Recensione su La signora ammazzatutti

/ 19946.6136 voti

LA SIGNORA AMMAZZAUMORE / 14 settembre 2017 in La signora ammazzatutti

Senza essermi documentato troppo, pensavo erroneamente che “la signora ammazzatutti” fosse una commedia nera brillante. Col passare dei minuti, e col procedere della storia, una domanda si è fatta largo in me: la commedia dov’è?
Si, perché nonostante il tono sia chiaramente quello della commedia, “la signora ammazzatutti” è semplicemente una storia d’infermità mentale. Anche l’interpretazione della bravissima Kathleen Turner, suggerisce una pazzia non divertente ma sinistramente malata e malvagia.
La storia poi procede senza alcuna logica. La mamma killer è tenuta sotto stretta sorveglianza dalla polizia sin dall’inizio tranne quando commette omicidi? I famigliari della mamma killer sono dalla sua parte anche dopo aver scoperto la sua natura omicida?
Il finale in tribunale non lo commento nemmeno da quanto è sciocco.

Il regista, tenta goffamente di fare satira sulla apparente perfezione della middle class, sulla trasformazione da persone qualsiasi a celebrità nei fatti di cronaca nera da parte dei media, ma tutto risulta talmente all’acqua di rose che nemmeno si percepisce.

Alla fine della fiera si tratta di una semplice storia di morte e brutali omicidi. Di brillante non ha nulla, anzi, risulta stupidotto e noioso.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext