Recensione su Curb Your Enthusiasm

/ 20137.6561 voti

Nobilmente banale / 18 Agosto 2015 in Curb Your Enthusiasm

Un film nobile, commovente nella risoluzione finale, prezioso nel testimoniare cosa è stata la schiavitù, ma assai poco originale. Lo sdegno morale non riesce a trasformarsi in arte, rimanendo espresso in forme risapute. Solo il personaggio di Benedict Cumberbatch dice qualcosa di non banale, nella sua forte ambiguità, in cui la sensibilità morale rimane quasi totalmente schiacciata dalle circostanze e dall’ambiente (e dalla mancanza di coraggio, anche); ma lo spazio che gli è concesso è troppo esiguo. Invece Michael Fassbender si limita a fare il pazzo, ma il sadismo del personaggio non riesce per questo meno convenzionale.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext