2013

12 anni schiavo

/ 20137.6557 voti
12 anni schiavo
12 anni schiavo

1853, New York. Solomon Northup è un uomo di colore, libero, istruito e sposato. Viene convocato a Washington in seguito ad un'offerta di lavoro: viene rapito e reso schiavo, venduto più volte a diversi padroni.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: 12 Years a Slave
Attori principali: Chiwetel EjioforMichael FassbenderLupita Nyong'oBenedict CumberbatchPaul DanoSarah Paulson, Adepero Oduye, Scoot McNairy, Paul Giamatti, Brad Pitt, Michael Kenneth Williams, Alfre Woodard, Chris Chalk, Taran Killam, Bill Camp, Kelsey Scott, Bryan Batt, Quvenzhané Wallis, Garret Dillahunt, Dwight Henry, Dickie Gravois, Ashley Dyke, Cameron Zeigler, Tony Bentley, Christopher Berry, Mister Mackey Jr., Craig Tate, Storm Reid, Tom Proctor, Marc Macaulay, Vivian Fleming-Alvarez, Douglas M. Griffin, John McConnell, Marcus Lyle Brown, Richard Holden, Rob Steinberg, Anwan Glover, James C. Victor, Liza J. Bennett, Nicole Collins, J.D. Evermore, Andy Dylan, Deneen Tyler, Mustafa Harris, Gregory Bright, Austin Purnell, Thomas Francis Murphy, Andre Shanks, Kelvin Harrison Jr., Scott M. Jefferson, Isaiah Jackson, Topsy Chapman, Devin Maurice Evans, Jay Huguley, Devyn A. Tyler, Willo Jean-Baptiste, Jason Ament, Jon Arthur, Sean Paul Braud, Blake Burt, Carroll Burt, Joseph Randy Causin, Edward J. Clare, JJ Coker, Haylie Creppel, Justin Edward Davis, Emily D. Haley, Jim Johnson, Mark Joyce, John C. Klein, Cynthia LeBlanc, Elton LeBlanc, Gerard 'Jerry' Lewis, Kevonte Mcdonald, Ritchie Montgomery, Myesha-Tiara, Jason Owen, Shawn Parsons, Haley Powell, Wayne Pére, Terrell Ransom Jr., Erin Rementer, Andre Robinson, Corrina Roshea, Katherine Jeanie Russell, Jarett Shorts, Chaz Smith, Tyler Soerries, Tre Tureaud, Justin Christopher Vaughn, Bob Walker, Caroline Grace Williamson, Timothy Wyant
Regia: Steve McQueen
Sceneggiatura/Autore: John Ridley
Colonna sonora: Hans Zimmer
Fotografia: Sean Bobbitt
Costumi: Patricia Norris, Andree Fortier
Produttore: Dede Gardner, Jeremy Kleiner, Brad Pitt, Anthony Katagas, Arnon Milchan, Bill Pohlad, Steve McQueen, John Ridley, Tessa Ross
Produzione: Usa, Gran Bretagna
Genere: Drammatico, Biografico
Durata: 134 minuti

Deluso / 4 Gennaio 2017 in 12 anni schiavo

Sarà stato il gran parlare, sarà stato il premio oscar come “miglior film 2014” ma io mi aspettavo molto di più. Lo so che alla fine la schiavitù fu in parte questa (e che è tratto da una storia vera) ma non ho vista un opera degna da dargli l’Oscar. Non mi fa impazzire nemmeno la fotografia e le colonne sonore… un film che dopo qualche mese ho dimenticato del tutto……. ecco l’impatto che ha avuto sulla mia persona.

Leggi tutto

Un buon lavoro / 26 Agosto 2015 in 12 anni schiavo

Ho deciso per un 8 perché sono rimasta stupita che siano passate due ore piene alla fine del film. Ben costruito nelle tempistiche tra silenzi e dialoghi.
In quanto tratto da una storia vera, ha quel sapore ulteriore per non renderlo banale, nonostante alcuni temi rimangano trattati come nella media delle produzioni sul tema.
Ho intenzione di leggere il libro per capire quanto la parte di ciò che accade che possiamo prendere per “banale” (in una prospettiva in cui non è reale nel nostro orizzonte degli eventi) sia realmente avvenuto nella vita di un essere umano…

Leggi tutto

Nobilmente banale / 18 Agosto 2015 in 12 anni schiavo

Un film nobile, commovente nella risoluzione finale, prezioso nel testimoniare cosa è stata la schiavitù, ma assai poco originale. Lo sdegno morale non riesce a trasformarsi in arte, rimanendo espresso in forme risapute. Solo il personaggio di Benedict Cumberbatch dice qualcosa di non banale, nella sua forte ambiguità, in cui la sensibilità morale rimane quasi totalmente schiacciata dalle circostanze e dall’ambiente (e dalla mancanza di coraggio, anche); ma lo spazio che gli è concesso è troppo esiguo. Invece Michael Fassbender si limita a fare il pazzo, ma il sadismo del personaggio non riesce per questo meno convenzionale.

Leggi tutto

25 Febbraio 2015 in 12 anni schiavo

Intenso film sulla schiavitù tratto da una storia vera.
Solomon Northup è un musicista di colore che vive a Saratoga, nello stato di New York, con la moglie e i due figli; un giorno viene ingannato e rapito da due falsi agenti di spettacolo che lo vendono come schiavo.
La storia è drammatica e la premessa rende il film leggermente diverso da quanto già visto; film duro in cui Solomon incontra vari tipi di padrone. Dopo il balordo Freeman (nome non casuale, visto che è il primo che possiede Solomon che non è più libero…) interpretato da un bravo Paul Giamatti, Solomon viene comprato dal buono William Ford (l’ottimo Benedict Cumberbatch visto in The imitation game). Ford è solo un pò passivo e Solomon rischierà la vita per colpa del balordo Tibeats (Paul Dano, una delle prime volte che lo vedo in un ruolo drammatico). Ma la parte centrale e principale è il legame con il bastardo Edwin Epps (Michael Fassbender), crudele con gli schiavi e che riserva un trattamento di favore alla giovane Patsey suscitando le gelosie della moglie Mary (Sarah Paulson).
La “fortuna” di Solomon sarà l’incontro con il canadese Samuel Bass (Brad Pitt) contrario alla schiavitù che gli darà una mano.
Il film è intenso e drammatico con alcune scene abbastanza crude; imbarazzante una delle scene all’inizio in cui Paul Giamatti mostra gli schiavi come se fossero bestiame (nudi, controllando denti e fisico). Ma ci sono anche altre scene che rimangono impresse e fanno riflettere.

Leggi tutto

Paraculi in Alabama! Bianco pentiti! / 24 Febbraio 2015 in 12 anni schiavo

Non dico che non mi sia piaciuto, il film è fatto benissimo, sono convinto che abbiano tutti recitato benissimo e la storia di per se è allucinante. Doveva vincere l’oscar? Non credo proprio. Un bellissimo film che tratta tematiche importanti non diventa eccellente solamente perchè l’america come il resto del mondo ha ancora la coscienza sporca. L’avranno sempre. L’avremo sempre per qualsiasi atrocità sia stata commessa ogni secondo da quando l’uomo è evoluto. Ho quindi apprezzato la fluidità della storia, i suoi attori, la fotografia senza mai restarne affascinato o innamorato. Un film apprezzabile che racchiude una lezione di vita. Sicuramente andava fatto.

Leggi tutto