Recensione su Bed time

/ 20116.5202 voti

Scegli l’obiettivo ed inseguilo.. / 22 Maggio 2013 in Bed time

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Guardare “Bed Time” è stato un vero piacere, a tratti eccede calcando/fantasticando la mano su una trama interessante già in partenza (bellissima la scena della prima sveglia e la spiegazione dei fatti poco dopo). La realtà (psicologica) si fonde mirabilmente con avvenimenti forse un pochino forzati (la facilità con la quale il protagonista continua il suo “sporco” lavoro lascia pur sempre a riflettere), ma questo è il bello del cinema e penso che sapere unire un incubo possibile e reale fantasticandoci un po sopra sia solamente pura e semplice abilità costruttiva.

Quanto riteniamo possibile la realtà degli avvenimenti? Ognuno avrà la sua risposta, con i suoi pro e i suoi contro, di sicuro la regia di Balaguero aiuta nel far sembrare tutto normale e reale (Luis Tosar grandioso, il parco attori che resta un pochino meno). L’abiità di Balaguero è quella di conferire una forte dinamicità e una sottile dipendenza nel sapere come andrà a finire senza abbandonare la location principale (anche la quotidianità con i vari inquilini del condominio risulta riuscita nella sua pur ovvia banalità).

In definitiva non posso che consigliare la visione di questa pellicola, una pellicola che lascia pensare e trascina con se un inquietudine particolare. La psicologia del protagonista esce fuori in tutta la sua “grazia” in un finale raffinato e tragicamente veriterio (basta mettersi nei panni della donna), in completa linea con il profilo di quel “simpaticone” di un portinaio.

Spoiler:
Diverse scene mi hanno particolarmente soddisfatto, in primis la scena introduttiva dove tutto lascia a pensare ad una coppietta felice. Poi ogni inquadratura del protagonista sotto il letto merita una sua ovazione (da risultare agghiacciante tanto quanto grottesco, risatine uscivano spontanee) così come il gioco del ricatto con la bambina che si conclude magistralmente (e anche qui risatine nel realizzare le mosse del protagonista e un pò di fantasia ma va beh). Il delitto è fatto cosi bene da lasciare un impatto visivamente devastante.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext