The Handmaid's Tale

/ 20178.396 voti
serie tvThe Handmaid's Tale

Dall'omonimo romanzo di Margaret Atwood. In un futuro distopico, dove una guerra civile e sconvolgimenti climatici hanno minato la sopravvivenza umana, gli Stati Uniti sono retti dal governo di Gilead, totalitario e fondato sul fondamentalismo cristiano, che ha trasformato le donne in creature totalmente soggiogate dall'uomo: il genere femminile è suddiviso in classi, ognuna con uno scopo preciso. In particolare, le Ancelle, sono le poche donne fertili rimaste e, in grado, perciò di assicurare una discendenza al genere umano: esse sono trattate alla stregua di animali da riproduzione a cui è negato il diritto alla cultura, all'informazione, al piacere.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Handmaid's Tale
STAGIONI/EPISODI: 3 Stagioni , 36 episodi, in corso
Durata episodi: 53 min.
Attori principali: Elisabeth MossYvonne StrahovskiJoseph FiennesMax MinghellaSamira WileyO.T. Fagbenle, Amanda Brugel, Ann Dowd, Bradley Whitford, Madeline Brewer
Creata da: Bruce Miller
Produttore: Bruce Miller, Daniel Wilson, Fran Sears, Warren Littlefield
Genere: Drama, Sci-fi
Network: Hulu

Tu non sei tua, tu sei una cosa, tu non sei nessuno. / 27 Dicembre 2017 in The Handmaid's Tale

Prima stagione
Poche volte un libro o un film riescono a sconvolgermi, succede molto più spesso con il telegiornale, ma The Handmaid’s Tale c’è riuscita. Dopo la visione della prima puntata ci si accorge che questo non è il “racconto” di una società distopica, ma il sunto di tutte le atrocità che l’uomo, in nome di un qualunque dio e della propria arroganza, riesce a perpetrare verso i suoi simili, e a lungo andare, verso se stesso.
In questo “racconto” non c’è nulla che non sia già accaduto o che non stia accadendo in questo momento in qualche parte del mondo, o più semplicemente in qualche “casa”. La sottomissione della donna, la repressione degli affetti, della sessualità in genere e della propria identità, ma non solo, i “roghi di libri” e il divieto di lettura, l’imposizione delle “divise” nel rispetto delle caste e il “potere”, o meglio, il diritto di viva o di morte demandato a pochi “eletti”, sono tutte cose che abbiamo già visto e continuiamo a vedere anche ai giorni nostri.
The Handmaid’s Tale racconta tutto questo, e lo fa con “crudezza” senza lasciare quasi nulla all’immaginazione dello spettatore. Le mutilazioni, la marchiatura, la “cerimonia”, la ripetizione ossessiva del saluto delle ancelle, sono scene che non si dimenticano e fanno riflettere.

Probabilmente la buona riuscita della serie, oltre alla storia, è dovuta gran parte all’interpretazione di Elisabeth Moss che riesce a trasmettere emozioni sempre molto forti. I suoi occhi, assieme alla colonna sonora, spesso raccontano più di molte parole. Bellissima la scena, nell’ultima puntata, delle ancelle che tornano alle loro case con Difred in testa accompagnate da “Feeling Good” di Nina Simone o il suo primo piano nel corridoio del bordello con “White Rabbit” dei Jefferson Airplane.
Da vedere, assolutamente.

Seconda stagione
Non sempre una seconda stagione riesce a rimanere al passo della prima, ma in questo caso c’è riuscita egregiamente, anzi, forse in maniera diversa, la seconda è più “forte” della prima.
Quello che colpisce maggiormente, non è quello che accade o quello che senti, ma ciò che traspare dagli sguardi e dai gesti delle protagoniste. Scusate se mi ripeto, ma Elisabeth Moss (June) è strepitosa.
A parte alcune scene di fronte alle quali non si può restare impassibili (es. lo stupro, il parto), questa seconda stagione mi è parsa più psicologica. La violenza, oltre che fisica, qui è molto più legata a sentimenti ed emozioni. L’alternanza ragione-cuore dei “cattivi” colpisce l’emotività delle protagoniste fino a renderle sottomesse ed inespressive.
Da citare anche l’ottima interpretazione di Alexis Bledel (Emily), che ha un ruolo non più secondario, ma anzi determinante nello svolgimento della storia.
Per finire, sono rimasto molto sorpreso dal finale, ma dopotutto, c’era da aspettarselo, altrimenti…

Leggi tutto

Nolite te bastardes carborundorum / 9 Novembre 2017 in The Handmaid's Tale

Prima stagione
Potente e riuscito adattamento dell’omonimo romanzo della Atwood (che ha partecipato alla produzione come co-sceneggiatrice, l’ha supervisionata ed è comparsa in un episodio nel ruolo di una Zia).
Benché il libro si dimostri eccellente nel descrivere la peculiare situazione delle Ancelle, tratteggiando in maniera asciutta, essenziale e univoca un contesto da incubo, la serie tv si distingue dalla sua matrice per l’esplicitazione di alcuni dettagli impliciti o in essa inespressi.

In particolare, mi riferisco a due elementi.
Il primo, è il senso di “incompletezza” delle Mogli, eluso -per quel che ricordo- dal romanzo e che, qui, ho trovato molto interessante.
Si tratta di donne forzatamente ambigue (tra l’altro, particolarmente fredde, laddove dovrebbero dimostrarsi comprensive ed empatiche) a cui è negata la maternità. Alcune di esse desiderano tale condizione a prescindere dal destino dell’umanità. Altre adempiono al ruolo di madri surrogate per puro dovere.
Benché si tratti di una critica scomoda, “fastidiosa”, si tratta di un tassello fondamentale nell’atteggiamento di biasimo nei confronti della maternità a tutti i costi e alla prosecuzione della specie (umana).
In ogni caso, ognuna delle Mogli è una “donna a metà”, a cui è negata, sia essa volente o nolente, la condizione di madre biologica e la possibilità di provare ancora piacere sessuale. Poiché l’atto sessuale viene associato esclusivamente alla procreazione ed esse non sono in grado di generare vita, le Mogli non solo sono costrette ad assistere all’accoppiamento fra il consorte e l’Ancella di turno, che seppure gelido e meccanico, è pur sempre un atto fisico di natura intima, ma non possono mai concedersi al marito in senso biblico.

Il secondo elemento è rappresentato dalla “ritorsione” della Legge nei confronti di chi l’ha promulgata. La moglie di Waterford è stata fra le promotrici del nuovo ordine sociale e, progressivamente, ne viene stritolata, poiché da essa viene costretta all’infelicità, all’insoddisfazione fisica ed emotiva e all’isteria.

A dispetto dello scenario distopico, la forza deflagrante di questa storia risiede nella sua attualità. A ben pensarci, ciò a cui vengono sottoposte le Ancelle appartiene alla Storia dell’umanità da millenni (e la base filologica rappresentata dall’uso del Vecchio Testamento come testo di riferimento ne è un indizio) e non si tratta di una prassi estinta.
La Atwood pubblicò il romanzo nel 1985, pochi anni dopo la rivoluzione in Iran: seppure le premesse non siano le stesse della nascita dello Stato di Galaad (crisi ecologica, sterilità), la situazione generale presenta notevoli affinità con la repubblica islamica di Khomeini (governo di ispirazione religiosa, persecuzione degli omosessuali, bando degli alcolici e della prostituzione, punizioni per i trasgressori della legge religiosa, ecc.).
Tutt’oggi, anche nell’evoluto Occidente, ogni donna rischia da un momento all’altro di diventare una schiava, vittima di un sistema economico, sociale e politico pronto a negarle istantaneamente i diritti e i bisogni minimi.
Esistono ancora le schiave (del sesso, del lavoro, della famiglia e delle convenzioni) e le loro condizioni non sono troppo diverse da quelle delle Ancelle della Atwood. Basta un attimo, è sufficiente una decisione calata dall’alto per perdere ogni diritto civile, i poteri decisionali, la possibilità di esprimersi. Impressiona pensare a quanto tempo e quanti sacrifici siano occorsi perché una donna potesse ritenere “normali” specifiche libertà (leggere, scrivere, amare o, semplicemente, parlare) e quanto sia semplice perderli in un battito di ciglia.
Difred e le sue furbizie, volte a salvarle -letteralmente- la vita, ricordano gli intrighi maliziosi di palazzo, le strategie di corte da feuilleton. Mi viene da pensare a quante regine, cortigiane e sguattere, nei secoli, abbiano dovuto farvi penosamente ricorso per non soccombere.

L’interpretazione di Elisabeth Moss è un elemento fondamentale per la buona riuscita della serie tv: è intensa, appropriata, dolente, trasmette grandi emozioni.
Pessimo Fiennes Jr., perennemente e ingiustificatamente accigliato.

Voto prima stagione: 8

Leggi tutto

Uno sguardo crudo, alienante, impresso sulle iridi plumbee di un’anti-utopia dispatica. / 17 Giugno 2017 in The Handmaid's Tale

Adattato per la tv da Bruce Miller, ‘’The Handmaid’s Tale’’ ( romanzo distopico di Margaret Atwood ) rappresenta l’intrinseco e nudo percorso di un’ancella, tra i travagli, i patimenti e le tribolazioni di un regime oligarchico e assolutista. Cacotopia, appunto, letta mediante i sensi e le percezioni di una donna ( vittima tra tante ) relegata al limitante ruolo di ‘’incubatrice’’, causa infertilità globale.
L a serie è attenta nel ritrarre una società chiusa, intollerabile, intinta in un colore opaco. Un grigio antracite asfissiante, che ricopre come una patina l’ambiente e i toni.
Elisabeth Moss è magnifica, la sua Difred ( spogliata anche del nome ), con la sua forza, la sua empatia, la sua resilienza, è l’antitesi silenziosa di un mondo bigotto e timorato di Dio, di una cultura intrappolata nelle fauci del fanatismo.
Uno sguardo crudo, alienante, impresso sulle iridi plumbee di un’anti-utopia dispatica.

Leggi tutto

Stagione 1

1x1 - Difred

Difred, una delle poche donne fertili, conosciute come Ancelle nell'opprimente Repubblica di Gilead, lotta per sopravvivere nel suo ruolo di surrogata da riproduzione per un potente Comandante e la sua risentita sposa.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 26-04-2017

1x2 - Compleanno

Le ancelle assistono al parto di Janine, e Difred è spinta a ricordare la nascita di sua figlia. Intanto, la ragazza si avvicina a Diglen, mentre teme un incontro segreto con il Comandante Fred Waterford.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 26-04-2017

1x3 - Tardi

In compagnia di Serena Joy, Difred va a vedere il bambino di Janine e ricorda i primi giorni della rivoluzione che precedettero il regime della Repubblica di Gilead. Intanto, Diglen affronta una difficile sfida.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 26-04-2017

1x4 - Nolite te bastardes carborundorum

Punita da Serena Joy, Difred si risolleva e riflette sul suo stato con Moira al Centro Rosso. Una complicazione nel corso della cerimonia minaccia la sopravvivenza dell’ancella con il Comandante e Serena Joy.

AUTORE: , Leila Gerstein,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 03-05-2017

1x5 - Fedele

Serena Joy fa a Difred una sorprendente proposta. Intanto, la ragazza ricorda il non convenzionale inizio della sua relazione con suo marito.

AUTORE: , Dorothy Fortenberry,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 10-05-2017

1x6 - Il posto di una donna

Un ambasciatore messicano in visita a Gilead chiede a Difred della sua vita come Ancella. Intanto, Serena Joy riflette sul suo matrimonio.

AUTORE: , Wendy Straker Hauser,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 17-05-2017

1x7 - L'altra parte

Mentre ricorda il pericoloso tentativo di fuga della sua famiglia, Difred ha una scioccante rivelazione che le dà una nuova prospettiva di vita.

AUTORE: , Lynn Renee Maxcy,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 24-05-2017

1x8 - Gezebele

Il Comandante stupisce Difred con un'avventura segreta a Gilead. Il turbolento passato di Nick conduce al suo reclutamento da parte dei Figli di Giacobbe.

AUTORE: , Kira Snyder,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 31-05-2017

1x9 - Il ponte

Offred è coinvolta in una pericolosa missione per la resistenza, mentre Janine riceve un nuovo incarico. Serena Joy sospetta l'infedeltà del Comandante.

AUTORE: , Eric Tuchman,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 07-06-2017

1x10 - Notte

Serena Joy affronta Difred e il Comandante. Mentre la ragazza lotta con una complicata e sconvolgente rivelazione, le ancelle affrontano una brutale decisione.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 14-06-2017

Stagione 2

2x1 - June

June è di nuovo nelle mani di Zia Lydia che, dopo aver scoperto la sua gravidanza, decide di riservarle un trattamento diverso da quello delle altre ancelle torturate, per proteggere il bambino che nascerà e che verrà dato alla famiglia Waterford. Dopo una visita ginecologica però, June è introvabile. L’ancella è scomparsa.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 25-04-2018

2x2 - Nondonne

L’episodio si concentra su Emily che si trova nelle Colonie insieme alle altre nondonne, costrette a lavorare come schiave. Qui incontra la signora O’Conner, con cui instaura un rapporto di fiducia che però avrà un risvolto tutt’altro che prevedibile. A fine episodio arriverà nelle Colonie una vecchia conoscenza di Emily.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 25-04-2018

2x3 - Bagaglio

June viene portata a casa di una famiglia dove potrà stare al sicuro. Qui riuscirà nuovamente a scappare, ma senza successo. L’episodio ci presenta inoltre la mamma di June, una donna forte e caparbia, che non si trattiene mai dall’esprimere opinioni sulle decisioni della figlia. Chiudi dettaglio

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 02-05-2018

2x4 - Altre donne

Dopo essere stata di nuovo catturata, June torna a casa dei Waterford, che hanno accettato di concederle una seconda possibilità. June ormai è sorprendentemente obbediente e non si ribella mai. Attraverso i flashback, si scopre che Luke in passato era sposato e che la moglie tormenta June per riavere il marito al suo fianco.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 09-05-2018

2x5 - Semi

June è sempre obbediente e remissiva, ed è costretta ad assistere alla cerimonia della precivaganza, dove Nick verrà assegnato a una moglie. June, però, non è nelle migliori condizioni fisiche perché, all’insaputa di tutti, continua a perdere sangue. La situazione peggiora e l’ancella viene ricoverata in ospedale.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 16-05-2018

2x6 - Primo sangue

Una volta accertato lo stato di salute del bambino, June torna a casa e Serena Joy le riserva un trattamento privilegiato. Una volta ultimati i lavori, arriva il giorno dell’inaugurazione del nuovo centro “Rachele e Lia”, ma qualcosa andrà storto. L’episodio racconta inoltre il passato attivista di Fred e Serena Joy.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 23-05-2018

2x7 - Dopo

Dopo l’esplosione, gli equilibri saltano: alcune ancelle sono morte, così come il comandante Pryce, Fred è ricoverato in ospedale e una Marta viene uccisa. La notizia arriva anche in Canada: Moira teme che tra le vittime ci sia anche la sua fidanzata Odette.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 30-05-2018

2x8 - Il lavoro delle donne

June e Serena svolgono parte del lavoro di Fred a sua insaputa, finché non viene dimesso e non torna a casa. La piccola Angela non sta bene e viene ricoverata d’urgenza in ospedale. Per curarla, alle spalle di Fred, viene dato a una marta (ex neonatologa) un permesso temporaneo. Janine è disperata.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 06-06-2018

2x9 - Potere intelligente

Fred va in Canada per un viaggio diplomatico, facendosi accompagnare da Serena. Questa, giunta a Toronto, osserva come si svolge la vita fuori da Gilead. Moira e Luke partecipano alle proteste contro il regime scatenatesi proprio in occasione della visita. Difred, rimasta a casa, confida a zia Lidia le preoccupazioni per il bambino.

AUTORE: , Dorothy Fortenberry,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 13-06-2018

2x10 - L'ultima cerimonia

Casa Waterford è in festa, il momento tanto atteso è arrivato: June sta per partorire. Purtroppo, però, si tratta di un falso allarme; l’ancella non è ancora pronta. Ciò nonostante Serena Joy e Waterford vogliono anticipare la nascita a tutti i costi e decidono di usare la violenza per raggiungere il loro scopo. L’indomani Waterford concede a June una sorpresa.

AUTORE: , Yahlin Chang,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 20-06-2018

2x12 - Postpartum

Difred viene inviata in un luogo familiare. Nick è scosso dalla brutale risposta di Gilead ad un crimine. Emily viene assegnata a una misteriosa nuova casa.

AUTORE: , Eric Tuchman,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 04-07-2018

2x13 - La parola

Serena e le altre mogli si sforzano di cambiare. Emily impara di più sul suo nuovo comandante. Offred affronta una decisione difficile.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 11-07-2018

2x11 - Holly

June è completamente da sola nella residenza del comandante Mackenzie, in procinto di partorire. L’episodio ruota attorno al parallelismo tra la nascita di Hannah e quella della nuova arrivata.

AUTORE: , Bruce Miller, Kira Snyder,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 27-06-2018

Stagione 3

3x1 - Notte

June si imbarca in una audace missione con conseguenze inaspettate. Emily e Nichole fanno un viaggio straziante. I Waterford fanno i conti con la scelta di Serena Joy di mandare via Nichole.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 05-06-2019

3x2 - Mary e Martha

June aiuta le Martha a svolgere un compito pericoloso mentre naviga in una relazione con il suo nuovo e inaffidabile partner. Emily e Luca lottano contro uno scomodo imprevisto.

AUTORE: , Kira Snyder,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 05-06-2019

3x3 - Attenzione

June organizza una riunione in cui deve affrontare sia il comandante Waterford che Nick. Serena Joy ha un conto in sospeso a casa di sua madre. Lawrence dà a June una lezione sulle difficili decisioni da prendere come comandante.

AUTORE: , Yahlin Chang,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 05-06-2019

3x4 - Dio benedica la bambina

June negozia una tregua tra i Waterford. Janine è alle prese con la famiglia Putman, mentre Zia Lydia attua una brutale punizione pubblica.

AUTORE: , Eric Tuchman,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 12-06-2019

3x5 - Numero sconosciuto

June e Serena apprendono che Luke si sta prendendo cura di Nichole in Canada. L'informazione, però, porterà con sé importanti conseguenze.

AUTORE: , Marissa Jo Cerar,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 19-06-2019

3x6 - Famiglia

I Waterford si recano a Washington, dove una potente famiglia offre un'opportunità per Gilead. June stabilisce un contatto con una persona importante nel tentativo di proteggere Nichole.

AUTORE: , Dorothy Fortenberry,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 26-06-2019

3x7 - Sotto il Suo occhio

June intensifica gli sforzi per trovare Hannah. Emily deve affrontare i fantasmi del proprio passato, mentre l'attuale crisi diplomatica internazionale si complica. Serena e Fred contemplano il loro futuro a Washington.

AUTORE: , John Herrera, Nina Fiore,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 03-07-2019

3x8 - Inadatto

June e il resto delle ancelle evitano Dimatthew, ma dovranno fare i conti con Zia Lydia, la quale sta riflettendo sulla sua vita e le relazioni avute prima della nascita di Gilead.

AUTORE: , Kira Snyder,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 10-07-2019

3x9 - Eroico

La sanità mentale di June comincia a logorarsi a causa della lunga permanenza in ospedale. Un incontro con Serena Joy la costringerà a rivalutare le sue recenti azioni.

AUTORE: , Lynn Renee Maxcy,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 17-07-2019

3x10 - Testimonianza

Pronta a controbattere i suoi oppressori, June inizia a prendere accordi per un piano ambizioso. Una manovra subdola da parte del comandante Waterford, però, minaccia di mandarlo in fumo.

AUTORE: , Jacey Heldrich,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 24-07-2019

3x11 - Bugiardi

June deve affidarsi all'imprevedibile comandante Lawrence per compiere il suo piano, ma questo porterà con sé varie difficoltà.

AUTORE: , Yahlin Chang,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 31-07-2019

3x12 - Sacrificio

La leadership di Gilead è scossa da importanti perdite. Luke e Moira si affiancano ai nuovi arrivati in Canada. June si preoccupa della validità del suo piano, e…

AUTORE: , Eric Tuchman,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 07-08-2019

3x13 - Mayday

Con il suo piano, June raggiunge un punto di non ritorno nell'attacco contro Gilead. Fino a dove è disposta a spingersi? Serena Joy e il comandante Waterford, intanto, muovono verso un nuovo stile di vita.

AUTORE: , Bruce Miller,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 14-08-2019