principali della sua carriera cinematografica, scorrendo le schede-film di Nientepopcorn.it e una breve galleria fotografica:

CATEGORIE: Addio

Lascia un commento

jfb_p_buttontext