Recensione su Un gelido inverno

/ 20106.8202 voti

Fredda bellezza / 9 Gennaio 2014 in Un gelido inverno

Un gioiello di cupa bellezza. L’atmosfera fredda, da lontana desolata boscosa provincia americana è resa molto bene, le interpretazioni sono eccellenti – soprattutto Jennifer Lawrence, ad un livello di gran lunga superiore a quello dei ruoli successivi – ma qui l’essenza di (quasi) capolavoro appartiene alla nitida e feroce visione artistica della Granik, donna di cinema di lungo corso qui promossa alla regia. Trasformazione molto, molto riuscita. A tanto cinema “di periferia” aggiunge un certo disincanto, niente strilli niente risse da saloon; due bellissimi bambini impegnati nei loro giochi a intervallare la durezza del dramma, testimonianza efficace dell’infanzia che sa sempre trovare l’uscita di sicurezza della fantasia; un finale tragico su toni tranquilli, grottesco, senza morali di scorta, molto poco hollywoodiano. Il Sundance c’è ancora.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext