Il nuovo spot Apple diretto da Spike Jonze

Mentre tutto tace sul versante cinematografico, Spike Jonze si rifà vivo con un nuovo spot pubblicitario in cui, tanto per cambiare, si balla!

, di
Il nuovo spot Apple diretto da Spike Jonze

OOPS, SPIKE DID IT AGAIN! ANCORA UNO SPOT PER JONZE

A due anni da quello realizzato per un profumo della maison Kenzo, il regista statunitense Spike Jonze ha diretto un nuovo spot pubblicitario. Questa volta, per la Apple.
Lo spot di quattro minuti si intitola Welcome Home e reclamizza l’HomePod, un sofisticato altoparlante wireless per la casa concepito per attingere dall’archivio Apple Music (composto da 40 milioni di brani). L’apparecchio è in grado di regolare intensità e volume dell’emissione sonora grazie a un dispositivo di percezione spaziale che gli consente di valutare la propria posizione all’interno di un ambiente.

IL POTERE LIBERATORIO DELLA MUSICA

Il video è un vero e proprio cortometraggio dominato dalla danza. Dopo lo spot Kenzo e videclip musicali come Praise You e Weapon of Choice di Fatboy Slim ed Elektrobank dei Chemical Brothers, Jonze continua a rappresentare in maniera originale il potere liberatorio  e salvifico della musica coniugato all’espressione fisica e artistica.
Jonze ha concepito il video insieme alla protagonista, la ballerina e cantante inglese Tahliah Debrett Barnett, in arte FKA Twigs. Il brano utilizzato per la coreografia è Til It’s Over del rapper statunitense Anderson Paak.

UN DOCUMENTARIO SVELA I SEGRETI DELLO SPOT APPLE DI JONZE

[Aggiornamento del 26 marzo 2018]
Nei giorni scorsi, il magazine AdWeek ha diffuso un documentario che racconta il dietro le quinte dello spot Apple firmato Jonze.
Il filmato diretto da Danilo Parra dura quasi 7 minuti e, nonostante il minutaggio contenuto, mostra bene tutti gli aspetti artistici e tecnici che caratterizzano il cortometraggio di Jonze.
Uno degli aspetti più interessanti messi in evidenza dal breve filmato è la fase “artigianale” di un lavoro raffinato e complesso che trova la sua massima espressione nell’uso della tecnologia digitale e della computer graphic. Come viene mostrato nel video, la base del lavoro di Jonze è rappresentata da modellini in cartone e set spogli. Lo stesso Jonze interviene nello studio delle complicate coreografie create da Ryan Heffington, coadiuvato da Theo Lowe.
Potete trovare il documentario, qui.

[Fine aggiornamento]

GLI ULTIMI LAVORI DI SPIKE JONZE

Sul fronte cinematografico, Spike Jonze tace dai tempi di LEI (Her, 2013), film grazie al quale ha vinto un Oscar per la miglior sceneggiatura originale.
Nel luglio 2017, circolava voce che fosse al lavoro su un progetto super-segreto con Brad Pitt e il cantante Frank Ocean.
In compenso, il regista e sceneggiatore è scatenato sul versante televisivo. In qualità di produttore, infatti, tra il 2015 e il 2017, ha finanziato almeno 25 show televisivi, in particolare di tipo documentario, su temi cinematografici e musicali. Inoltre, ha co-prodotto anche il documentario JIM & ANDY: THE GREAT BEYOND (2017) di Chris Smith, in cui viene raccontata l’esperienza dell’attore Jim Carrey alle prese con il personaggio di Andy Kaufman interpretato nel film MAN ON THE MOON (1999) di Miloš Forman.

La filmografia completa di Spike Jonze, su Nientepopcorn.it.

CATEGORIE: Curiosità

Lascia un commento

jfb_p_buttontext