Recensione su Riunione di condominio

/ 20026.04 voti

Assaggi di vita condominiale / 28 aprile 2014 in Riunione di condominio

La struttura condominiale come spazio scenico multipiano su cui ubicare e sovrapporre vicende narrative varie e disparate non è certo sconosciuto alla cinematografia, né lo era al momento dell’uscita del film più di 10 anni or sono.
Né vi è modo che la trama, che si arrampica nervosamente con i personaggi per i pianerottoli dell’edificio, abbia da offrire qualcosa di veramente nuovo, che non sia stato già raccontato.
Il film calca la mano sugli aspetti negativi della coabitazione, della condivisione degli spazi vitali offrendo spunti di riflessione molteplici ma non particolarmente arguti, che si incentrano sostanzialmente sulla difficoltà di accettazione dell’altro e sulla conseguente chiusura del singolo nei confronti del vicino, nonchè dell’intera comunità verso l’esterno.I toni sempre leggeri ed ironici ne rendono tutto sommato gradevole la visione.
Ottimo l’accompagnamento musicale in cui spicca la versione per chitarra della bellissima e malinconica Je chanterai pour toi di Boubacar Traoré.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext