?>Recensione | Angeli e Demoni | Senza titolo

Recensione su Angeli e Demoni

/ 20096.2616 voti

12 maggio 2011

Visto sabato sera; devo dividere il giudizio in due parti differenti.
Se lo spettatore non ha letto il libro, allora il film non è niente male, buonissima azione con i conflitti tra religione e scienza non troppo approfonditi x non fare cadere troppo il ritmo.
Buonissimi attori, Tom Hanks è un ottimo Robert Langdon, ben spalleggiato dagli altri attori su cui spicca Ewan McGregor nei panni del camerlengo. Splendida l’ambientazione romana, il film è un’incessante caccia al tesoro con i vari indizi disseminati nelle opere del Bernini.
E veniamo alle note dolenti…
Per chi ha letto il libro (come il sottoscritto), il film è uno scempio incredibile… Per giudicarlo devo x forza esaminare i punti che mi hanno lasciato basito e quindi devo fare delle anticipazioni.
Quindi:
x chi ha visto il film e vuole leggere il libro
x chi ha letto il libro e vuole vedere il film
non legga la parte che segue.

————————– ATTENZIONE SPOILER ———————————-
Dal film sparisce incredibilmente il direttore del Cern, che nel romanzo è una figura chiave; inoltre spariscono anche i giornalisti della Bbc, altri personaggi abbastanza importanti nello svolgimento del romanzo. Quindi tutto l’inizio è lievemente differente; inoltre il film lo tratta come un seguito del Codice da vinci mentre in realtà è il capitolo precedente (ma questo è voluto x dare un seguito al film, era forse difficile chiarire questa cosa con lo spettatore). Lo scienziato ucciso non è Leonardo Vetra ma un collega di Vittoria ed è lei che scopre il corpo (nel libro è in vacanza quando il padre viene ucciso); inoltre nel libro non viene ucciso subito dopo l’esperimento come il film lascia supporre. Olivetti nel film diventa ispettore di polizia e non capo delle Guardie Svizzere; quindi Richter viene automaticamente promosso capo delle guardie svizzere (credo forse più simile alla realtà con i conflitti di interesse delle varie forze di polizia). Nell’irruzione alla terza chiesa, Langdon è in compagnia di Victoria e Olivetti; Olivetti viene ucciso, Victoria rapita e Langdon si rifugia sotto il sarcofago; nel film ci sono Langdon, Olivetti e un sacco di poliziotti che vengono fatti fuori dall’assassino e Landgon scompare in un tombino senza che il killer lo consideri più di tanto. E poi l’incredibile quarto episodio, Langdon ruba una macchina x arrivare a Piazza Navona, nota il furgone del killer e cerca di salvare il cardinale ma rischia la vita, riesce a salvarsi grazie a un tubo per respirare sott’acqua e il cardinale muore. Nel film si fa accompagnare dai carabinieri che vengono uccisi dal killer, lui però riesce a salvare il Cardinale con l’aiuto di alcuni passanti. In una delle scene finali, Langdon sale sull’elicottero insieme al Camerlengo (in effetti però qui è quasi meglio il film, il libro aveva un pò esagerato nel tratteggiare Langdon come un supereroe che si cala col suo mantello :-)), invece nel film il Camerlengo è da solo, quindi salta tutta la parte con Landgon sull’Isola Tiberina.
Infine Mortati diventa Strauss ed ha un cardinale che lo aiuta nel suo compito.

—————————————– FINE SPOILER ———————————

E queste che ho citato sono solo le cose principali, sono sicuro che ce ne sono anche altre che ho trascurato; mi ricordo ad esempio nel Pantheon la guida rompiscatole, altra figura cassata nel film (quasi trascurabile ma aggiungeva un pò di ironia).

Il voto potrebbe essere ampiamente sufficiente (7) se non si è letto il libro ma scende inesoribalminte a 4 se lo si è letto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext