Recensione su Orizzonti di gloria

/ 19578.2223 voti

struggente la ricerca di gloria dei soldati di Kubrick / 26 Luglio 2017 in Orizzonti di gloria

le donne non esistono in guerra. esistono solo uomini. uomini e vigliacchi. la guerra è la paura di non rivedere la propria madre, di non riabbracciare i propri figli, la propria amata.
i nemici non esistono. vogliono solo fartelo credere. siamo noi stessi i nostri nemici.
siamo agli albori della carriera del sommo Kubrick, il regista statunitense dirige un’opera agghiacciante, caratterizzata da sequenze struggenti rese ancor più magnifiche da attori bravissimi, ma soprattutto dalla sua mano che firma con ogni inquadratura un quadro dipinto.
un film meraviglioso, corto di durata, ma enorme nei contenuti con sequenze bellissime come, tra le tante, il finale in cui la cantante tedesca, unica donna del film, commuove i francesi, che dovrebbero essere nemici. uno dei film più antimilitaristi e belli della storia del cinema.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext