Premi Oscar 2014: tutti i film e gli artisti vincitori.
L’Italia festeggia per La Grande Bellezza di Sorrentino.

I membri dell’Academy hanno emesso i loro verdetti, assegnando gli ambiti Oscar 2014!

Plauso e giubilo per Paolo Sorrentino: La Grande Bellezza, premiato come Miglior Film Straniero, riporta in Italia il tanto desiderato zio Oscar, a sedici anni da quello vinto da Roberto Benigni con La vita è bella.
Ne esce trionfatore Gravity di Alfonso Cuaròn che, ammettiamolo, un po’ a sorpresa fa incetta di premi, agguantandone ben sette, tra cui quello, ambitissimo, per la Miglior Regia.
Premiata come Miglior Film, 12 anni schiavo è la prima pellicola diretta da un regista nero, Steve McQueen, ad aggiudicarsi la prestigiosa statuetta: il doloroso film tratto dal romanzo biografico di Solomon Northup, il cui adattamento è stato premiato anche con un Oscar per la Miglior sceneggiatura Non Originale, ha permesso alla bella Lupita Nyong’o di stringere tra le mani il premio come Miglior Attrice Non Protagonista, lasciando con un palmo di naso l’agguerrita Jennifer Lawrence.
Il trasformismo di Matthew McConaughey e di Jared Leto hanno portato a Dallas Buyers Club gli Oscar per le interpretazioni maschili: ennesima delusione, quindi, per Leonardo DiCaprio, che pare definitivamente condannato alle prestigiose, ma inconcludenti, nomination.

Però, nei panni di Jay Gastby, nel film Il Grande Gatsby di Baz Luhrmann, DiCaprio ha avuto la fortuna di indossare gli abiti premiati con la statuetta dedicata ai Migliori Costumi. Magra consolazione, eh?
Insieme a lui, i grandi esclusi sono i registi Martin Scorsese e David O. Russell che, nonostante le numerose candidature per The Wolf of Wall Street e American Hustle, non hanno ricevuto alcun riconoscimento.
La Disney, con Frozen, ha battuto il Maestro Miyazaki Hayao che concorreva all’Oscar come Miglior Film di Animazione con l’ultimo lavoro della sua carriera, Haze Tachinu, e ha soffiato quello per la Miglior Canzone al golden toucher Pharrell e agli U2.
Il premio più prevedibile è stato quello per la Miglior Attrice Protagonista, andato a Cate Blanchett per la sua interpretazione in Blue Jasmine, film diretto da Woody Allen grazie al quale l’attrice australiana ha raggranellato finora una pletora di riconoscimenti internazionali.

Ma, ora, grazie alla nostra pagina di approfondimento, scoprite nel dettaglio tutti i vincitori e i vinti degli Oscar 2014 e, se vi va, commentate i risultati!

Miglior Film

Vince l’Oscar per il miglior film 12 anni schiavo

Migliore attore protagonista

Vince l’Oscar come miglior attore protagonista Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club

Migliore attrice protagonista

Vince l’Oscar come miglior attrice protagonista Cate Blanchett per Blue Jasmine

Miglior regia

Vince l’Oscar per la miglior regia Alfonso Cuaròn per Gravity

Migliore attore non protagonista

Vince l’Oscar come miglior attore non protagonista Jared Leto per Dallas Buyers Club

Migliore attrice non protagonista

Vince l’Oscar come miglior attrice non protagonista Lupita Nyong’o per 12 anni schiavo

Miglior film d’animazione

Vince l’Oscar come miglior film d’animazione Frozen

Migliore design (scenografia)

Vincono l’Oscar per la miglior scenografia Catherine Martin,Beverley Dunn per Il Grande Gatsby

Miglior fotografia

Vince l’Oscar per la miglior fotografia Emmanuel Lubezki per Gravity

Migliori costumi

Vince l’Oscar per i migliori costumiCatherine Martin per Il Grande Gatsby

Miglior documentario

Vince l’Oscar come miglior documentario 20 Feet from Stardom

Miglior documentario corto

Vince l’Oscar come miglior documentario corto The Lady in Number 6: Music Saved My Life

Miglior montaggio

Vincono l’Oscar per il miglior montaggio Alfonso Cuarón, Mark Sanger per Gravity

Miglior film straniero

Vince l’Oscar per il miglior film straniero La grande bellezza

Miglior colonna sonora originale

Vince l’Oscar per il miglior colonna sonora Gravity

Miglior canzone originale

Vince l’Oscar come miglior canzone Let It Go per Frozen

Miglior cortometraggio animato

Vince l’Oscar come miglior corto animato Mr. Hublot

Miglior cortometraggio

Vince l’Oscar come miglior cortometraggio Helium

Miglior sceneggiatura originale

Vince l’Oscar per la miglior sceneggiatura originale Spike Jonze per Her

Miglior sceneggiatura non originale

Vince l’Oscar per la miglior sceneggiatura non originale John Ridley per 12 anni schiavo

Migliori effetti speciali

Vince l’Oscar per i migliori effetti speciali Tim Webber, Chris Lawrence, Dave Shirk, Neil Corbouldk per Gravity

Miglior sonoro

Vince l’Oscar per il miglior montaggio sonoro Glenn Freemantle per Gravity

Miglior montaggio sonoro

Vince l’Oscar per il miglior montaggio sonoro Skip Lievsay, Niv Adiri, Christopher Benstead, Chris Munro per Gravity

55 commenti

  1. Andrea / 17 gennaio 2014

    Non ho visto tutti i film d’animazione candidati, ma “Cattivissimo me 2” di sicuro non è superiore a “Monster University”!

    • Stefania / 17 gennaio 2014

      Non so come mai, ma il film della Pixar non figurava neppure nella lista pre-nominations definitive. M’informerò 😉

      • Francesco / 8 febbraio 2014

        Come no, nelle pre-nomination c’era.
        Sicuramente la sua totale assenza nelle nomination è più un segnale d’allarme che una vera posizione in classifica.

  2. paolodelventosoest / 17 gennaio 2014

    Scusa, ma leggendo la sezione “Miglior film straniero” pare che La grande bellezza è nell’elenco degli esclusi… Refuso, vero?

  3. Francesco / 17 gennaio 2014

    La aspettavo con ansia questa lista 😀

  4. michelei / 18 gennaio 2014

    Manca “12 anni schiavo” come miglior film 😉

  5. signormario / 18 gennaio 2014

    Credo che sulla vittoria di ”12 anni schiavo” ci siano davvero pochi dubbi, così come non dovrebbe riservare sorprese il quartetto degli attori (Ejiofor, Blanchett, Leto, Nyong’o); più incerta è, a mio parere, proprio la categoria per cui palpitiamo di campanilismo: non darei così per scontato (come sento e leggo in giro) che il bellissimo film di Sorrentino abbia già l’Oscar in tasca. Il nemico da battere c’è, ed è ”Il sospetto”, che potrebbe lasciarci con tanto amaro in bocca. Ma io continuo a sperare..

    • lucaddafuq / 18 gennaio 2014

      Per me rimane il dubbio Jennifer Lawrence come migliore attrice non protagonista. Sia lei che la Nyong’o hanno vinto molti premi, vedremo!

      • signormario / 18 gennaio 2014

        Non ho ancora visto ”12 anni schiavo” nè, quindi, la performance di Lupita Nyong’o, ma quel che è certo è che Jennifer Lawrence ha superato se stessa in ”American Hustle”.. Però dubito che l’Academy attribuisca due Oscar in due anni consecutivi ad un’attrice così giovane e con tanta promettente carriera davanti.

  6. Kagura / 18 gennaio 2014

    Mamma mia, di tutti sti film (compresi quelli d’animazione) ne avrò visti sì o no 5!
    In ogni caso anch’io mi chiedo come mai non ci siano film Pixar.. O.o Cattivissimo Me candidato come miglior film d’animazione??? Ma scherziamo? Simpatico e carino d’accordo, ma… c’è di meglio!

  7. oblivion / 19 gennaio 2014

    Non datemi dell’eretica per favore: nonostante sia contentissima per la nomination de La Grande Bellezza, in cuor mio spero che l’Oscar lo vinca Il Sospetto, perchè è un film che mi è davvero rimasto nel cuore e che trovo di una perfezione incredibile. Ovvio che se poi vincesse La grande bellezza farei i salti di gioia comunque, ahah 😀
    Per quanto riguarda le altre categorie, questi sono alcuni dei miei pareri: American Hustle sopravvalutato all’inverosimile, tutte queste nomination mi sanno di pubblicità à go-go (voglio dire, va bene la Adams, ma Cooper e Bale no, dai…per quanto mi piacciano come attori); credo che sia un film carino e basta.
    Miglior attore protagonista: spero sia la volta buona per Di Caprio (incrociamo le dita!);
    Miglior attore non protagonista: davvero contenta per la nomination di Leto (anche se il film in questione non l’ho ancora visto naturalmente).
    Miglior attrice non protagonista: mi dispiace ma non sono d’accordo con voi sulla Lawrence: io la adoro come attrice e come persona ma non credo che la sua performance in AH meriti una nomination…
    Per il film d’animazione, Frozen mi è piaciuto molto ma di sicuro The Wind Rises sarà migliore 🙂
    Delusissima per l’assenza di Rush: qualche nomination la meritava, soprattutto per l’interpretazione di Bruhl.

    • Stefania / 19 gennaio 2014

      @oblivion: amo Sorrentino, ma anch’io ho apprezzato molto Il sospetto, Mikkelsen e le sue ambiguità. Per cui, idem con patate.
      Per quanto riguarda American Hustle, Bale, secondo me, qui, è davvero bravo, si tratta di una delle sue migliori interpretazioni e, nei momenti in cui gigioneggia con i difetti fisici del suo personaggio (vedi, l’infinita acconciatura del parrucchino o il pancione ostentato al party in piscina), dimostra, secondo me, un certo “coraggio mediatico”: dopo le prove di forza (ed estetiche!) di Batman, in cui appariva super-palestrato, ecc. ecc., non ha remore a mostrarsi imbruttito (non emaciato, come ne L’uomo senza sonno o in The Fighter, ma brutto nel senso letterale del termine, nonché leggermente repellente). Nonostante ciò, non “gioca” semplicemente col suo personaggio di gomma, gli dà vita e spessore. Sotto sotto, però, spero che vinca DiCaprio, almeno non ci pensa più 😀
      Poi, benché la Lawrence, qui, non mi sia dispiaciuta, penso che possa vivere di rendita per un bel po’, con l’Oscar (a mio parere davvero immeritato) dell’anno scorso.

      • oblivion / 19 gennaio 2014

        Non so, Bale mi piace ma non credo che stavolta la sua trasformazione fisica valga un Oscar :/

        • Stefania / 19 gennaio 2014

          @oblivion: non è la trasformazione fisica in sé ad avermi colpito, ma la maniera in cui l’ha gestita. Personalmente, dimagrimenti o acquisizioni spropositate di peso, finora, non mi hanno mai impressionata positivamente (DeNiro in Toro scatenato a parte). Lui sembra essere stato sempre pelato e grasso: è credibile e, con le sue fragilità, rende credibile il suo personaggio.

          • oblivion / 21 gennaio 2014

            Scusami, prima non avevo ben capito cosa intendessi dire 😉

  8. fabri830 / 19 gennaio 2014

    non ho visto niente quest’anno… solo gravity e il sopravvalutato film italiano. Però che palle gli oscar… arrivano due mesi dopo i golden globe, i sag e i bafta… quando ormai praticamente nomi dei vincitori li conoscono tutti.
    Direi che quest’anno l’unico interrogativo potrebbe essere Lawrence-Nyongo tra le non protagoniste.

  9. Rhaegar09 / 20 gennaio 2014

    Vi dirà la mia solo sulle 6 categorie principali se così possiamo chiamarle:
    Miglior film: 12 anni schiavo
    Migliore regia: McQueen o Cuaròn (spero McQueen perchè i suoi film mi hanno sempre conquistato)
    Miglior attore protagonista: ci sarà una bella lotta a tre tra Di Caprio, Mcconaughey e Ejiofor (credo che andrà a Mcconaughey e anche questo giro Di Caprio andrà via a mani vuote)
    Miglior attrice protagonista: la divina Cate Blanchett (nessuna può batterla quest’anno!)
    Miglior attore non protagonista: lotta tra Leto e Fassbender (non so chi possa vincere..come attori mi piacciono entrambi)
    Miglior attrice non protagonista: nulla togliere alla Lawrence mi piacerebbe che vincesse Lupita Nyong’o

    I miei pronostici si basano per metà su visioni dei film e per metà su recensioni varie che ho letto in giro…

  10. Percy Thrills / 20 gennaio 2014

    Nomination scontate e prevedibili, così come diversi vincitori.

    BEST PICTURE.
    12 Years A Slave ha la statuetta in tasca. Mi ha sorpreso l’inclusione del mediocre Philomena, dallo stampo decisamente più europeo. Peccato per Blue Jasmine e Inside Llewyn Davis.

    FOREIGN PICTURE.
    Spero nel trionfo di Sorrentino, ho adorato La Grande Bellezza ed è il mio film dell’anno. Avrei voluto nella cinquina il clamoroso Le Passé, ma è pur sempre una gara e si tratta di un candidato importante in meno da sconfiggere. The Broken Circle Breakdown è una storia cruda e spigolosa, ma The Hunt ha più potenzialità.

    ACTORS.
    Non ho amato particolarmente Matthew McConaughey (interpreta indicativamente sempre lo stesso personaggio, vedi Bernie, Killer Joe o Mud), quindi spero in Leonardo DiCaprio. L’esclusione di Robert Redford mi ha lasciato perplesso. Jared Leto ormai sicuro nel Supporting Actor.

    ACTRESSES.
    Cate Blanchett sbancherà nel Best Actress, mentre la categoria del Supporting è un testa a testa tra Lupita Nyong’o e Jennifer Lawrence. Straordinarie entrambe.

    DIRECTING.
    Direi Cuarón, ma anche Steve McQueen e David O.Russel hanno buone possibilità.

  11. thomasanderson / 23 gennaio 2014

    premesso che molti dei film nominati non li ho ancora visti, o perché sul momento non mi ispiravano o perché non sono ancora usciti nelle sale italiane.

    Ecco i miei pronostici:

    Best Picture: Her di Spike Jonze, un film che mi aspetto geniale e visionario. sono di parte per Jonze ma potrebbe anche rubarglielo American Hustle di Russell

    Best Director: David O. Russell per American Hustle, ha diretto un cast stellare in un gran film

    Best Actor: Christian Bale in American Hustle

    Best Actress: quì se la giocano Amy Adams in American Hustle e Cate Blanchett in Blue Jasmine. sarà una dura lotta ma parteggio per la prima

    Best Supporting Actor: Bradley Cooper in American Hustle

    Best Supporting Actress: quì invece sarà battaglia fra Sally Hawkins in Blue Jasmine e la giovanissima Jennifer Lawrence in American Hustle

    Best Writing – Original Screenplay: ancora una volta tifo per il geniale Spike Jonze e la sua bizzarra storia, Her. ma con un occhio al ritmo serrato e avvincente di American Hustle, scritto a quattro mani da Eric Warren Singer e David O. Russell

    Best Writing – Adapted Screenplay: quì sarà difficile perché non ho sicurezze a riguardo ma spero prenda l’Oscar il trio Richard Linklater, Julie Delpy, Ethan Hawke per Before Midnight, terzo e ultimo capitolo della trilogia iniziata con Before Sunrise(1995), seguito da Before Sunset(2004), sceneggiatura basata sui personaggi creati da Linklater e Kim Krizan

    Best Animated Feature: nonostante di norma i film d’animazione abbiano una bella storia e siano fatti bene, quì ovviamente incrocio le dita per il maestro Hayao Miyazaki e per il suo The Wind Rises

    Best Foreign Language Film: ma quì sarebbe superfluo dire che anche agli Oscar Paolo Sorrentino e La (sua) Grande Bellezza usciranno vittoriosi, io ci credo!

    Best Live Action Short Film: deve ASSOLUTAMENTE vincere The Voorman Problem, diretto da Mark Gill e interpretato da Martin Freeman e Tom Hollander, basato su un racconto all’interno del romanzo number9dream del Maestro, Sua Maestà Letteraria David Mitchell. non può non vincere!!!

    salto parecchie categorie di ambito tecnico per passare direttamente a

    Best Visual Effects: quì sarà veramente una scazzottata da saloon, e con questo non voglio dire che vincerà The Lone Ranger di Gore Verbinski(che non ho visto e che difficilmente vedrò) ma al contrario lo escludo per far posto invece ai quattro nominati Gravity, The Hobbit: The Desolation of Smaug, Iron Man 3 e Star Trek Into Darkness, scegliendo nella mia personale classifica di far vincere quest’ultimo per l’affetto che mi lega a Mr. J.J. Abrams e per le spettacolari battaglie della Enterprise nello spazio profondo

    con questo io avrei finito, che ne dite? se quest’anno decidono di pilotarli un po’ meno credo di averci azzeccato, poi non si sa mai, potrei aver detto tante fregnacce!!! ai posteri l’ardua sentenza.

  12. paolodelventosoest / 29 gennaio 2014

    Mi piacciono i pronostici 🙂

    Miglior film: Captain Phillips (in realtà è tra i meno quotati, è più questione di tifo :-))
    Migliore regia: Scorsese
    Miglior attore protagonista: Chiwetel Ejiofor
    Miglior attrice protagonista: Judi Dench
    Miglior attore non protagonista: Jared Leto
    Miglior attrice non protagonista: Sally Hawkins

  13. il giustiziere di film / 29 gennaio 2014

    i pareri della giustizia:
    miglior film: Gravity (il quale si aggiudica anche tutti gli altri premi a cui è candidato);
    miglior film straniero: la grande bellezza.
    miglior film di animazione: quello dello Studio Ghibli;
    miglior corto: Topolino.

    direi di aver detto tutto.

  14. michidark / 29 gennaio 2014

    Io tengo a Scorsese, DiCaprio e Jonah Hill. Her di Jonze delusione dell’anno.

  15. michidark / 29 gennaio 2014

    Ah, Il sospetto come film straniero

  16. lucaddafuq / 29 gennaio 2014

    Premettendo che devo ancora vedere Nebraska e Philomena, io quest’anno farei vincere Her come miglior film, per quanto mi sia piaciuto 12 anni schiavo. La miglior regia la darei a Cuaron, ma se dovesse andare a Steve McQueen o a Scorsese ben venga. Migliore attore protagonista a Leonardo diCaprio, migliore attrice protagonista alla Blanchett, miglior attore non protagonista a Fassbender e migliore attrice non protagonista alla Lawrence (la Nyong’o non mi è rimasta impressa più di tanto). L’Oscar al miglior film straniero (mi mancano ancora due dei cinque film), per quanto sia contento per Sorrentino e La Grande Bellezza, lo darei a The Hunt che è un filmone.

  17. Stefania / 5 febbraio 2014

    Io aspetto di vedere almeno 12 anni schiavo, dato che Her uscirà in Italia dopo gli Oscar, per emettere i miei pronostici all’acqua di rose: quest’anno, stranamente, sono riuscita a vedere quasi tutte le pellicole candidate nelle varie categorie.
    Per ora, penso che ci sia un errore, una svista da parte dell’Academy e che, candidatura di Judi Dench a parte, Philomena sia qui per sbaglio (sì, sì, mi sto accanendo sul film di Frears 😀 ).

  18. michelei / 25 febbraio 2014

    Ora che li ho visti più o meno tutti, butto un pronostico:
    MIGLIOR FILM: 12 anni schiavo
    MIGLIOR REGIA: Gravity – Alfonso Cuaron
    MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA: Matthew McConaughey (pace al buon Leo)
    MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA: Cate Blanchett
    MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Jared Leto
    MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Lupita Nyongo
    MIGLIOR FILM STRANIERO: La grande bellezza (lo meriterebbe pure Il sospetto)
    MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Her – Spike Jonze
    MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: 12 anni schiavo – John Ridley
    MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE: Si alza il vento (non l’ho visto, ma Miyazaki è una garanzia e gli faranno il regalo per la pensione)

    • hartman / 3 marzo 2014

      @michelei… ascolta l’anno prossimo qualunque cosa tu dica me la gioco su tutti i siti di scommesse possibili !!!

      • michelei / 3 marzo 2014

        haha il cartone però l’ho toppato! 🙂

      • Stefania / 3 marzo 2014

        Ma sei un veggente! 😀 (pensavo che Miyazaki avrebbe vinto per diversi motivi, e invece… 🙁 )

        • michelei / 3 marzo 2014

          Pure io, sarebbe stato un ulteriore riconoscimento alla carriera, ma darlo a un americano rende tutti più felici, no? 🙂

          • Stefania / 3 marzo 2014

            Esatto: “questo” chiude una carriera stratosferica e non gli danno un premio? Tzé! Sono di parte (e non ho visto ancora né Frozen, né Kaze Tachinu), ma -vista la qualità del personaggio e della sua produzione- gli avrei consegnato l’Oscar, perfino decorato con un fiocco e accompagnato da una bottiglia di Suntory (per la quale è sempre il momento giusto, parola di Bill Murray) ad occhi chiusi 😀

    • Francesco / 3 marzo 2014

      9/10…complimenti @michelei 🙂

  19. alex10 / 1 marzo 2014

    Non li ho visti tutti (mi mancano “lei” e”the wolf of wall street” soprattutto).

    Film che vorrei vincessero (tra quelli che ho visto):
    Miglior film: Nebraska
    Miglior regia: Steve McQueen (12 years a slave)
    Miglior attrice: Cate Blanchett (non ho visto il film, però cate mi è sempre piaciuta :D)
    Miglior attore: DiCaprio (anche se mcconaughey è stato straordinario, spero vinca DiCaprio)
    Miglior attore non protagonista. Cooper
    Miglior fotografia: Phedon Papamichael-nebraska
    Migliori costumi (Patricia Norris) 12 anni schiavo
    Miglior sceneggiatura: Bob Nelson- Nebraska
    Sceneggiatura non origniale: john ridley-12 anni schiavo

    Film che, secondo me, ad intuito, alla fine vinceranno.
    Miglior film: 12 anni schiavo (o “lei” che secondo me è probabile, pur non avendolo visto)
    Miglior regia: McQueen
    Miglior attore protagonista: DiCaprio
    Miglior attore non protagonista: Bradley Cooper
    Miglior attrice: Cate Blanchett
    Miglior sceneggiatura: Nebraska (o “lei” che però non ho visto)
    Miglior fotografia: Phedon Papamichael-nebraska
    sceneggiatura non originale: 12 anni schiavo- john ridley

    Per il film straniero penso e mi auguro vinca Sorrentino. Non ho visto il film ma, un po’ per patriottismo, un po’ per far avere una scossa, seppur minima, al cinema italiano; spero vinca. Comunque, è soprattutto perché è un tentativo di fare cinema vero in un paese dove il cinema è veramente in degrado (un po’ come tutto il resto) 🙁

    • alex10 / 2 marzo 2014

      Ripensandoci, ovvero avendo finalmente visto the wolf of wall street, mi auguro vinca l’oscar come miglior regia, miglior film e miglior sceneggiatura non originale. Ciononostante, i miei pensieri su chi alla fin fine vincerà rimangono invariati. 😉

  20. Francesco / 1 marzo 2014

    Quest’anno mi trovo a poche ore dalla notte degli oscar con molte pellicole visionate. Farò i miei pronostici sulle categorie di cui ho visionato il lavoro di tutti i candidati o perlomeno la maggior parte.

    MIGLIOR FILM
    12 Anni Schiavo parte come favorito assoluto. Io però ho voglia di fare l’eretico e puntare tutto su un outsider a cui mi sono molto affezionato. Dico Dallas Buyers Club.
    DALLAS BUYERS CLUB

    MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
    Scelta difficile. Bale e Dern a mio avviso saranno fuori dai giochi e si risolverà tutto con un “triello”. Tra la passione di Ejiofor, la capacità di DiCaprio di trasformare in oro qualsiasi ruolo gli venga affidato (specialmente se da Scorsese) e il metamorfismo commovente di McConaughey, spezzo la lancia proprio a favore di quest’ultimo.
    MATTHEW MCCONAUGHEY

    MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
    Tutte ottime interpretazioni, ma credo che la statuetta andrà senza troppa fatica alla Blanchett.
    CATE BLANCHETT

    MIGLIOR REGIA
    Altra scelta difficile. Cuaròn è favorito, ma dico Scorsese e le sue tre ore di sesso, droga e soldi.
    MARTIN SCORSESE

    MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
    Con pace degli esclusi, che hanno dato belle interpretazioni, sarà una corsa a due tra Jared Leto e Michael Fassbender. Il primo mi è piaciuto tantissimo e sarei tentato di pronosticarlo, ma il secondo mi ha impressionato con il suo schiavista senza cuore.
    MICHAEL FASSBENDER

    MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
    Delle candidate mi sono piaciute particolarmente la Nyongo, la Roberts e la Lawrence. Tra le tre, dico proprio quest’ultima
    JENNIFER LAWRENCE

    MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
    Ho visto tutti i candidati tranne quello di Miyazaki. I film in gara non mi hanno impressionato particolarmente. Divertenti i Croods e Cattivissimo Me 2, simpatico Frozen e molto carino Ernest & Celestine, che tra i quattro è quello che pronosticherei vincitore. Amo però il cinema di Miyazaki e devo ancora smaltire la notizia del suo ritiro. Perdonatemi quindi se, a fiducia, voto proprio l’unica pellicola che non ho visto.
    KAZE TACHINU

    MIGLIOR DESIGN
    Dei film candidati non ho visto solo Il Grande Gatsby. Tra i quattro rimanenti dico che è una lotta tra American Hustle e Gravity. Vado a favore della pellicola di Russel e la sua america degli anni ’70
    AMERICAN HUSTLE

    MIGLIOR MONTAGGIO
    Penso che Cuaròn porterà a casa la statuetta
    GRAVITY

    MIGLIOR FILM STRANIERO
    Ho visto, dei candidati, La Grande Bellezza, Il Sospetto e The Broken Circle Breakdown. Tutti e tre molto validi, ma l’ultimo è leggermente un gradino sotto e pertanto è tagliato fuori dalla vittoria finale. La Grande Bellezza di Sorrentino è per davvero una grande bellezza, ma Il Sospetto di Vintenberg potrebbe aggiudicarsi (e non immeritatamente) la statuetta.
    IL SOSPETTO

    MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE
    Tra Her, Gravity e Philomena (che sono quelle che ho avuto modo di ascoltare) dico la pellicola di Jonze.
    HER

    MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
    Nell’ultimo periodo le sto ascoltando spesso tutte e quattro. “The Moon Song” è molto emozionante e Let It Go è molto orecchiabile. Ma credo che gli U2 varranno la statuetta.
    ORDINARY LOVE

    MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
    Tiferei per Dallas Buyers Club, ma a mio avviso questa statuetta va a Spike Jonze ed al suo Her
    SPIKE JONZE

    MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
    Interessanti quelle di Before Midnight, 12 Anni Schiavo e The Wolf Of Wall Street. Dico Scorsese.
    TERENCE WINTER

    MIGLIORI EFFETTI SPECIALI
    Visti Lo Hobbit, Gravity e Ironman 3. La pellicola di Jackson, ed in particolare il suo Smaug, meriterebbero la statuetta. Ma penso che alla fine vincerà lo spazio affascinante e pericoloso di Gravity.
    TIM WEBBER, CHRIS LAWRENCE, DAVE SHIRK, NEIL CORBOULD

    MIGLIOR MONTAGGIO SONORO
    Dei candidati ho visto Gravity, Captain Phillips e Lo Hobbit. Tra i tre dico ancora Gravity.
    GLENN FREEMANTLE

    MIGLIOR SONORO
    Come sopra, anche riguardo alle pellicole visionate.
    SKIP LIEVSAY, NIV ADIRI, CHRISTOPHER BENSTEAD, CHRIS MUNRO

  21. Francesco / 3 marzo 2014

    Chi sta seguendo il red carpet?

    • alex10 / 3 marzo 2014

      Penso che quella di Jared Leto, alla fin fine, sia stata una statuetta meritatissima ! 😉

      • Francesco / 3 marzo 2014

        @alex10 Ho fatto fatica a scegliere uno tra lui e Fassbender ma concordo.
        Frozen speravo che non vincesse invece…è un bel film ma non meritava la statuetta secondo me…

  22. Francesco / 3 marzo 2014

    Grande sorrentino 🙂

  23. Francesco / 3 marzo 2014

    Tifavo la Lawrence, ma la statuetta alla Nyong’o non mi dispiace…cmq Gravity si sta portando a casa tutti gli oscar di tipo tecnico

  24. Kagura / 3 marzo 2014

    Mah… sono un po’ perplessa per certi oscar, a mio avviso, dati ACDC (Alla Ca.. Di Cane). Ci sarà dietro un gioco assurdo e, sempre a mio avviso, si sa già in partenza chi vince. Come in tutte le cose, ultimamente.
    ps:
    Per quanto apprezzi la Disney, l’oscar NON avrebbe dovuto andare a Frozen..

  25. signormario / 3 marzo 2014

    E’ andato tutto secondo pronostici, quest’anno zero sorprese. Eppure, almeno due sorprese le avrei volute: Leonardo DiCaprio (che solitamente odio, perché gli riconosco una particolare inettitudine a recitare, ma che in The Wolf Of Wall Street è stato strepitosamente bravo) al posto di Matthew McConaughey (Ehi! Cos’è tutta quella spocchia che ha tirato fuori?) e Jennifer Lawrence (lei sola vale una seconda visione del malriuscito e piatto American Hustle, ma a 23 anni, si sa, non avrebbe potuto già intascare il secondo Oscar) al posto di lupita Nyong’o (brava, intensa, ma anche poco più che una comparsa in 12 Anni Schiavo… Sarà stata sullo schermo per dieci minuti?).
    Detto ciò, gli oscar non si discutono: si accettano come il volere divino o come un castigo del Creatore. Un domani ci accorgeremo che le scelte operate dall?Academy si saranno rivelate quelle che, alla lunga, hanno scalfito la nostra memoria di cinefili.

  26. henricho / 4 marzo 2014

    Matthew McConaughey ci stava secondo me…ma avrei preferito che l’Oscar alla regia andasse a Steve McQueen e quello per il film a Dallas Buyers Club…Fassbender mi è piaciuto più di Leto ma proprio di poco…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext