Suspiria

/ 19777.4316 voti
Suspiria

Una giovane ballerina americana, Susy, si reca a Friburgo per perfezionarsi in una prestigiosa scuola di danza classica. Qui, una serie di inquietanti avvenimenti, misteriose sparizioni e orribili delitti si susseguono allo scopo di preservare un terrificante segreto.
scimmiadigiada ha scritto questa trama

Titolo Originale: Suspiria
Attori principali: Jessica Harper, Stefania Casini, Flavio Bucci, Miguel Bosé, Barbara Magnolfi, Susanna Javicoli, Eva Axén, Rudolf Schündler, Udo Kier, Alida Valli, Joan Bennett, Margherita Horowitz, Jacopo Mariani, Fulvio Mingozzi, Franca Scagnetti, Renato Scarpa, Serafina Scorceletti, Giuseppe Transocchi, Renata Zamengo, Alessandra Capozzi, Salvatore Capozzi, Diana Ferrara, Cristina Latini, Alfredo Raino, Claudia Zaccari, Dario Argento, Giovanni di Bernardo, Daria Nicolodi, Marina Pierro, Lela Svasta, Mostra tutti

Regia: Dario Argento
Sceneggiatura/Autore: Dario Argento, Daria Nicolodi
Colonna sonora: Dario Argento, Agostino Marangolo, Massimo Morante, Fabio Pignatelli, Claudio Simonetti
Fotografia: Luciano Tovoli
Costumi: Pierangelo Cicoletti
Produttore: Claudio Argento, Salvatore Argento
Produzione: Italia
Genere: Horror
Durata: 99 minuti

Dove vedere in streaming Suspiria

3 Novembre 2022 in Suspiria

Primo film di Dario Argento visto. Difficile capire se sia un regista sottovalutato o sopravvalutato (come dicono recentemente molti critici). Da un punto di vista tecnico abbondavano giochi di luce e musiche sparate in alcuni momenti, solo fumo per far vedere quanto il regista è bravo, oppure vera atmosfera? Ho idee ambivalenti su questo, soprattutto perché tali dispositivi tendevano ad attenuarsi nel corso del film (e mi sarei aspettato il contrario).
Comunque, utile sospendere il giudizio su questo elemento, perché il film è molto avvincente e da vedere.

Leggi tutto

Che noia questi spiriti… / 29 Luglio 2021 in Suspiria

Andare contro corrente? Perché no!
Riconosco la bravura di Dario Argento in diverse sue opere ma su questa ho i miei dubbi. Premesso l’argomento che personalmente non amo, la storia la trovo non molto legata e spesso anche troppo leggera. Alcune figure inutili (il bambino, il ballerino, la cuoca, ecc…) che sembrano entrare nella storia ma invece sono semplici figuranti, ripeto inutili.
L’aspetto poi dell’horror troppo leggero anche se parliamo del 1977 e quindi con un cinema diverso. Oggi credo farebbe ridere alla nuova generazione.
Il buon regista romano ha prodotto altri capolavori, e purtroppo anche altri scadenti…
Un cult ma solo perché datato.
Ad maiora!

Leggi tutto

Il capolavoro di Argento / 28 Agosto 2020 in Suspiria

Sebbene consideri Suspiria il capolavoro di Dario Argento, questo film non è esente da difetti. Il film risulta essere a tratti un po’ approssimativo e soprattutto nel finale superficiale e frettoloso. L’idea del film è buonissima, una scuola di danza gestita da streghe che usano la danza solo come una facciata per i loro loschi affari. Tuttavia la danza passa troppo in secondo piano in questo film, come mero sfondo in una sola scena, mentre ho apprezzato molto che Guadagnino si sia concentrato su questo aspetto. Avrei preferito che il durasse due ore o anche qualcosina di più aggiungendo altri aspetti, approfondendo la congrega delle streghe, la loro personalità, i loro obiettivi, e approfondire anche le personalità delle ballerine della scuola. Su questo Argento è stato molto superficiale. Tuttavia il film eccelle nell’aspetto tecnico, compensando ciò che manca con una fotografia e un gioco di luci ammaliante e le musiche disturbanti dei Goblin in questo film sono qualcosa di superbo. Argento era quasi a un passo da creare il capolavoro horror per eccellenza ma sembra non abbia voluto osare, non addentrandosi nei misteri che Suspiria avrebbe potuto sollevare e svelare ma rimanendo a galla in superficie e godendosi comunque un meritato successo.

Leggi tutto

Suspiria / 17 Maggio 2020 in Suspiria

Pietra miliare dell’horror italiano ed europeo, Suspiria è il film che fece conoscere Dario Argento in tutto il mondo.
Il film inizia con un tono quasi fiabesco “Susy Benner decise di perfezionare i suoi studi di balletto nella più famosa scuola europea di danza. Scelse la celebre accademia di Friburgo. Partì un giorno alle nove di mattina dall’aeroporto di New York e giunse in Germania alle 22:45 ora locali”. Tuttavia, è sin da subito evidente la connotazione gotica del racconto: racconto che si basa su due aspetti fondamentali; la “detection”, ovvero la ricerca della soluzione al mistero che si svolge nella scuola di danza(le morti misteriose, le insegnanti-streghe; l’effetto visivo, ovvero la capacità tecnica formidabile di Argento, tra una delle migliori fotografie di tutto il cinema horror(quella di Luciano Tovoli) ,effetti speciali assolutamente all’avanguardia per l’epoca e la tecnica registica di Argento, piena di eleganza ed allo stesso tempo di pathos. Anche la musica dei Goblin contribuisce a rendere il film pieno di tensione.
Non concordo con chi dice che il cinema di Argento sia carente nell’aspetto narrativo: la narrazione in questo film avviene tramite il potere delle immagini, della musica, in una sorta di ritorno ad un’ideale cinema puro.
Inoltre, fondamentale l’anno di uscita del film,1977: da questo dato possiamo evincere il fortissimo significato del film, il conflitto generazionale tra una generazione vecchia ed allo stesso tempo potente ed una generazione giovane, curiosa e ribelle: Susy uccidendo la Makkos manda un messaggio politico forte e chiaro.

Leggi tutto

il male trafitto dalla grazia / 5 Settembre 2018 in Suspiria

La graziosa susy è catapultata nella germania del 77, dove l’atmosfera politica è delicata, dove la pioggia e il vento sono terrificanti, dove gli alberi sono completamente spogli, dove i tassisti tirano dritto e non parlano, dove la notte è verde e spaventosa. Il capolavoro di argento, è psichedelico, folle, pop, i colori sono i protagonisti, la fotografia allucinante, il montaggio frenetico, le musiche dei goblin perfette. Alla fine le streghe possono essere sconfitte anche da un’ ingenua e piccola ballerina, l’importante è avere coraggio e intelligenza. Le streghe sono stupide, il male è stupido.

Leggi tutto