Il silenzio dei prosciutti

/ 19944.453 voti
Il silenzio dei prosciutti

Joe Dee Fostar, agente dell'FBI, sta indagando su un prolifico serial killer che ha ucciso più di cento persone in una settimana.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Il silenzio dei prosciutti
Attori principali: Ezio GreggioEzio GreggioDom DeLuiseDom DeLuiseBilly ZaneBilly ZaneJoanna PaculaJoanna PaculaCharlene TiltonCharlene TiltonMartin Balsam, Stuart Pankin, John Astin, Phyllis Diller, Bubba Smith, Larry Storch, Rip Taylor, Shelley Winters, Henry Silva, John Landis, Joe Dante, John Carpenter, Mel Brooks, Marshall Bell, Sal Landi, Irwin Keyes, Kimber Sissons, Eddie Deezen, Ken Davitian, Peter DeLuise, Heather Elizabeth Parkhurst, Mostra tutti

Regia: Ezio GreggioEzio Greggio
Sceneggiatura/Autore: Ezio Greggio
Colonna sonora: Parmer Fuller
Fotografia: Jacques Haitkin
Produttore: Ezio Greggio, Ezio Greggio, Julie Corman
Produzione: Italia, Usa
Genere: Commedia
Durata: 81 minuti

Dove vedere in streaming Il silenzio dei prosciutti

Il silenzio è d’oro / 8 Dicembre 2013 in Il silenzio dei prosciutti

C’è poco da dire è l’unica volta che mi sono addormentato al cinema e mi sono risvegliato sui titoli di coda…non ricordo altro.
Mrs Pignon

Gioiellino incompreso!!! / 4 Marzo 2013 in Il silenzio dei prosciutti

Bene, iniziamo col dire che Ezio Greggio, pur essendo un abile e, a volte, brillante umorista, non è di certo Billy Wilder. Premessa forse scontata ma comunque giusta. Detto questo, il film “Il silenzio dei prosciutti” è qualcosa di folle, che, chi scrive, trova esilarante e a tratti irresistibile. Greggio si è spesso divertito nelle vesti di regista/attore in opere, ahimè, di poco interesse e scarsa qualità e, dunque, non è un caso se questa sua parodia thriller/horror sia forse il suo unico lavoro (da regista/attore) degno di nota. Le gag sono tante, alcune più che becere e di facile presa ma funzionano, grottesche e “cattive” al punto giusto, che lo collocano, se pur con le dovute distanze, dalle parti del collega amico Mel Brooks, con uno stile recitativo molto simile al miglior Leslie Nielsen. Il film è un calderone sregolato che fa il verso a varie opere hollywoodiane fra le quali: “Psycho”, “Il silenzio degli innocenti” e “La famiglia Addams”, con vari cammei di grandi registi, John Carpenter, John Landis, Roger Corman e lo stesso Mel Brooks. Ezio Greggio nel ruolo di Antonio, il proprietario del motel (una sorta di Norman Bates ca**oneggiante), sembra volersene stare un pò in disparte, lasciando così a briglia sciolta gli altri personaggi, tutti sopra le righe e svitati al punto giusto. In conclusione, l’opera in questione merita la visione, anche degli scettici, per un’ora e mezza di puro svago no sense.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.