Recensione su Frozen - Il regno di ghiaccio

/ 20137.1667 voti

22 Dicembre 2013

Sarebbe stato il film di natale per eccellenza: che natale è senza un classico disney?
Il problema è che di classico non ha nulla. La storia è più psicologica che d’azione vera e propria e, detto tra noi, a me alla lunga stufano i film d’animazione così. “Brave” è stato un mezzo flop proprio per quello, perchè continuare su questa lunghezza d’onda??
E.. scusate un attimo, ma dove sono i cattivi?? I veri cattivi, quelli davvero malvagi! Non ditemi che quei 2 sfigati lì sono i cattivi perchè mi metto a ridere, sono messi lì giusto per far da vedere che c’era un nemico (da non affrontare, per altro). E’ dai tempi di Rapunzel (ergo 3 anni fa) che non c’è un cattivo decente, ma perchè?? Sono i punti di forza di un film, perchè escluderli dalla trama?
Vabbè…
La storia tutto sommato passa, è tutta incentrata sulle conseguenze dei problemi di Elsa (la moderna Regina delle Nevi?) a cui sfugge il controllo della magia finendo per congelare qualsiasi cosa suo malgrado. A causa di ciò, Elsa decide di isolarsi del tutto per evitare di far male a qualcuno. La sorella Anna, che le è molto legata e le vuole un bene dell’anima, attraversa la distesa di neve per cercarla e tentare di aiutarla.
Tutto qua. Non mi sembra proprio una favola… Anche la parte romantica è stata piuttosto tralasciata per dare spazio al rapporto delle 2 sorelle.
Di buono c’è:
-il character design di Elsa. E’ il migliore e forse l’unico ad essere davvero strepitoso. Potevano metterci lo stesso impegno per fare Anna… ma non vi sembra un po’ troppo somigliante a Rapunzel??
-la renna e il pupazzo di neve. Gli allegri aiutanti che si trovano in qualsiasi film disney e che tengono su il morale a tutti.
-la grafica del castello di Elsa. Lo voglio anche ioooooooooooooooo!!!
-la caratterizzazione dell’indole dei personaggi. Si evolvono, crescono e maturano.
-le scene in cui il ghiaccio aumenta. Rendono a meraviglia il fatto che Elsa stia perdendo sempre più il controllo sul suo potere.
-taaaanto ghiaccio che fa molto Natale

Voto 7 ma sono stata buona proprio perchè è natale.

2 commenti

  1. emiliailim3 / 27 Dicembre 2013

    Secondo me il fatto che non ci sia un superkattivo è proprio la parte migliore del film: come per tutti gli altri personaggi c’è una caratterizzazione particolare. L’unico vero cattivo del film lo è perché è assetato di potere, quella che dovrebbe essere la vera cattiva in realtà è solo incapace di controllarsi, Anna, che dovrebbe essere la classica principessa carina e gentile, è ingenua all’inverosimile all’inizio della storia! L’unico personaggio non molto caratterizzato è Kristoff, ma per il ruolo che ha nella storia questa mancanza non la sento più di tanto.

    Non so, trovo che questo sia un passo avanti per la Disney (come d’altronde lo era stato anche Brave, che ha incassato 531 milioni di dollari, non mi pare fosse un mezzo flop!) verso qualcosa che sia un po’ di più che la semplice storia d’ammmmore con il lieto fine e che sia in grado di parlare anche a gente che non ha più sei anni. La scena in cui Elsa, sulla montagna, canta di come adesso che è da sola è finalmente libera, insomma, credo sia qualcosa che comunica di più ad un adulto che a un bambino.

    Comunque hai ragione: non c’è Natale senza classico Disney! 🙂

    • Kagura / 28 Dicembre 2013

      Sì la scena in cui Elsa canta mentre crea il castello di ghiaccio è una scena che è piaciuta molto anche a me, finalmente si sente libera di usare i suoi poteri ed è la prima volta che li controlla appieno. =)

      Però ripeto, A ME mancano i cattivi. E’ diventata una moda non solo disney quella di non mettere veri cattivi. Io mi sono un po’ stufata. I film disney sono comunque rivolti a un target d’età piuttosto basso, che poi piacciano a tutti è un altro discorso. Ci sta inserire nel film qualcosa di “adulto” (come pocahontas, ad esempio, apprezzi la storia da bambino e comprendi il significato da adulto), ma che non sia solo quello, se no che disney è? D’accordo evolversi, ma diventare una casa filmografica per adulti è un po’.. mah, fuori luogo, ce ne sono tante altre. Io mi domando se a 6 anni avrei compreso il significato del film.
      Anyways, questa è solo la mia opinione personale. ^^ Sono troppo affezionata alla vecchia disney. ^^

Lascia un commento

jfb_p_buttontext