Warrior

/ 20117.0158 voti
Warrior

Un veterano del Vietnam diventa l'allenatore del minore dei suoi due figli, dopo che, per anni, da quando il ragazzo si era arruolato nei marines, aveva interrotto ogni relazione con lui. L'uomo lo prepara per un importante torneo di MMA (arti marziali miste). Ironia della sorte, con la speranza di guadagnare il denaro utile a rimettere in sesto la propria disastrata condizione economica, allo stesso torneo decide di partecipare anche il figlio maggiore.
mat91 ha scritto questa trama

Titolo Originale: Warrior
Attori principali: Tom HardyJennifer MorrisonNick NolteJoel EdgertonFrank GrilloKevin Dunn, Maximiliano Hernández, Bryan Callen, Sam Sheridan, Jake McLaughlin, Vanessa Martinez, Denzel Whitaker, Carlos Miranda, Nick Lehane, Laura Chinn, Fernando Chien, Noah Emmerich, Kurt Angle, Daniel Stevens, Panuvat Anthony Nanakornpanom, Hans Marrero, Anthony Tambakis, Jace Jeanes, Richard Fike, Aaron Kleiber, Rashad Evans, Jeff Hochendoner, Gavin O'Connor
Regia: Gavin O'Connor
Sceneggiatura/Autore: Gavin O'Connor, Cliff Dorfman, Anthony Tambakis
Colonna sonora: Mark Isham
Fotografia: Masanobu Takayanagi
Costumi: Abigail Murray
Produttore: Lisa Ellzey, John J. Kelly, Michael Paseornek, Gavin O'Connor, Jamie Marshall, Greg O'Connor, Anthony Tambakis, Jordan Schur, David Mimran, Josh Fagin
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico
Durata: 140 minuti

Prima parte eccessivamente prolissa / 7 Agosto 2014 in Warrior

Prima parte poco convincente, eccessivamente prolissa.
Buona la seconda parte, in particolar modo per la ripresa “diretta” a effetto.
Ottime le interpretazioni degli attori protagonisti, primo fra tutti Tom Hardy che presta il possente fisico da palestrato per un ruolo non facile.

18 Febbraio 2013 in Warrior

Tra arene di MMA, una storyline in pieno stile wrestling e uomini palestrati e piacioni come la moda esige, s’intorta su questo “Warrior”, dalle premesse intriganti, ma dallo sviluppo ovviamente troppo ruffiano, tanto da rendere il finale imprevedibile quanto un match di Undertaker a Mania…

1 Febbraio 2013 in Warrior

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Uh, questo al cinema l’avevo perduto 🙁 Ci sono i binari paralleli su cui viaggiano le storie di due fratelli irlandesi in the USA, Tommy&Brendan. Tra loro non si parlano, e entrambi odiano il padre. Tommy riappare dopo anni, non è niente e non ha niente, da perdere quanto da vincere. L’altro ha una famiglia, con una tipa scandalosamente gnocca che se ho ben capito sgambetta fuori dal Dr House, due figlie e un lavoro da insegnante molto lovvato dagli studenti, di fisica. Ma gli stanno per pignorare la casa. Entrambi in passato erano lottatori, e insieme, e contro, finiranno a spaccarsi la faccia in un torneo di MMA (mixed martial arts, le chiamano) con un pubblico globale del porco maiale, sembra che l’universo mondo non abbia occhi per altro, e 5 milioni di dollari di premio. E passa la paura. Sì che tra i 16 migliori lottatori del mondo di MMA ci saranno due fratelli, irlandesi poi, credici. La gnocchezza della tipa mi ha fatto perdere di vista che c’è un Nick Nolte maestoso, nei panni del padre ex alcolizzato (chi meglio di lui), causa prima dell’esplosione famigliare, e che non viene perdonato da nessuno. Fa pena ca**o, salvate Nick Nolte, neanche il panda reale in China è bistrattato parimenti. Al di là di Nick (voglio vedere se col personaggio che aveva in Basta vincere osavano insultarlo così), ci sta questo script a volte inverosimile. Tipo Brendan è insegnante di fisica, e visto che non ha abbastanza soldi va a combattere. Ottenendo di… farsi sospendere dall’insegnamento, belin, ma allora sei un genio. Questa è una serie di debolezze altre fanno da contrappeso alla forza del dramma famigliare, che viene a comporre un drammone classico ‘mmmerigano, con occasioni di rivincita per tutti e combattimenti esaltanti che imitano, incitano e citano, Rocky soprattutto. Nemmeno la scena simil-Adriana, viene risparmiata, e ci sta pure il cattivone Russo – anche se sta in piedi 5 minuti. Oh, sia chiaro, Tess è sconfortantemente più ficah di Adriana.
Le due tematiche, della lotta e della famiglia, si fondono nella chiusa, e si fondono bene, nei corpi abbracciati e ammaccati dei due bro-contenders, e dopo tutte le botte che si son dati e presi se lo meritano. Il tutto con più di un occhio all’attualità, perché ci sono a fare da forze motrici degli eventi sia la grande crisi dei mutui, che fa quasi perdere la casa a Brendan, sia la guerra in Iraq, dove Tommy è al contempo eroe e disertore, ovvero gli incubi costanti nell’immaginario, più o meno conscio, dell’ultimo decennio statunitense.

Leggi tutto

Sarebbe un 6 e mezzo. / 26 Gennaio 2013 in Warrior

è un film che mi aveva interessato fin dall’inizio ma di cui non avevo mai avuto l’occasione, il film è uscito nel 2011 e il regista Gavin O’Connor ha avuto il merito di fare un film visivamente molto semplice ma coinvolgente. Gli attori sono interessanti, molto bravo Tom Hardy ( il cattivo Bane in Batmant The Dark Knight Rises) e molto bravo Nick Nolte nel ruolo del padre ex alcolizzato e severo con i due figli. La storia parla di uno sport non conosciuto come dovrebbe essere qui in Italia ( un po’ parlo di parte per mia esperienza e pratica) la MMA che permetterà a questi giovani fratelli di riscattarsi in un modo o nell’altro. Forse in alcuni punti leggermente lento ma anche questo film è consigliato con un 6.5/10.

Leggi tutto

24 Agosto 2012 in Warrior

Innanzitutto, diamo a Cesare quel che è di Cesare.
Koba, il lottatore russo è Sua Maesta KURT ANGLE che, inspiegabilmente, non viene nemmeno citato nei titoli di coda.
Solo per vederlo combattere 2 minuti avrei visto tutto il film.
Già, il film. Una trama scontatissima, tanto che avrebbe potuto essere interpretato da Jean Claude Van Damme. Finale telefonatissimo. Non capisco come possa essere così osannato su internet.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.