Il debutto di Dario Argento nei videogame: è partita la campagna di crowdfunding di Dreadful Bond

Il regista Dario Argento, re dell'horror italiano, partecipa al progetto Dreadful Bond, un videogame con atmosfere thriller e risvolti sovrannaturali realizzato dal team di Clod Studio.

, di
Il debutto di Dario Argento nei videogame: è partita la campagna di crowdfunding di Dreadful Bond

Dario Argento esordisce nel mondo dei videogiochi

A 78 anni, Dario Argento entra per la prima volta nel mondo dei videogame con Dreadful Bond, un videogioco investigativo con atmosfere thriller e risvolti sovrannaturali e psicologici realizzato da Clod Studio.
Ieri (25 marzo), è partita la campagna di crowdfunding su Kickstarter per completare il progetto e iniziare lo sviluppo del gioco anche per PlayStation 4. Obiettivo: 60mila euro in 30 giorni. In cambio del loro contributo, i finanziatori riceveranno un box con contenuti esclusivi autografati da Argento: un’edizione numerata del gioco e il fumetto che racconta gli antefatti della vicenda che fa da cornice al videogame.
Argento è il supervisore artistico di Dreadful Bond e del cortometraggio abbinato alla campagna Kickstarter. Ha collaborato all’ideazione del soggetto e ha affiancato i narrative designer nella definizione dello scenario del vidoegioco.

“For Bridget”, il cortometraggio abbinato alla campagna Kickstarter di Dreadful Bond

[Aggiornamento del 6 aprile 2019]
È online For Bridget, il cortometraggio abbinato alla campagna di crowdfunding su Kickstarter che introduce il videogame Dreadful Bond, realizzato con la supervisione di Dario Argento.


[Fine aggiornamento]

Dreadful Bond: segreti e terrore in una villa abbandonata

La partecipazione del re del brivido al progetto Dreadful Bond non deve stupire. Per toni e argomenti, la filmografia di Dario Argento è molto affine alla traccia narrativa di questo videogame.
Dreadful Bond è un progetto che si avvicina molto alle mie tematiche, ai miei film, ai miei sogni, ha qualcosa di profondo e che mi ha colpito subito. Mi sono lasciato trasportare da Clod Studio in questo nuovo viaggio”, ha dichiarato il regista.
I giocatori di Dreadful Bond dovranno esplorare una villa abbandonata appartenuta a una fantomatica Famiglia Wharton. Lo scopo dei giocatori sarà capire chi sono, perché si trovano in quel luogo, cosa è successo ai Wharton e se stanno vivendo la realtà o sono vittime di uno stato mentale alterato.
La misteriosa dimora è piena di voci, visioni bizzarre, ricordi e ombre, una serie di indizi che i player dovranno raccogliere e interpretare per conoscere gli atroci atti commessi nella villa.
Raccogliendo indizi e risolvendo enigmi, il player avrà la possibilità di rievocare gli atroci atti commessi nella magione e scoprire qual è esattamente il suo personaggio.
Esoterismo, alchimia, dimore infestate, possessioni, allucinazioni… Sulla carta, in Dario Argento’s Dreadful Bond c’è tutto l’immaginario dei film di Argento.
Dal punto di vista tecnico, il gioco è stato realizzato avvalendosi del software Unreal Engine 4 e di tecniche fotogrammetriche, per rendere realistici e credibili gli ambienti in cui si svolge la narrazione. Dreadful Bond non ha un’interfaccia utente grafica, ma solo sonora. Ogni azione è accompagnata da un feedback audio che permette al giocatore di scoprire i dettagli della storia.

Il prossimo film di Dario Argento

Sul fronte cinematografico, Argento tace. Il suo ultimo film, DRACULA 3D, risale al 2012.  Nel 2015, il regista romano si è dedicato all’opera lirica, curando la regia del Macbeth di Giuseppe Verdi allestito al Teatro Verdi di Pisa.
Da diversi anni, ormai, si parla di un nuovo film di Dario Argento, THE SANDMAN, in cui il cantante Iggy Pop dovrebbe interpretare il ruolo di un truce serial killer ispirato a L’uomo della sabbia (Der Sandmann, 1815), protagonista del’omonimo racconto di E.T.A. Hoffmann. In merito a questo film, però, non ci sono aggiornamenti.

CATEGORIE: Curiosità

Lascia un commento

jfb_p_buttontext