Recensione su Boris - Il film

/ 20116.7236 voti

Dài dài dài! / 15 aprile 2011 in Boris - Il film

In sintesi, una luuuuuuunga puntata dell’omonima serie televisiva di cui sono fan.
Per cui, mi ha divertita molto.
La “sola” sufficienza è dovuta al fatto che il brodo è stato allungato un po’ troppo, stavolta; il finale è un po’ smandrappato; grazie al video di Pensiero stupesce di Elio, ho scoperto che sono state tagliate diverse scene che, forse, avrebbero spiegato alcuni evidenti vuoti narrativi (all’improvviso, Arianna è proprietaria di un ristorante?).
Nel complesso, una bella rimpatriata delle facce note della serie, comprese la figlia di Mazinga e quella cagna di Corinna. Stanis LaRochelle, purtroppo, è meno psicopatico del solito.

La “morale” era già nota: l’ennesimo tentativo di René di dirigere un prodotto di qualità è solo la conferma di meccanismi economico-politici che le prime tre serie di Boris avevano già evidenziato in maniera reiterata.
Perciò, per quanto mi riguarda, l’amarezza è già evaporata da un pezzo per lasciare il posto (ahimé) all’acquiescenza.

P.s.: Pannofino mon amour! Che voce, che voce!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext