Recensione su Carrie - Lo sguardo di Satana

/ 19767.2267 voti

7 Settembre 2014

Direi che la lunga lista delle trasposizioni cinematografiche dedicate alla letteratura di King può vantare un capostipite di eccezione, una pellicola a cura di Brian de Palma che ritengo possa essere considerata tra i migliori horror degli anni ’70.
Ottimo cast, ritmo ben gestito, colonna sonora particolare e un fantastico utilizzo della tensione.
Di fatto il regista gioca con lo spettatore, alternando sequenze dal forte impatto emotivo a sequenze palesemente comiche, e lo fa all’improvviso, spiazzando.
Sperimentalismo, adesione al romanzo (fatta eccezione per talune trovate a mio dire maggiormente adatte per il grande schermo) e una resa scenica perfetta.
Un classico.

Recensione completa

Lascia un commento

jfb_p_buttontext