Guida galattica per autostoppisti

/ 20056.9382 voti
Guida galattica per autostoppisti

Un bel giorno, o per meglio dire un bel giovedì, l’inglese Arthur Dent si trova attorniato da uno stuolo di ruspe pronte a demolirgli la casa, al posto della quale dovrà passare una nuova autostrada. Il suo amico Ford Prefect lo raggiunge e lo fa desistere dai suoi propositi di disobbedienza civile (si era sdraiato davanti ad un bulldozer): è inutile, tanto la Terra verrà distrutta dagli alieni di lì a un quarto d'ora. I due riescono a salire su una delle navicelle spaziali Vogon che effettivamente, come predetto da Ford, disintegrano il pianeta. Ma i Vogon li cacciano, gettandoli nello spazio profondo. La possibilità di venir salvati prima di morire è praticamente nulla, eppure a recuperarli giunge l’astronave di Zaphod Beeblebrox, stralunato Presidente della Galassia, e di una terrestre vecchia conoscenza di Arthur, Tricia McMillan…
hartman ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Hitchhiker's Guide to the Galaxy
Attori principali: Martin FreemanMartin FreemanZooey DeschanelZooey DeschanelSam RockwellSam RockwellYasiin BeyYasiin BeyJohn MalkovichJohn MalkovichHelen Mirren, Stephen Fry, Anna Chancellor, Bill Bailey, Dominique Jackson, Thomas Lennon, Bill Nighy, Alan Rickman, Steve Pemberton, Albie Woodington, Warwick Davis, Richard Griffiths, Ian McNeice, Mark Gatiss, Reece Shearsmith, Edgar Wright, Simon Jones, Mostra tutti
Regia: Garth JenningsGarth Jennings
Sceneggiatura/Autore: Douglas Adams, Karey Kirkpatrick
Colonna sonora: Joby Talbot
Fotografia: Igor Jadue-Lillo
Costumi: Sammy Sheldon, Rosemary Burrows
Produttore: Roger Birnbaum, Gary Barber, Jay Roach, Jonathan Glickman, Douglas Adams, Derek Evans, Nick Goldsmith, Robbie Stamp
Produzione: Usa
Genere: Commedia, Azione, Fantascienza
Durata: 109 minuti

Dove vedere in streaming Guida galattica per autostoppisti

Simpatico / 17 Ottobre 2016 in Guida galattica per autostoppisti

Terra. I delfini sentono il pericolo e spariscono. Un uomo, Arthur Dent (Martin Freeman) vede la sua casa distrutta per far posto ad una tangenziale. Ironicamente nello stesso momento l’intero pianeta Terra viene distrutto per lo stesso motivo, da una razza aliena particolarmente attaccata alla burocrazia. Il suo amico Ford Prefect (Mos Def) rivela di essere un extraterrestre e lo salva. Inizierà così un’avventura piuttosto singolare e divertente tra la galassia, tra presidenti con due teste, ex fiamme terrestri e il robot depresso più simpatico di sempre. Una commedia fantascientifica piacevole, che magari dirà di più a chi ha letto le opere alla quale è ispirata (io onestamente qualche citazione proprio non l’ho capita o colta) che ha un’altra grande forza nel cast: ci sono infatti anche Sam Rockwell, Zooey Deschanel, John Malkovich (e nell’edizione originale Alan Rickman ed Helen Mirren in veste di doppiatori). Insomma, una piacevole commedia sci-fi, magari non un capolavoro, ma sicuramente divertente e a volte non-sense.

Leggi tutto

Niente Panico! / 21 Settembre 2014 in Guida galattica per autostoppisti

Arthur Dent si oppone come può alla demolizione della sua casa, causa futuro passaggio di strada statale, non sapendo che di lì a dodici minuti sarà l’intero pianeta Terra ad essere spazzato via dagli extraterrestri per far posto ad un’autostrada intergalattica. A salvarlo ci pensa il suo amico Ford, un alieno autostoppista rimasto impantanato sulla terra, questo gira l’universo per scrivere contributi al libro più venduto del creato: la Guida Galattica per Autostoppisti! La vera protagonista di questo film è la Guida. I due si imbattono nel presidente galattico, intenzionato a scoprire la risposta fondamentale, alla vita, all’ universo e a tutto quanto!

Questo stupendo film è la prova che è possibile produrre un’ opera cinematografica più bella del libro da cui è tratta. Guida Galattica per Autostoppisti è una pietra miliare della fantascienza britannica, sia nel settore letterale che in quello cinematografico. Per capire davvero a fondo il capolavoro fantascientifico del rinomato scrittore Douglas Adams, celebre per la sua comicità nonsenso tipicamente inglese, è necessario guardare il film più di una volta. Garth Jennings, malgrado sia solo un regista di video musicali, si è dimostrato più che all’ altezza della situazione, riuscendo a comprimere nell’ esiguo arco temporale di 110 minuti, due dei libri che vanno a costituire la pentalogia originale. Inoltre, impeccabili la scenografia, i costumi, la selezione degli attori ed il montaggio, molto scorrevole, grazie al quale il ritmo del film rimane sempre veloce, chiaro e mai lento e pesante. I due punti di forza principali del film sono la trama, del tutto imprevedibile dall’ inizio alla fine, ben sfruttata e piena di colpi di scena, di sentimento, di umorismo e di avventura, e la creatività consequenziale al genio di Douglas, capace di rendere un’ opera di fantascienza britannica fino all’ osso, e soprattutto originale sotto tutti i punti di vista, dalla progettazione delle astronavi, sino alla forma dei bicchieri! Sebbene il film sia stato prodotto con un basso budget (non dichiarato), gli effetti speciali sono eccezionali e realistici. Per non parlare dei personaggi, complessi e dotati di personalità e sentimenti profondi. I protagonisti sono interpretati magistralmente da Martin Freeman, Zooey Deschanel, Sam Rockwell e Mos Def, meraviglioso anche il doppiaggio di Stephen Fry. Partecipano anche grandi attori di esperienza come John Malkovich e Bill Nighy. La colonna portante dell’ opera è senza dubbio la sceneggiatura, scritta dallo stesso Douglas Adams, che sfortunatamente non ha potuto assistere alla versione cinematografica della saga, essendo morto quattro anni prima dell’ uscita del film. I dialoghi e l’ imprevedibilità degli “ostacoli” e delle situazioni, sono impregnati di umorismo britannico doc, ed è proprio questo l’ elemento che rende il film speciale. La colonna sonora è un vero e proprio capolavoro comico e musicale, “Addio e grazie per tutto il pesce!” durante il film è si può udire sia in forma cantata che solo strumentale, seppure sia stata poco utilizzata all’ interno del film. Da non trascurare gli insegnamenti filosofici che il grande Douglas ci ha lasciato, in chiave spesso ironica. Senza dubbio Guida Galattica per Autostoppisti è il miglior film che abbia mai visto, e il miglior libro che abbia mai letto.

Leggi tutto

Comico – Demenziale / 21 Luglio 2014 in Guida galattica per autostoppisti

I grandi amanti del comico – demenziale troveranno questo film decisamente interessante e degno di nota. Certo, non ci sarà una fotografia spaziale, non ci sarà una trama ricca di avvenimenti che tengono col fiato sospeso, non ci saranno effetti speciali mozzafiato, ma a tutto questo sopperisce una comicità che, nella sua demenzialità, trovo assolutamente geniale. Non c’è modo migliore di far riflettere le persone del farle ridere. Guida Galattica per Autostoppisti riesce a offrire parecchi spunti di riflessione su tematiche di un certo calibro nonostante la voce narrante fuori campo spesso si inserisca durante una scena che sta facendo piegare in due dal ridere. E allora la risata diventa un sorriso amaro…

Da vedere.

Leggi tutto

Film uscito male causa fonte / 26 Gennaio 2013 in Guida galattica per autostoppisti

Un film che già dall’inizio non può permettersi una trama soddisfacente non è nemmeno da tenersi in considerazione. Al di là degli effetti speciali, doppiatori, regia e ritmo che possono essere anche passabili, qui è la sostanza che manca. Le idee sono poche e mal prese da un libro che oltre a qualche gag azzeccata non ha dato.

5 Novembre 2012 in Guida galattica per autostoppisti

Premetto che purtroppo ho visto solo il film e non ho mai letto il libro… però mi è piaciuto e mi ha divertito tantissimo, e ho adorato il personaggio di Marvin! Quindi adesso sono troppo curiosa e penso che mi andrò a comprare il libro!