Barbra Streisand: tutti i film prodotti, biografia, filmografia completa

Female
Barbra Streisand

Barbra Streisand è una cantante, attrice, regista e produttrice americana e una delle personalità di maggior successo nel mondo dello spettacolo. È l'unica persona ad aver mai ricevuto tutti i seguenti premi: Oscar, Tony, Emmy, Grammy, Golden Globe, Cable Ace, National Endowment for the Arts e Peabody award, oltre agli American Film Institutes Lifetime Achievement honor e al film Premio Chaplin della Society of Lincoln Center.

È nata a Brooklyn, New York, nel 1942 da Diana (nata Ida Rosen), una cantante diventata segretaria della scuola, ed Emanuel Streisand, insegnante di scuola superiore. Suo padre era di origini ebraiche galiziane (polacche) e sua madre di origini ebraiche russe. Da bambina ha frequentato la scuola ebraica Beis Yakov a Brooklyn. È cresciuta in una famiglia della classe media ed è cresciuta sognando di diventare un'attrice (o anche un'attrice / direttore d'orchestra, mentre descriveva felicemente la sua adolescenza in uno dei suoi concerti).

Dopo un periodo come cantante di un night club e interprete di Off-Broadway a New York City, ha iniziato ad attirare l'interesse e una base di fan, grazie al suo talento vocale originale e potente. Ha debuttato a Broadway nella commedia musicale del 1962 "I Can Get It For You Wholesale" di Harold Rome , ricevendo una nomination al Tony Award come migliore attrice non protagonista e un premio del New York Drama Critics Poll. L'anno seguente raggiunse un grande successo commerciale con le sue prime uscite da solista della Columbia Records, "The Barbra Streisand Album" (vincitore del Grammy multiplo, incluso "Best Album of the Year") e "The Second Barbra Streisand Album" (il suo primo RIAA Gold Album ); questi album, principalmente dedicati al compositore Harold Arlen , le ha portato elogi critici e, soprattutto, consensi pubblici in tutti gli Stati Uniti. Nel 1964 continuò ad avere un altro grande successo a Broadway quando interpretò la leggendaria stella di Broadway Fanny Brice in "Funny Girl" di Jule Styne e Bob Merrill ; la canzone principale dello spettacolo, "People". divenne il suo primo successo e apparve sulla copertina della rivista "Time". Dopo molte apparizioni televisive come ospite in vari spettacoli musicali e di varietà (come un episodio di The Judy Garland Show (1963), per il quale è stata nominata per l'Emmy del 1963), ha firmato un contratto esclusivo con la CBS per una serie di speciali TV annuali: My Name Is Barbra (1965) (che vinse un Emmy) e Color Me Barbra (1966) il suo primo lavoro a colori ebbe un enorme successo.

Dopo un breve periodo teatrale a Londra e la nascita di suo figlio Jason Gould (con l'allora marito Elliott Gould ), nell'estate 1967 ha tenuto un memorabile concerto gratuito a New York City, "A Happening in Central Park", che è stato girato e successivamente trasmesso (in una versione modificata) come speciale TV; poi è volata a Hollywood per il suo primo film, Funny Girl (1968), le riprese del suo successo teatrale. L'immagine, diretta da William Wyler , è stato aperto nel 1968 ed è diventato un successo negli Stati Uniti e all'estero, rendendola una "superstar" internazionale e vincitrice di numerosi premi, tra cui un Oscar (il suo primo) come migliore attrice. Dopo una serie di musical sullo schermo, come Gene Kelly 'S Hello, Dolly! (1969) e Vincente Minnelli 'S L’amica delle 5½ (1970), voleva provare commedie, dando vita a film come Il gufo e la gattina (1970) e Ma papà ti manda sola? (1972). Si è rivolta ai drammi e si è rivelata Voglio la libertà (1972) e il classico Come eravamo (1973), diretto da Sydney Pollack e co-protagonista Robert Redford , in cui ha dato quella che molti considerano la sua migliore interpretazione. La canzone "The Way We Were" (scritta da Marvin Hamlisch e Alan Bergman e Marilyn Bergman ) divenne uno dei suoi più grandi successi e canzoni più memorabili e famose.

È tornata in TV per un nuovo speciale concepito come un viaggio musicale che copre molti stili musicali mondiali, Barbra Streisand and Other Musical Instruments (1973), poi tornò (per motivi contrattuali) al ruolo di Fanny Brice in un sequel del suo film di successo "Funny Girl film, Funny Lady (1975) e l'anno successivo è uscito uno dei suoi progetti cinematografici più personali, È nata una stella (1976), uno dei più grandi successi dell'anno per cui ha vinto un Golden Globe come migliore attrice e il suo secondo Oscar, per la canzone "Evergreen". Sempre estremamente impegnata dal punto di vista discografico, con una media di un album all'anno negli anni '70 e '80, aveva una serie di singoli e album di successo, come "You Don't Bring Me Flowers" (duetto con "Neil Diamond") , "Abbastanza è abbastanza" (con Donna Summer ), "The Main Event" (dal suo film Ma che sei tutta matta? (1979) con la sua amica Ryan O’Neal ) e l'album "Guilty", scritto per lei da The Bee Gees ' Barry Gibb , che ha venduto oltre 10 milioni di copie in tutto il mondo.

Ha debuttato come regista con il dramma musicale Yentl (1983), in cui interpreta anche una ragazza ebrea che è costretta a lasciarsi andare come un uomo per perseguire i suoi sogni. Il film ha ricevuto recensioni generalmente positive e il bellissimo punteggio di Michel Legrand e i parolieri Marilyn Bergman e Alan Bergman si presentano come una delle migliori opere musicali di Streisand. Il film ha ricevuto diverse nomination all'Oscar, vincendo in due categorie, ma non è stata nominata miglior regista, il che ha deluso sia lei che i suoi fan, molti dei quali considerano questo il più grande "accidenti" dell'Accademia.

Nel 1985 il suo album "The Broadway Album fu un successo inaspettato, vincendo un Grammy Award e contribuendo a introdurre una nuova generazione nel mondo del teatro musicale americano. Nel 1986 si esibì in un concerto memorabile, dopo 20 anni di silenzio sul palcoscenico", One Voice "(1986). È tornata sullo schermo in Pazza (1987), film drammatico diretto da Martin Ritt , nel ruolo di una prostituta accusata di omicidio che combatte per evitare di essere etichettata "pazza" durante il suo processo. Nel 1991 è apparsa in Il principe delle maree (1991), che molti considerano l'apice della sua carriera cinematografica, interpretando uno psichiatra che cerca di aiutare un uomo ( Nick Nolte ) per trovare i pezzi della sua vita passata: il film ha ricevuto sette nomination all'Oscar (ma di nuovo NON per la migliore regia), ma ha ricevuto una nomination dal DGA (Directors Guild of America) come miglior regista. Nel 1994 è tornata sul palco dopo 27 anni per una serie di concerti sold-out (per la versione televisiva di uno di questi, ha vinto un altro Emmy).

Negli anni '90 ha battuto diversi record personali: con due album n. 1 ("Back to Broadway" nel 1993 e "Higher Ground" nel 1997) e divenne l'unica artista a raggiungere un album n. 1 nelle classifiche degli anni '60, '70 , Anni '80 e '90 (ha esteso questo disco al 21 ° secolo nel 2009 con l'album jazz "Love is the Answer"). Nel 1996 ha recitato nella sua terza e ultima foto come regista, L’amore ha due facce (1996), con Jeff Bridges e Lauren Bacall . Il film ha avuto un finale "la ragazza ha preso il ragazzo", e lo stesso è successo a lei nella vita reale – l'anno successivo ha sposato un noto attore televisivo James Brolin .

Nel 2000 ha nuovamente focalizzato la sua carriera sui concerti ("Timeless") e nel 2006-07 con un tour europeo. Ha realizzato solo altri due film – un ruolo di supporto come madre terapista sessuale nel Ben Stiller commedia Mi presenti i tuoi? (2004) e il suo sequel, Vi presento i nostri (2010), a fianco Dustin Hoffman e Robert De Niro . Ha pubblicato un libro, "Passion for Design", nel 2010 e ha celebrato la sua amicizia con i Bergman con un intero album delle loro canzoni, "What Matters Most" (2011), che ha debuttato nella top 10.

Dopo una lunga pausa dalle riprese, è tornata in un ruolo da protagonista per le festività natalizie del 2012 con Parto con mamma (2012), un film madre / figlio recitato insieme Seth Rogen e diretto da Anne Fletcher e sta lavorando alla realizzazione di una versione cinematografica del noto musical "Gypsy" di Jule Styne. In quasi 50 anni di carriera, Streisand ha contribuito all'industria dello spettacolo in un modo personale e unico, raccogliendo una base di fan multi-generazionale; ha una gamma vocale potente e riconosciuta e un senso dell'umorismo rauco e spesso autoironico, che non le impedisce di mostrare i lati seri e drammatici della sua personalità. La sua forte convinzione politica nella giustizia sociale infonde la sua carriera professionale e la sua vita personale, e non fa ossa su ciò in cui crede; la sua volontà di mettere i suoi soldi dove è la sua bocca ha provocato alcuni attacchi veramente viziosi da parte di molti che hanno opinioni politiche opposte, ma ciò non le ha impedito di agire secondo le sue convinzioni. È stata insignita del premio umanitario della campagna per i diritti umani, un dottorato onorario in arti e discipline umanistiche all'Università di Brandeis nel 1995, un dottorato onorario in filosofia all'università ebraica di Gerusalemme nel 2013 e il conferimento da parte del governo francese del titolo del comandante dell'Ordine delle Arti e delle Lettere. Sostiene molte cause umanitarie attraverso la Streisand Foundation ed è stata un ambientalista dedicato per molti anni; ha fornito una cattedra di studi ambientali nel 1987 e ha donato la sua tenuta di 24 acri alla Conservazione dei Monti di Santa Monica. Inoltre, è stata la fondatrice principale della Clinton Climate Change Initiative. Questo sforzo ha riunito un consorzio delle principali città del mondo per ridurre le emissioni di gas serra. È una delle principali portavoce e raccolta fondi per cause sociali e politiche vicine al suo cuore e ha spesso dedicato i proventi delle sue esibizioni di concerti dal vivo a beneficio dei programmi che sostiene.

Luogo di nascita: Williamsburg, Brooklyn, New York, USA
Data di nascita: 24/04/1942

    Produttore esecutivo (6)
    Produttore (7)

    Lascia un commento

    jfb_p_buttontext