Un amore all'improvviso

/ 20096.9201 voti
Un amore all'improvviso
Un amore all'improvviso

In seguito ad un originalissimo difetto genetico, se sottoposto a grandi stress, un giovane bibliotecario è in grado di viaggiare nel tempo: egli non ha alcun controllo di tale facoltà e gestire la sua storia d'amore con la ragazza di cui è invaghito da tempo è alquanto problematico.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Time Traveler's Wife
Attori principali: Eric BanaRachel McAdamsMichelle NoldenArliss HowardRon LivingstonStephen Tobolowsky, Brian Bisson, Maggie Castle, Brooklynn Proulx, James Lafazanos, Dan Duran, Jan Caruana, Jean Yoon, Duane Murray, Philip Craig, Fiona Reid, Alex Ferris, Katherine Trowell, Bart Bedford, Esther Jun, Esther Jun, Craig Snoyer, Carly Street, Romyen Tangsubutra, Mario Tufino, Shawn Storer, David Talbot, Kenner Ames, Alison MacLeod, Hailey McCann, Donald Carrier, Tatum McCann, Jon Bruno, Paul Francis
Regia: Robert Schwentke
Sceneggiatura/Autore: Bruce Joel Rubin
Colonna sonora: Mychael Danna
Fotografia: Florian Ballhaus
Costumi: Julie Weiss, Kathleen Meade
Produttore: Dede Gardner, Kristin Hahn, Sara Moe, Nick Wechsler, Richard Brener, Justis Greene, Brad Pitt, Michele Weiss
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 108 minuti

Confronto col libro / 18 Luglio 2013 in Un amore all'improvviso

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Questo è uno di quei rarissimi casi in cui il film è meglio del libro.
Non c’è l’approfondimento psicologico che si sarebbe potuto avere in un libro di fronte a temi come l’assenza di libero arbitrio, ma perlomeno la Clare del film si fa qualche domanda e la relazione non è tutta rosa e fiori. In più l’hanno reso meno creepy (nel libro Henry fa sesso con Clare diciottenne e lei quando lui muore rimane ad aspettarlo fino alla fine) e meno “crudo” (nel libro a Henry amputano i piedi e quando deve convincere il dottore di saper viaggiare nel tempo gli rivela che il futuro figlio è handicappato) e hanno sorvolato su scene “strane” (Henry-adolescente che masturba Henry-adolescente2, Henry che malmena un ragazzo che ha trattato male Clare, Henry dal passato che post-vasectomia dell’Henry del presente fa sesso con Clare mentre l’altro dorme, spostando la scena in macchina senza l’Henry del presente).
Inevitabilmente è andato perso anche qualcosa di bello che c’era nel libro, come il discorso dell’orbitare attorno agli eventi importanti, a cui si accenna soltanto per spiegare perché Henry continui a tornare da Clare-piccola, quando era molto più evocativo riferito alla morte della madre; oppure tutti i personaggi secondari ridotti davvero allo sfondo, per non parlare di quelli eliminati del tutto, quando come minimo avrebbero potuto approfittarne per concentrarsi su Henry e Clare come persone, cosa che non avviene: di lui si sa che è un bibliotecario e non sa cantare, di lei che è un’artista e vuole fare la mamma, tutto qui. Non è neanche chiarissimo come si innamorino, ma d’altronde quello è un dubbio (voluto? cattiva scrittura?) anche del libro, quindi pace.
Due ultime cose: il dottore nel libro riesce a far poco per Henry, ma è presente e fa tutto il possibile; nel film invece la situazione degenera e il dottore semplicemente scompare (a questo punto tanto valeva eliminarlo completamente, no?). Il finale è diverso: per vedere Henry l’ultima volta Clare non deve aspettare la vecchiaia, e in questo riprendono una scena del libro che c’è anche nel film, quando Henry vede Alba per la prima volta allo zoo. Nel libro Alba fa chiamare la madre, lei arriva, corre incontro a Henry lui scompare (lo struggimento puro, insomma). Nel film Henry appare nel giardino della vecchia casa di Clare e incontra Alba con i figli degli amici. A questo punto potrebbero andare insieme da Clare, invece Alba manda gli amici a chiamarla: molto saggio considerato che Henry può sparire da un momento all’altro e che potrebbe essere l’ultima volta che si vedono, ceeerto.

Il film è tutto sommato spensierato, anche grazie ai tagli e alle modifiche rispetto al libro, ma alla fine mi è riuscito quasi a commuovere. Tutto sommato però è una visione leggera: non c’è da aspettarsi né una struggente storia d’amore né fantascienza vera e propria, è una commistione tra i generi dove il primo vince sul secondo. Niente di che.

Leggi tutto

18 Aprile 2013 in Un amore all'improvviso

Fim caruccio. Ma il titolo chi lo ha tradotto? E’ Spaventoso che esistano persone in grado di tradurre “La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo” con “un amore all’improvviso”. Ma ci fanno o ci sono??

Titolo infelice / 30 Settembre 2012 in Un amore all'improvviso

Traduzione del titolo orrenda ma contenuto fantastico. Non fermatevi alla locandina!

A spasso nel tempo / 28 Agosto 2012 in Un amore all'improvviso

Discreto film romantico dalla trama abbastanza originale (tratto da un romanzo) con la complicazione dei viaggio nel tempo. Non viene approfondita troppo la parte scientifica (in che modo questo gene permette a lui di viaggiare nel tempo) ma viene lasciato spazio soprattutto alla storia d’amore tra i due. Qualche complicazione e qualche dubbio legato come al solito ai viaggi nel tempo (non si capisce bene quando si sono innamorati, xchè coi viaggi nel tempo nel passato influenza anche il futuro). Il film scorre ma non mi ha appassionato più di tanto (rimane nel vago anche come genere, anche se lo definirei soprattutto romantico).
Bravi Eric Bana e la splendida Rachel McAdams.

Leggi tutto

28 Agosto 2012 in Un amore all'improvviso

Partendo dal fatto che il titolo è come sempre stravolto senza capirne bene il perché, parto con l’idea che possa essere un film romanticone e che avrei retto forse 30 minuti. Ed invece l’ho visto tutto e riconosco l’originalità della trama. Non male anche se lontano da essere un filmone poichè la trama risulta quasi scontata, senza il quasi direi.
Ma tutto sommato un filmetto vedibile, come direbbe una persona di mia conoscenza (ahimè) “un film da femmina”.

Leggi tutto