Recensione su I più grandi di tutti

/ 20126.232 voti

“I più grandi di tutti” …ma i più grandi cosa? / 18 dicembre 2012 in I più grandi di tutti

Ovviamente scherzo, questa è la mia prima recensione che faccio qui sul sito, e di certo non è negativa, mettiamolo subito in chiaro.

Devo dire che sono veramente pochi i film italiani negli ultimi anni che mi trasmettono un barlume di speranza sul nostro cinema.
Eh sì, perché il cinema italiano oramai produce solo pochi tipi di film: il drammone, il cinepanettone/cinecocomero, la commedia facile.

Tra i film italiani usciti negli ultimi dieci anni, quei film che mi fanno sperare, così ad occhio, citerei Santa Maradona, Arrivederci Amore Ciao, Piano 17, Happy Family e I più grandi di tutti (ce ne saranno anche altri, ma a memoria mi vengono in mente questi per primi).

Torniamo al film, appena finito di vedere, in mente a me l’ho subito definito:
Una piccola chicca del panorama cinematografico italiano.
L’ho trovato fatto molto bene, il film procede fluido in ogni suo elemento: presentazione dei personaggi, riunione del gruppo, eccetera eccetera, fino alla conclusione.
Concordo in parte con la recensione di artemisia1593: parte un po’ moscio (ma neanche come ci si potrebbe pensare), e poi si ripiglia alla grandissima.

Personalmente mi sono divertito molto nel vederlo, e non ho minimamente sentito la durata superiore di poco all’ora e mezza; se fosse durato due o tre ore magari non l’avrei manco avvertito.

VOTO? 8!
Magari sarò esagerato, ma essendo il voto personale, non vedo perché avrei dovuto dargli solo 7.
P.S.: lo consiglierò a diversi amici

Lascia un commento

jfb_p_buttontext