Recensione su Il calamaro e la balena

/ 20056.978 voti

servirebbe il mezzo punto / 17 Ottobre 2011 in Il calamaro e la balena

un film che punta all’otto ma che non lo merita fino in fondo a causa del finale eccessivamente frettoloso che ricerca nel simbolismo del titolo una soluzione, in realtà inesistente, alle tematiche trattate.
ancora una volta si scandaglia nella vita di coppia e nella famiglia disgregate dalla competitività del singolo che offusca il senso stesso dello stare insieme. interpretazioni superbe di tutti i protagonisti, anche dei più giovani, che ricreano perfettamente la spirale di cieco egoismo di tutte le parti in causa: i figli non sono migliori dei genitori, in questo gioco al massacro che è il divorzio, ma in tanta meschinità si riesce anche a provare compassione per questi personaggi che tentano, ognuno a suo modo, di restare a galla e di uscire (almeno agli occhi degli “antagonisti”) come vincitori in una competizione continua nella quale tutti sono comunque perdenti.
magnifica colonna sonora (brano portante “hey you” dei pink floyd, tratto dall’album “the wall” del 1979, che racchiude nel testo tutta la solitudine, l’incomunicabilità e la disperazione del figlio più grande, aggiornato da un tocco di megalomania del protagonista…)

1 commento

  1. schizoidman / 19 Ottobre 2011

    Concordo con quanto hai scritto: “Il calamaro e la balena” è un bel film, che però scivola in un finale simbolico poco convincente. Il resto, comunque, è più che buono, quindi la pellicola merita un 7 pieno. Gli attori sono perfetti, e la colonna sonora è fantastica: “Hey You” è una canzona stupenda! Grandi i Pink Floyd! Ciao.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext