Suspiria

/ 19777.4286 voti
Suspiria

Una giovane ballerina americana, Susy, si reca a Friburgo per perfezionarsi in una prestigiosa scuola di danza classica. Qui, una serie di inquietanti avvenimenti, misteriose sparizioni e orribili delitti si susseguono allo scopo di preservare un terrificante segreto.
scimmiadigiada ha scritto questa trama

Titolo Originale: Suspiria
Attori principali: Jessica HarperJessica HarperStefania CasiniStefania CasiniFlavio BucciFlavio BucciMiguel BoséMiguel BoséBarbara MagnolfiBarbara MagnolfiSusanna Javicoli, Eva Axén, Rudolf Schündler, Udo Kier, Alida Valli, Joan Bennett, Margherita Horowitz, Jacopo Mariani, Fulvio Mingozzi, Franca Scagnetti, Renato Scarpa, Serafina Scorceletti, Giuseppe Transocchi, Renata Zamengo, Alessandra Capozzi, Salvatore Capozzi, Diana Ferrara, Cristina Latini, Alfredo Raino, Claudia Zaccari, Dario Argento, Giovanni di Bernardo, Daria Nicolodi, Marina Pierro, Lela Svasta, Mostra tutti
Regia: Dario ArgentoDario Argento
Sceneggiatura/Autore: Dario Argento, Daria Nicolodi
Colonna sonora: Dario Argento, Agostino Marangolo, Massimo Morante, Fabio Pignatelli, Claudio Simonetti, Goblin
Fotografia: Luciano Tovoli
Costumi: Pierangelo Cicoletti
Produttore: Claudio Argento, Salvatore Argento
Produzione: Italia
Genere: Horror
Durata: 99 minuti

Dove vedere in streaming Suspiria

Suspiria / 17 Maggio 2020 in Suspiria

Pietra miliare dell’horror italiano ed europeo, Suspiria è il film che fece conoscere Dario Argento in tutto il mondo.
Il film inizia con un tono quasi fiabesco “Susy Benner decise di perfezionare i suoi studi di balletto nella più famosa scuola europea di danza. Scelse la celebre accademia di Friburgo. Partì un giorno alle nove di mattina dall’aeroporto di New York e giunse in Germania alle 22:45 ora locali”. Tuttavia, è sin da subito evidente la connotazione gotica del racconto: racconto che si basa su due aspetti fondamentali; la “detection”, ovvero la ricerca della soluzione al mistero che si svolge nella scuola di danza(le morti misteriose, le insegnanti-streghe; l’effetto visivo, ovvero la capacità tecnica formidabile di Argento, tra una delle migliori fotografie di tutto il cinema horror(quella di Luciano Tovoli) ,effetti speciali assolutamente all’avanguardia per l’epoca e la tecnica registica di Argento, piena di eleganza ed allo stesso tempo di pathos. Anche la musica dei Goblin contribuisce a rendere il film pieno di tensione.
Non concordo con chi dice che il cinema di Argento sia carente nell’aspetto narrativo: la narrazione in questo film avviene tramite il potere delle immagini, della musica, in una sorta di ritorno ad un’ideale cinema puro.
Inoltre, fondamentale l’anno di uscita del film,1977: da questo dato possiamo evincere il fortissimo significato del film, il conflitto generazionale tra una generazione vecchia ed allo stesso tempo potente ed una generazione giovane, curiosa e ribelle: Susy uccidendo la Makkos manda un messaggio politico forte e chiaro.

Leggi tutto

il male trafitto dalla grazia / 5 Settembre 2018 in Suspiria

La graziosa susy è catapultata nella germania del 77, dove l’atmosfera politica è delicata, dove la pioggia e il vento sono terrificanti, dove gli alberi sono completamente spogli, dove i tassisti tirano dritto e non parlano, dove la notte è verde e spaventosa. Il capolavoro di argento, è psichedelico, folle, pop, i colori sono i protagonisti, la fotografia allucinante, il montaggio frenetico, le musiche dei goblin perfette. Alla fine le streghe possono essere sconfitte anche da un’ ingenua e piccola ballerina, l’importante è avere coraggio e intelligenza. Le streghe sono stupide, il male è stupido.

Leggi tutto

15 Marzo 2014 in Suspiria

So che molti non amano questo film di Argento…io faccio parte della schiera opposta, trovo che questo sia uno di quei film facenti parte dell’ottima annata di Argento, un film che con i suoi meravigliosi giochi di colore, con le sue scene ad altissima tensione, con le sue atmosfere demoniache e con le musiche quasi ipnotizzanti dei sempre magnifici Goblin si meriti un posto nella categoria dei migliori horror-thriller degli ultimi anni.
Peccato che quel regista oggi non esista più, peccato sia caduto in un baratro sempre più profondo…

Leggi tutto

Master of Horror 2 / 6 Novembre 2013 in Suspiria

Nel 1977 Dario Argento realizza il suo film più agghiacciante e macabro, il film che più di tutti lo ha fatto conoscere al mondo intero, quello che lo ha reso agli occhi di tutti un maestro dell’orrore.
Ed a buon diritto ! Invero mai come in questo lungometraggio il regista italiano tramuta in arte tutte le sue capacità e la sua abilità registica. Paura, terrore…sono le emozioni che si provano (probabilmente) durante e dopo la visione di quest’opera, esse sono frutte di una enorme accuratezza nel girare le scene e dei lugubri fotogrammi che scorrono sullo schermo.
Il punto forte di questo film non è solo nelle immagini esplicite ma anche e soprattutto nei suoni. La musica dei Goblin basta da sola a conferire un’atmosfera cupa ed angosciante, ma pure i suoni, i rumori ed i sussurri inquietanti onnipresenti danno un tocco sublime in più. Fotografia e scenografia (rispettivamente a cura di Luciano Tovoli e Giuseppe Bassan), elementi portanti dell’intera opera, rasentano la perfezione e, in questo ambito il film è innovativo perché si giostrano le luci ed i colori…tutto ciò crea la giusta atmosfera denotando così mistero e paura.
Alcune scene sono memorabili (certe sequenze sono davvero indescrivibile…cioè, descriverle a parole le sminuirebbe e, un po’ tutto il film è così, un’opera d’arte che abbisogna d’essere vista per carpire appieno le sensazioni che si possono provare), come ad esempio la sequenza iniziale.
Difetti ne ha pochi, fondamentalmente questo è un capolavoro, non assoluto solo per la non continuità, comunque, stiamo parlando di un film e in quanto tale non si può ridurre ad un voto o a qualsiasi cosa che non sia una forma d’arte e, più precisamente, un altro film dello stesso genere.

Credo che Suspiria sia il film di paura per eccellenza ed uno dei migliori horror mai realizzati, girato da un regista che prima era in grado di realizzare capolavori unici e, del suo girato, ci rimangono alcune perle come questa che lo identifica come un vero Master of horror.

P.S. vi lascio con la musica dei Goblin…da brividi.

Leggi tutto

10 Aprile 2013 in Suspiria

Bellissimo! Penso che sia uno dei migliori film di Dario Argento…. bellissime musiche, atmosfere strane ed inquietanti, piccoli particolari che trasmettono ansia, luci e colori bellissimi in alcune scene in particolare.