“The Batman”: è online la scena con la definitiva spiegazione del finale

La Warner Bros. ha diffuso una importante scena tagliata dal montaggio finale del film 'The Batman', con Robert Pattinson. Occhio agli spoiler!

Curiosità , di
“The Batman”: è online la scena con la definitiva spiegazione del finale

[Attenzione: spoiler!]

La scena tagliata di “The Batman” è online

La Warner Bros. ha diffuso una scena tagliata dal montaggio finale del film THE BATMAN (2022) di Matt Reeves, con Robert Pattinson.
Nei circa 5 minuti di video, pubblicato sull’account ufficiale di YouTube della casa di produzione statunitense, il protagonista della scena del nuovo film con supereroi DC è il Joker interpretato da Barry Keoghan.
Volete saperne di più? Allora, proseguite la lettura di questo articolo e occhio agli spoiler!

Batman e il Joker nella cut scene di “The Batman”

Nella scena tagliata di THE BATMAN resa pubblica il 24 marzo, il Crociato Incappucciato è all’interno dell’Arkham Asylum, dove è detenuto anche un uomo che sembra proprio colui che conosciamo come Joker.
In questa cut scene, il volto del criminale non è mai pienamente visibile, ma la sequenza è fotografata e illuminata in modo da far emergere dettagli fisici spaventosi del detenuto: sorriso deforme, capelli verdastri ridotti a pochi ciuffi, pelle ferita e piagata.
In realtà, non si tratta di una scena completamente inedita. Chi, nei giorni scorsi, era stato in grado di risolvere i 3 quesiti posti dall’Enigmista sul sito Warner Rataalada.com aveva già avuto occasione di vedere il video.
Adesso, la clip è disponibile per tutti (non sappiamo se per un periodo di tempo illimitato).

  • The Batman
    7.4/10 114 voti
    Leggi la scheda

    La trama e i personaggi di “The Batman”: perché il Joker non compare?

    Il film THE BATMAN è ambientato nel corso del secondo anno di attività del supereroe DC a Gotham City. Il miliardario Bruce Wayne alias Batman è impegnato a fare luce su una rete di corruzione che stringe la città in una morsa.
    Contemporaneamente, Batman è alle prese anche con L’Enigmista (Paul Dano), un serial killer che ha preso di mira l’élite di Gotham, Bruce Wayne compreso, e che lascia criptici indizi sulle scene dei suoi crimini.
    Nel corso delle indagini, Batman collabora o si scontra con molti personaggi che fanno parte dell’universo narrativo dell’Uomo Pipistrello: Selina Kyle/Catwoman (Zoë Kravitz); il Pinguino (Colin Farrell); il maggiordomo Alfred (Andy Serkis); il commissario di polizia Jim Gordon (Jeffrey Wright); Carmine Falcone (John Turturro).
    Nel film, sembra mancare proprio l’arcinemico del Cavaliere Oscuro: il Joker. A dispetto delle apparenze, invece, il famoso villain c’è -eccome!- nel film THE BATMAN.
    Quello del Joker è un cameo particolare in cui la nemesi di Batman è presente, ma non non compare fisicamente. Solo a posteriori, con la diffusione della scena tagliata, la teoria sostenuta dal fandom DC dopo l’uscita del film per cui il “prigioniero invisibile” (The Unseen Inmate) è il Joker è stata confermata.
    Batman è frustrato dal fatto di non riuscire a intercettare l’Enigmista. Come un profiler di serial killer, pensa che parlarne con un altro criminale possa aiutarlo. Così, si reca all’Arkham Asylum, per parlare con un criminale arrestato l’anno precedente. Batman viene accolto da una domanda: “È quasi il nostro anniversario, no?”.
    La voce che arriva dalla cella in cui entra Batman è quella del Joker (ora, lo sappiamo con certezza, anche se il personaggio interpretato da Keoghan non ha questo nome), ma lui non viene mostrato e il nome di Barry Keoghan non compare neanche nei titoli di coda del film.
    Perché?

L’intervista al regista di “The Batman” sulla sequenza tagliata: “Scena bellissima”

In un’intervista rilasciata a Total Film ai primi di marzo 2022, il regista e co-sceneggiatore del film, Matt Reeves, ha risposto alle domande relative al taglio della scena con il Joker: “(…) È una scena davvero interessante. Ma era una di quelle cose, nel corso del film, (…) [di cui] non avevamo bisogno. Presa da sola quella scena è molto inquietante, inquietante e interessante. Barry [Keoghan] dice: ‘È quasi il nostro anniversario, no?’ E tu pensi: ‘Chi è questo tizio?’ Ed è per questo che, nel film, si chiama il “prigioniero invisibile”. Stai entrando in un horror psicologico, lui sta entrando nella mente di Batman (…). Barry e Rob [Pattinson] hanno reso questa scena bellissima.
Parlando con Variety, Reeves ha detto che la sequenza non è stata concepita come un easter egg, un indizio per qualche sequel. “Non è una di quelle scene post credit tipiche dei film Marvel o DC che ti fanno dire: ‘Ehi, ecco il prossimo film!’ Infatti, non ho idea quando o se un personaggio ritornerà in altri film”.

Gli “altri Joker”: perché “The Batman” e “Joker” con Joaquin Phoenix non sono collegati?

THE BATMAN non ha alcun legame con i film precedenti sul Cavaliere Oscuro e neppure con la serie tv GOTHAM (2014-2019) o il film JOKER (2019) con Joaquin Phoenix.
In una precedente intervista rilasciata sempre a Total Film, Reeves ha spiegato perché il Joker di THE BATMAN è slegato da tutti gli altri e, in particolare, da quello interpretato da Phoenix.
“Stavo terminando di lavorare ai film de IL PIANETA DELLE SCIMMIE, quando sono entrato nel progetto [di THE BATMAN], era il 2017. (…) Quando stavo lavorando alla sceneggiatura (…), [il film] JOKER non era ancora uscito. Non sapevo cosa fosse il Joker o cosa sarebbe stato, e me ne sono reso conto solo una volta che siamo stati molto immersi nel film (…). JOKER è sempre stato pensato per essere un film in solitaria molto specifico (…). Non c’è mai stata alcuna discussione sul crossover [tra i due film]”.
Continuando a parlare della scena tagliata, Reeves ha dichiarato: “(…) Ho pensato: ‘Ecco un modo per fare il Joker prima ancora che sia il Joker. Nella nostra versione [della storia], ha un contatto con Batman, prima di diventare il Joker, prima di assumere quel nome d’arte. Ma sono già visibili tutti i semi del Joker. Ci ho lavorato con il truccatore Mike Marino, che curato anche il makeup di Colin [Farrell]. È un genio. Abbiamo fatto delle cose basate su L’UOMO CHE RIDE [nell’interpretazione] di Conrad Veidt. Ho iniziato a pensare: ‘Se faremo un’altra versione del Joker, non voglio fare quello che [Christopher] Nolan ha fatto con le cicatrici’. E, poi, naturalmente, c’è [il Joker di] Jack Nicholson e l’idea delle sostanze chimiche. Ci sono molte versioni classiche [del personaggio]”.
La genesi del Joker di THE BATMAN ha radici storiche, letterarie e cinematografiche: “Per me, l’importante era fare [qualcosa come] THE ELEPHANT MAN, l’Uomo Elefante”.
Nel film con Conrad Veidt, tratto dal romanzo L’uomo che ride (1869) di Victor Hugo, il protagonista ha una specie di malattia congenita a causa della quale non riesce mai a smettere di sorridere. Reeves continua: “Cosa succederebbe se il Joker avesse dalla nascita una specie di malattia per cui è segnato da questo orribile sorriso e il mondo lo trattasse in un certo modo”, pur essendo responsabile di averlo reso quello che è. “Il destino gli ha giocato uno scherzo fin dalla nascita”. Nel film di Reeves, in sostanza, il Joker è una figura horror gotica.

“The Batman 2”: ci sarà anche il Joker?

Reeves ha concepito il finale di THE BATMAN come un aggancio all’universo dei super criminali del Cavaliere Oscuro che, in prima battuta, si espanderà con la serie tv HBO dedicata al Pinguino, interpretato ancora da Colin Farrell.
Ancora a proposito del finale del film THE BATMAN: “Ho pensato: ‘Non sarebbe interessante finire l’arco narrativo dell’Enigmista e avere, proprio accanto a lui, il Joker, e assistere all’inizio di questa relazione?'”. Nonostante questa premessa, non è detto che la coppia Batman-Joker sarà al centro di un possibile sequel di THE BATMAN. Piuttosto, l’attenzione di Reeves e del suo team è focalizzata sulla galleria di villain: “È una parte della trama dedicata ai fan che amano questi personaggi.
In un’intervista concessa a Comic Book Movie, il produttore di THE BATMAN, Dylan Clark, ha lasciato molte porte aperte a THE BATMAN 2. “Possiamo iniziare a mettere su carta tutte le idee che ci sono venute in mente. E ha aggiunto: “[La trama del prossimo film] Potrebbe andare un po’ più in là del secondo anno [di attività di Batman]”.

Altre fonti consultate

Adam B. Vary, ‘The Batman’ Releases Deleted Joker Scene With Barry Keoghan and Robert Pattinson, pubblicato su Variety, 24 marzo 2022.
Colin Hickson, The Batman’s Director Explains Why a Joker Crossover Won’t Happen, pubblicato su cbr.com, 3 marzo 2022.

[Photo Credit: Warner Bros./YouTube].

Lascia un commento

jfb_p_buttontext