Hayao Miyazaki: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Hayao Miyazaki

Miyazaki Hayao è un regista, sceneggiatore, animatore, fumettista e produttore cinematografico giapponese.
Dopo essersi laureato in scienze politiche ed economia nel 1963, ma da sempre appassionato di manga e animazione, Miyazaki entra nello staff artistico della casa di produzione televisiva Toei. Qui, conosce Takahata Isao: nel 1985, insieme a lui e al produttore Suzuki Toshio, fonda lo studio di animazione Studio Ghibli.
Con Takahata alla regia, alla Toei Miyazaki lavora al lungometraggio animato “La grande avventura del piccolo principe Valiant” (1968). Trasferitisi alla A Production nel 1971, Miyazaki e Takahata lavorano ad alcuni episodi della prima stagione della serie tv animata “Lupin III”: è Miyazaki a scegliere per Lupin la mitica Fiat 500 gialla. Nel 1980, lavoreranno ancora a un paio di episodi della seconda stagione della serie tv.
A partire dal 1973, ciascuno con mansioni diverse, Miyazaki e Takahata collaborano con la Zuiyo Pictures (la futura Nippon Animation), lavorando a diversi adattamenti seriali di romanzi per ragazzi, un progetto conosciuto come World Masterpiece Theater: “Heidi” (1974), “Dagli Appennini alle Ande” (1975), “Anna dai capelli rossi” (1979).
Nel 1978, Miyazaki, in collaborazione con Takahata, scrive, dirige, cura il character design e lo storyboard della serie tv di fantascienza “Conan il ragazzo del futuro”, tratta dal romanzo “L’incredibile onda” di Alexander Key.
Un anno dopo, Miyazaki dirige il suo primo film animato, “Lupin III – Il Castello di Cagliostro” (1978).
In collaborazione con l’italiano Studio Pagot, Miyazaki dirige i primi sei episodi della serie animata “Il fiuto di Sherlock Holmes” (1982), prodotta dalla Rai.
Nel 1982, inizia la pubblicazione del manga “Nausicaä della Valle del vento” che, nel 1984, viene adattato per il cinema. Il successo ottenuto dal film consente a Miyazaki e Takahata di fondare lo Studio Ghibli.
Il primo film Ghibli è “Laputa – Castello nel cielo” (1986). In breve tempo, i film dello studio di Miyazaki e Takahata diventano campioni di incassi in Giappone: “Principessa Mononoke” (1997), distribuito negli Stati Uniti dalla Buena Vista della Disney, sbanca il box office in patria.
“La città incantata” (2001) vince l’Orso d’Oro a Berlino e l’Oscar 2002 come miglior film di animazione, consacrando definitivamente Miyazaki anche all’estero.
Nel 2004, Miyazaki presenta in concorso a Venezia il film “Il castello errante di Howl”, adattamento del romanzo omonimo di Diana Wynne Jones (1986). In questa occasione, Miyazaki riceve il Leone d’Oro alla Carriera. Sempre a Venezia, nel 2013, presenta il lungometraggio animato “Si alza il vento” e annuncia il suo definitivo ritiro.
Ma torna sui suoi passi e, nel 2018, scrive e dirige il cortometraggio in computer graphic “Boro the Caterpillar”, destinato alle proiezioni all’interno del Museo Ghibli. Ritemprato dall’esperienza, Miyazaki annuncia un nuovo film, “Kimitachi wa dô ikiru ka”.
Nel 2014, Miyazaki riceve un Oscar alla carriera.

Luogo di nascita: 东京, 日本
Data di nascita: 05/01/1941

Regista (27)

Lascia un commento

jfb_p_buttontext