?>Recensione | Boris - Il film | Senza titolo

Recensione su Boris - Il film

/ 20116.7234 voti

6 aprile 2011

E’ un film intelligente che non ho trovato però particolarmente divertente.
Posso dire che è un film non buttato via, è fatto bene ed è curato nei dettagli, il che è straordinario, ci sono i carrelli, ci sono le panoramiche, c’è il cinema. Perché se è vero che è una troupe televisiva che vuole fare cinema, quando gira il film la regia gira cinematograficamente. Boris è un film spietato la cui morale mi sembra sia che in Italia è tutto televisione nel senso più trito, tutto riduzione alla sfera anale quasi preinfantile dello spettatore e quindi anche del fruitore cinematografico.
Mi è piaciuta la presa in giro del mondo progressista, dagli sceneggiatori ai produttori, con Catania che si veste, con suo sommo orrore, come Bertinotti per poi scoprire che tutti vogliono un cinepanettone, rabelaisiano a parole, ma pur sempre cinepanettone. Io che ho il pallino della Buy ne ho apprezzato la caricatura e soprattutto mi è piaciuta la menata del ralenty, strumento che odio perché è usato totalmente a sproposito ormai da tutti.
Non si ride molto però, questo mi ha stupito.

Bravi gli attori. Epperò il film è fuori tempo massimo, i cinepanettoni sono finiti, ora va di moda il comico televisivo rileccato che sciattamente recita le sue gag davanti ad una cinepresa, anche se gli sceneggiatori un tantino conoscendo la materia qualcosa avevano già previsto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext