Martin Balsam: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Martin Balsam

È nato Martin Henry Balsam il 4 novembre 1919 nel Bronx, NY. Suo padre era un produttore di abbigliamento sportivo femminile ed era il suo primogenito. Martin ha preso il virus della recitazione al liceo, dove ha partecipato al club di teatro. Dopo il liceo, continuò il suo interesse per la recitazione frequentando la New School progressista di Manhattan. Quando scoppiò la Seconda Guerra Mondiale, Martin fu chiamato a prestare servizio nei primi vent’anni. Dopo la guerra, ha avuto la fortuna di ottenere un posto come usciere al Radio City Music Hall di New York. Nel 1947, stava perfezionando il suo mestiere all’Actor’s Studio, gestito all’epoca da Elia Kazan e Lee Strasberg. Il periodo trascorso all’Actor’s Studio di New York gli ha permesso di apprendere il famoso metodo Stanislavskij. Nonostante la sua eccellente formazione, doveva dimostrare di sapersi mettere alla prova, come ogni giovane attore emergente. Ha iniziato a Broadway alla fine degli anni Quaranta. Ma fu solo nel 1951 che conobbe un vero successo. Quell’opera teatrale era “The Rose Tattoo” di Tennessee Williams. Dopo il suo successo a Broadway, ebbe alcuni ruoli televisivi minori prima della sua grande occasione, quando entrò nel cast di “On the Waterfront” (1954). Negli anni Cinquanta, Martin ha avuto molti ruoli televisivi. Ha avuto ruoli ricorrenti in alcune delle serie televisive più popolari dell’epoca, tra cui “L’ora d’acciaio degli Stati Uniti”, “The Philco Television Playhouse”, “Goodyear Television Playhouse” e “Studio One”. Nel 1957, riuscì a dimostrarsi ancora una volta sul grande schermo, con un ruolo di spicco in “12 Angry Men”, diretto da Sidney Lumet e interpretato da Henry Fonda. Tutto il lavoro televisivo di Martin negli anni Cinquanta non andò sprecato. Mentre recitava in un episodio di “Alfred Hitchcock Presents”, Hitchcock rimase talmente colpito dal suo lavoro che gli offrì un ruolo chiave di supporto del Detective Arbogast in “Psycho” (1960). Il suo lavoro con Hitchcock lo aprì a un mondo di altre opportunità di recitazione. Molti ruoli cinematografici forti gli vennero in mente negli anni Sessanta, tra cui parti in “Colazione da Tiffany” (1961), “Cape Fear” (1961) e “The Carpetbaggers” (1964). Uno dei momenti più orgogliosi della sua vita è stato quando ha ricevuto l’Academy Award come miglior attore non protagonista per “Mille pagliacci” (1965). In poco tempo ha iniziato ad accettare ruoli in film europei. Ben presto sviluppò l’amore per l’Italia, e vi visse la maggior parte degli anni che gli rimanevano. Ha recitato in più di una dozzina di film italiani e ha trascorso la sua ultima vita viaggiando tra Hollywood e l’Europa per i suoi numerosi ruoli. Dopo una carriera di oltre cinquant’anni, Martin Balsam morì di cause naturali nella sua amata Italia all’età di 76 anni. Morì di infarto in un albergo di Roma chiamato Residenza di Repetta. Gli sopravvissero la terza moglie Irene Miller e tre figli, Adam, Zoe e Talia.

Luogo di nascita: Bronx, New York, USA
Data di nascita: 04/11/1919
Data di morte: 13/02/1996

Lascia un commento

jfb_p_buttontext