Recensione su La città incantata

/ 20018.5975 voti

Tra sette e mezzo e otto / 3 Gennaio 2021 in La città incantata

Un po’ Alice nel paese delle meraviglie, un po’ shojo anime di genere fantasy anni ’90, Spirited away è una storia delicata e ricca di interpretazioni sui temi della crescita, della conquista dell’ indipendenza, della perdita, dell’amore di tanto.
Sarò assolutamente sincera: non mi ha emozionato chissà quanto, né particolarmente commossa.
È molto ben fatto, ci mancherebbe, ottime animazioni, colonna sonora, cura del dettaglio nella grafica (penso agli alloggi di Yu-baba, ai vasi e alle porte) e buon pathos, tuttavia l’ho trovato anche lento e un po’ noioso in alcune parti.
Vedrò comunque altro di Miyazaki, per ora devo ammettere che Una tomba per le lucciole mi avrva straziato decisamente, questo è un ottimo film da intrattenimento.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext