Recensione su In solitario

/ 20136.424 voti

29 Novembre 2013

Sia inteso, non è un film da buttare, ma un lavoro non totalmente gestito, e la conseguenza di questa cattiva gestione è principalmente un lento ritmo narrativo, lentezza non sempre densa, ma spesso opaca, quasi vuota. Il pregio principale è un protagonista molto reale, sfaccettato, complesso e a tratti ambiguo, combattuto, tutto sulle spalle di un ben più che bravo Cluzet, adagio in un ruolo che gli riesce. Regia frettolosa nonostante tutto il tempo morto, scene tagliate velocemente, lì dove sarebbero serviti attimi per far entrare. Bel pre-finale. Pessimo finale. Colonna sonora pessima, esempio del “da non fare”. Più in generale un peccato, gli spunti c’erano, il regista e lo scrittore non se ne sono accorti con prontezza.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext