The Hateful Eight / 20157.6505 voti

The Hateful Eight

Sono trascorsi alcuni anni dalla Guerra Civile. Otto loschi personaggi si ritrovano in una baita sui monti del Wyoming, bloccati da una tempesta di neve.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Hateful Eight
Attori principali: Samuel L. Jackson, Kurt Russell, Jennifer Jason Leigh, Walton Goggins, Demián Bichir, Tim Roth, Michael Madsen, Bruce Dern, James Parks, Dana Gourrier, Zoë Bell, Lee Horsley, Gene Jones, Keith Jefferson, Craig Stark, Belinda Owino, Channing Tatum, Quentin Tarantino,
Regia: Quentin Tarantino,
Sceneggiatura/Autore: Quentin Tarantino,
Colonna sonora: Ennio Morricone,
Fotografia: Robert Richardson,
Produttore: Richard N. Gladstein, Bob Weinstein, Harvey Weinstein, Shannon McIntosh, Stacey Sher, Georgia Kacandes,
Produzione: Usa
Genere: Thriller, Western
Durata: 167 minuti

BLACK MAN WHITE HELL / 3 marzo 2017 in The Hateful Eight

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

L’ultimo di Tarantino è un western che mostra grande fedeltà al genere, ponendosi (almeno inizialmente) su di una linea stranamente statica per gli standard del genio del Tennessee. Per carità, sin da subito le inquadrature ci proiettano in un’incantevole (ma al contempo inquietante) ambientazione innevata, riprendendo uno dei più grandi spaghetti ... continua a leggere »

BELLO / 10 gennaio 2017 in The Hateful Eight

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un bel film, Tarantino riesce a far rimanere un buon livello di tensione per tutto il film. Tutto molto bello, unica pecca verso la fine il film diventa quasi uno splatter movie,naturalmente si tratta di taratino, però si poteva rendere la sceneggiatura perfetta forse con meno sangue e più trama. Complessivamente, un buon film, si spera solo che non si... continua a leggere »

Tarantino. / 3 dicembre 2016 in The Hateful Eight

Quando il nome vende fama, incassi e votazioni. Basta il nome, di solito, per attirare gli sguardi della gente o della critica. In questo caso però, mio umile pensiero, ci troviamo davanti ad un western assolutamente sotto tono condito con qualche buona prova degli attori e niente più. Adoro i film western, ma spesso la domanda cruciale che mi sono... continua a leggere »

Pur sempre un film di Tarantino, ma… / 13 novembre 2016 in The Hateful Eight

Intendiamoci: è pur sempre un film di Tarantino. Splendide immagini, personaggi e situazioni che rimangono impressi per sempre. Ma la semi-unità di tempo e di spazio rende il film claustrofobico; chiusi prima nella carrozza e poi nella locanda i protagonisti sono costretti a parlare parlare parlare. Mancano quasi del tutto le sorprese e quel non so che di... continua a leggere »

Otto magnifici cattivoni, ma niente di più… / 4 luglio 2016 in The Hateful Eight

The Hateful Eight è stato considerato da molti fan di Tarantino un film molto sottovalutato, specie alla notte degli oscar. Forse perché effettivamente il film non presenta una benché minima sbavatura stilistica o tecnica. Il film ha una trama abbastanza semplice inizialmente, durante una tormenta di neve due cacciatori di taglie che si ritrovano a... continua a leggere »

Quentin cosa mi combini…si salva solo l’ultima ora / 24 giugno 2016 in The Hateful Eight

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

CAPITOLO 1 : Sgomento Film abbandonato dopo 1h e mezza di noia totale. Dialoghi lunghi-eterni su guerra di secessione e razzismo...ma il problema non è questo. Il problema è che sono...NOIOSI. Manca il brio e la brillantezza dei dialoghi tipici Tarantiniani...non c'è mordente,non c'è attrazione alla trama. Clamorosissimo passo falso. Fino a Inglorius... continua a leggere »

altro capolavoro di tarantino / 12 giugno 2016 in The Hateful Eight

non date retta a chi dice che è lento..se siete amanti di tarantino è il film giusto per voi..tarantino non è mai banale riesce sempre a dare il suo tocco.Un pò deluso da morricone invece mi aspettavo di meglio come colonna sonora dato che per queste ha anche preso l'oscar.

Una leggenda chiamata Tarantino / 25 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Semplicemente magistrale! Regia, fotografia, cast, colonne sonore... CAPOLAVORO!

Quasi perfetto / 23 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Beh è difficile discutere dei film di Tarantino senza insultare chi la pensa diversamente da te, ma posso provarci. I ritmi sono perfetti, chi conosce bene la storia riesce a godersi appieno la prima ora del film, costellata da dialoghi ben costruiti e interessanti, capaci di presentare al meglio i personaggi. Da lì in poi, la quintessenza di Tarantino:... continua a leggere »

The Hateful Eight / 22 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Io vado a vedere i film di Tarantino, come se andassi a vedere la band di vecchi amici che suonano sempre le stesse canzoni ormai. Il mio voto 6 solo perché Quentin non mi sorprendi più, esco dal cinema dicendomi: "lo so, è il film di Quentin, lui è bravo, sono bravi gli attori è girato bene, vabbè ora ha la fissa del sangue a modi spaltter. Anche... continua a leggere »

Grandioso Tarantino… 8 / 21 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Sullo stile western di "Django" Quentin tarantino torna col suo ottavo capolavoro...(non ricordo neache se qualche suo film sia stato scandente...) Otto personaggi, un mistero, una baita sperduta del Wyoming: e quello che di bello poteva venirne fuori, si vede tutto! Suspence, regia, colonna sonora, interpretazioni, sceneggiatura, gran finale: ok, ho... continua a leggere »

Lento / 20 febbraio 2016 in The Hateful Eight

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Lento. Lento. Ho detto lento? No? Lento. Mi aspetto sempre che succeda qualcosa, mi sono fatta tanti film mentre vedevo questo film e se non avessi saputo che questo film è veramente un film di Tarantino avrei detto che è un film del nipote di Morricone. Mi sarei potuta dire, magari il nonno in uno slancio di nonnismo gliel'ha fatto scrivere e c'ha... continua a leggere »

Miglior Tarantino di sempre. Stop. / 16 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Approfittato evento Cinecittà 70mm inglese. Goduto come riccio tempi lunghi. Amato incredulo musiche Morricone. Anche canzoncine. Bruciata retina con frame Overture. Sognato Jennifer Jason Leigh cantante conturbante et sangue tanto sangue.

The Hateful Eight: / 15 febbraio 2016 in The Hateful Eight

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Parte no spoiler: Trovo sempre molto complesso fornire un’analisi oggettiva di Tarantino, dato che potrei parlare per ore ogni volta che mi viene chiesto un parere su questo autore. So di dover rianalizzare il responso che potrei dare a caldo, perché sarebbe totalmente pro Tarantino. Eppure mi rendo conto che la creatività così ironicamente sadica... continua a leggere »

. / 14 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Lungo e compiaciuto, lentissimo in ogni frangente dato che perfino prima delle sparatorie si parla e riparla e pure troppo truculento senza una ragione. Se dovessi ridurre ad una frase la mia opinione sull'ultimo film di Quentin questo sarebbe quanto. Ma sarebbe riduttivo e ingiusto ignorare il buono del film, perchè se la sceneggiatura in sè non mi è... continua a leggere »

Quentin è sempre Quentin. / 11 febbraio 2016 in The Hateful Eight

O lo ami o lo odi. E io lo amo incondizionatamente, altroché; purtroppo però stavolta non è riuscito a convincermi fino in fondo. Mi trovo molto d'accordo con la premessa della recensione di @Stefania, più giù: anch'io, se c'è una cosa che mi aspetto dal cinema di Quentin Tarantino, è che mi diverta e mi intrattenga senza farmi notare il... continua a leggere »

I neri sono al sicuro quando i bianchi sono disarmati / 10 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Immaginate: Cinecittà, il mitico Teatro 5, il teatro di posa più grande d'Europa considerato da Federico Fellini la sua seconda casa adibito a sala cinematografica con uno schermo 21x8 mt e un audio incredibile che proietta in versione integrale (188 minuti) l'ottavo film di Tarantino in Ultra Panavision 70mm... Volete sapere del film? Beh... Già la... continua a leggere »

Gli spettrali bassi di Morricone / 10 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Un buon giallo western tra quattro mura, inferiore a Django Unchained. Mi è sembrato che la vena dialogica di Tarantino sia leggermente invecchiata, ma forse semplicemente questa sua verve peculiare rende meglio nei serratissimi scambi di battute in gergo gangster metropolitano. Samuel Jackson qui non mi è sembrato affatto gigantesco come molti dicono... continua a leggere »

Quentin non sbaglia mai / 9 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Voto 9/10. Ennesimo filmone dello zio Quentin, che ogni volta non ne sbaglia uno. La sceneggiatura è qualcosa di incredibile, dialoghi fantastici come solo lui sa inventare una roba del genere. La storia ti tiene attacco allo schermo per tutta la durata del film, almeno con me ha fatto questo effetto. E' un film Leoniano stile anni 70, con quel pizzico in... continua a leggere »

Una delusione / 9 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Un film lentissimo e, praticamente, senza senso. Ho avuto davvero difficoltà a finirlo, sembrava che il tempo non passasse mai.

Otto odiosi bastardi / 8 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Ottavo film di Tarantino, una sorta di mix tra il suo primo film "Le iene" (per l'ambientazione nella stanza chiusa) e "10 piccoli indiani". Ambientazione western come il suo precedente film ma è quasi una scusa per rinchiudere 8 persone in una stanza; se poi tra questi ci sono un maggiore di colore e un generale sudista (ma non solo), le cose si... continua a leggere »

7 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Il film più politico di Quentin.Il film più lento di Quentin.Ma,nonostante tutto,Il suo 8vo Capolavoro. 1) Quentin Tarantino: Ogni movimento di macchina,ogni battuta,tutto quel che fa Quentin è Unico. 2)Otto personaggi meravigliosi,tutti da scoprire.Otto interpretazioni magnifiche.Ma al posto di Dern,che ho Odiato,Channing Tatum(bravissimo).Il fatto che... continua a leggere »

Ritorno alla Solita Formula / 7 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Niente eroi, tempi drammaticamente dilatati e un ritorno al Cinema "ingabbiato", la riscrittura di Hateful Eight è apparentemente un azzardo in controtendenza al main stream, ma che invero si adagia su una formula ormai fin troppo programmata e compiaciuta.

Nuovo centro per Quentin / 7 febbraio 2016 in The Hateful Eight

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Lo ammetto. All'inizio non avevo un "hype" eccessivamente elevato per questo film. Non so il motivo, magari vedere un altro western, dopo il comunque stupendo Django Unchained. Eppure, il film è riuscito (quasi inevitabilmente, come potevo dubitare in effetti del Maestro?) subito a smentirmi. Veramente incredibile il ritmo del film, praticamente per... continua a leggere »

Tarantino al meglio / 6 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Mi aspettavo un grandissimo capolavoro, mi sono ritrovato "solo" un gran bel film. Una trama accattivante, scene eccezionali (davvero memorabili, la musica di Morricone contribuisce all'intensità, ma è merito soprattutto della regia e scrittura di Tarantino e dell'interpretazione degli attori), personaggi ben caratterizzati, grande tensione, violenza... continua a leggere »

Le otto odiose maschere. / 6 febbraio 2016 in The Hateful Eight

L'ultima fatica di Tarantino, che riprende le redini del Western dopo Django Unchained, si può considerare come l’ottavo tassello di un mosaico, opera ( in questo caso pièce ) di fissaggio, che l’abile regista, dopo anni passati a disseminare un classicismo tramontato, volutamente esacerbato da una grottesca violenza, presenta in un formato desueto (... continua a leggere »

L’Ottava Meraviglia / 6 febbraio 2016 in The Hateful Eight

L'ennesima meraviglia dall'autore preferito dal sottoscritto e non solo, l'ennesima meraviglia realizzata con una nuova tecnica, l'ennesima meraviglia di un regista sicuro di se, l'ennesima meraviglia di spettacolo e violenza come sa fare solo lui, questa è l'ennesima meraviglia di un uomo che ci sorprende sempre di più, Quentin Tarantino! Il film del... continua a leggere »

Tarantino e il gioco delle identità / 6 febbraio 2016 in The Hateful Eight

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

(Sei stelline e mezza) Metto subito le cose in chiaro: per la prima volta dall'inizio della sua carriera, il buon Tarantino non è riuscito a divertirmi. Se c'è una cosa che chiedo al suo cinema è quella di sollazzarmi a briglia sciolta e, stavolta, non ce l'ha fatta. Il che non è un indizio preoccupante su una sua possibile fuoriuscita dalle mie... continua a leggere »

il film più Tarantiniano di sempre / 5 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Ho avuto l'onere e l'onore di gustarlo a Cinecittà in 70mm, avvolto da una scenografia da favola. Penso sia il modo migliore per guardare questo lungometraggio, perché per apprezzarlo non si deve aver fretta. Si deve entrare nello schermo quasi come a nascondersi negli angoli bui dell emporio di Minnie. E' chiaro che l'intento di Quentin è quello di... continua a leggere »

7+, lascio? / 5 febbraio 2016 in The Hateful Eight

Torno al cinema a vedermi un bel film di Quentin Tarantino, regista che rientra nell'Olimpo dei Grandi Geni e tra i miei preferiti. Ci vuole metà film per capire che sì, parliamo davvero di Tarantino e non di chiunque altro. Questo perché il buon Quentin ci ha abituato a certo cinema che, al solo guardarlo, anche distrattamente, si intuisce facilmente... continua a leggere »

Guardabile / 15 gennaio 2016 in The Hateful Eight

L’ultima fatica di Quentin Tarantino conferma la sua passione per lo splatter (anche se non in maniera esagerata, soprattutto rispetto ad altri suoi film) e per i personaggi dalla mentalità un po’ contorta. Il film è carino e si vede bene nonostante la lunghezza davvero considerevole (due ore e tre quarti buone). I dialoghi riescono a mantenere... continua a leggere »

inserisci nuova citazione
Foto del profilo di icarus

John Ruth: Cristo santo che schifezza! Ma che fa quel messicano? Lava i calzini nell'acqua dove prepara il caffè?
Oswaldo Mobray: Lo abbiamo pensato anche noi, ma siamo troppo educati per dirlo
Daisy Domergue: Lui non ha quel problema

Kurt Russell - Tim Roth - Jennifer Jason Leigh
Foto del profilo di icarus

Lento! come la melassa...

Kurt Russell (John Ruth "Il Boia")
Foto del profilo di Alice(InWonderland)

Se fossi stato qui due anni e mezzo fa sapresti dell'esistenza di un cartello sopra il bancone. vuoi sapere cosa diceva il cartello? niente cani o messicani in questo emporio. è rimasto affisso ogni santo giorno finche lei stessa non lo tolse piu di due anni fa e sai perche lo tolse? iniziò ad accettare i cani. sai a minnie piacevano tutti piu o meno ma se cera qualcuno che odiava erano i messicani

Samuel L. Jackson rivolto al messicano Bob
Foto del profilo di mat91

Allora, Daisy, sarebbe bello se trovassimo un sistema di segnali di comunicazione. Quando ti do una gomitata in faccia vuol dire "chiudi il becco".

Kurt Russell - John Ruth
Foto del profilo di Michel Poiccard

Riposo, figlio di puttana, ho diviso un campo di battaglia con lui

Samuel Jackson - Marquis Warren
Foto del profilo di mat91

Tutti i bastardi meritano di essere impiccati, ma i grandi bastardi sono quelli che impiccano.

Walton Goggins - Chris Mannix
Foto del profilo di mat91

Questo è il problema con i vecchi. Li puoi spingere giù dalle scale e dire che è stato un incidente, ma non gli puoi sparare.

Kurt Russell - John Ruth
Foto del profilo di Stefania

Quando arrivi all'inferno, John, digli che ti manda Daisy...

Jennifer Jason Leigh (Daisy Domergue)
Foto del profilo di Stefania

Se torni con qualcosa che non è una chitarra, la mia pistola canterà una canzone.

Kurt Russell (John Ruth)
Foto del profilo di Stefania

Che mi possano segare le gambe per poi chiamarmi gnomo!

Walton Goggins (Sceriffo Chris Mannix)
Foto del profilo di Stefania

È questo il guaio della guerra, Mannix. La gente crepa.

Samuel L. Jackson (Maggiore Marquis Warren)
Foto del profilo di Stefania

Farti sentire in svantaggio è un vantaggio che voglio tenere.

Kurt Russell (John Ruth)




CONDIVIDI SU FACEBOOK I TUOI VOTI E LE TUE RECENSIONI DI NIENTEPOPCORN.IT

Puoi condividere sul tuo profilo di Facebook voti e le recensioni che scrivi su nientepopcorn.it.
E' necessario fornire il consenso alla pubblicazione in tuo nome all'applicazione di Facebook "NientePopcorn.it";

dopodichè ogni volta che voti, aggiungi un film al tuo profilo o scrivi una recensione ricorda di cliccare prima "PUBBLICA SU FACEBOOK" (che diventerà di colore blu).

Di seguito riportiamo alcuni esempi di pubblicazione:

screenshot

fbscreenshot02