Recensione su Sense8

/ 20158.2227 voti

Un messaggio di amore universale / 25 Febbraio 2020 in Sense8

Al momento la mia serie preferita, l’unica che mi ha coinvolto al punto di volerla rivedere da capo. Errori, scene un po’ meno azzeccate, la scelta finale di Kala che non è coerente con lo sviluppo umano del personaggio, con l’autoconsapevolezza che abbiamo visto crescere poco a poco… ma a parte questo (che sfido qualsiasi serie o film a non avere sbavature), Sense8 è un capolavoro che educa senza fare prediche perché fa empatizzare lo spettatore con personaggi diversissimi l’uno dall’altro per credenze, morale, stile di vita, preferenze sessuali. C’è una corrente di ottimismo e di gioia di vivere che allarga il cuore; nonostante i drammi personali, ciascuno è pronto a mettersi da parte per il bene dell’altro. Il messaggio è chiaro, “insieme possiamo farcela”. Una convinzione rivoluzionaria in un’epoca di individualismo esacerbato come è la nostra. Ogni personaggio ha pari dignità ed è ugualmente amato dagli altri, ciascuno contribuisce in ciò che sa e può ed è pronto a sacrificarsi.
Oltre a ciò vorrei menzionare una colonna sonora semplicemente fantastica e delle scene corali che sono autentica poesia. Senza dimenticare la fotografia, immagini che riempiono gli occhi per la loro bellezza.
Non sono d’accordo con chi parla di un’eccesso di scene di sesso, non è al centro della storia, ma serve per comprenderne la naturalezza ed è un sesso accompagnato sempre da amore univoco e assoluto. Amore puro, tra etero come tra persone dello stesso sesso. “Io amo la persona, non il suo genere”.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext