Recensione su Mad Max: Fury Road

/ 20157.6479 voti

Storia di redenzione / 22 ottobre 2015 in Mad Max: Fury Road

Devo essere sincero ma non ero convinto sulla visione di questo film. Mi sono lasciato trasportare dal “non sarà come quelli di Mel Gibson”. Fortunatamente questa mia reticenza è stata vinta dalla voglia di vedere un film tutto sangue e muscoli. Questo mio desiderio, prevalendo sul buon senso, mi ha spinto a vedere un bel film nel quale, oltre alla presenza di inseguimenti e sparatorie, l’azione è ricca di un messaggio di redenzione che in questo film (il quarto della serie di Mad Max) esce spesso fuori.
I personaggi di questa pellicola, infatti, cercano come redimersi da un passato travagliato, violento e lo fanno portando in salvo qualcuno che viene considerato un oggetto da Immortan Joe, il prepotente di turno che grazie al suo esercito di pazzi (i figli della guerra) tiene sotto scacco una cittadina di disperati.
Questo film parla di redenzione lasciando speranza a tutti coloro che non ne hanno più; a chi, preso da un passato turbolento, crede di non avere più speranza; a chi, disperato, elemosina un goccio d’acqua per sopravvivere. Una speranza che solo l’amore può dare. Azzardo ma questo film parla d’amore, non quello romanzato, sdolcinato ma quello reale che ci spinge a donare la vita per una causa o per delle persone.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext