Recensione su Stranger Things

/ 20168.2528 voti

Stranger Things: Una serie televisiva su Netflix che sicuramente non ti fa star seduto tranquillo sul divano di casa! / 20 Novembre 2019 in Stranger Things

Ambientata negli anni ’80, è una storia incentrata su strani e misteriosi eventi che accadono a Hawkins, una remota e tranquilla cittadina dell’indiana, legati alla sparizione di un bambino, Will, e alla quasi contemporanea comparsa di una bambina dall’aria spaventata e dai capelli rasati, Undici, dotata di poteri telecinetici e fuggita da un laboratorio segreto.
Undici scappando dal laboratorio incontra tre ragazzini, amici del piccolo Will: Mike, Dustin e Lucas che stanno cercando anche loro tracce del fidato e migliore amico svanito nel nulla. Undici a quel punto crea un legame davvero speciale con Mike, il quale la nasconde a casa sua.
Undici sembra essere a conoscenza della sorte del piccolo Will e aiuta i ragazzi a cercarlo spiegando loro dove effettivamente sia finito il loro amico.
Tutti gli eventi che accadono nella cittadina da quel momento, sembrano tutti essere connessi al “sottosopra”, un’oscura dimensione parallela al mondo reale, popolata di una creatura mostruosa e molto pericolosa.
Il personaggio che ho amato tantissimo, il mio preferito in assoluto è stato Dustin (interpretato da Gaten Matarazzo), simpatico, divertente, che suscita tenerezza e spesso ripetevo “Lo voglio” come un fratellino o un figlio!
Lui con Mike (Finn Wolfhard), Lucas (Caleb McLaughlin) e Will (Noah Schapp) sono amici veri, che amano i super eroi, considerati dai bulletti della scuola “Sfigati” quindi sempre percossi e bullizzati, ma si unisce a loro anche la “bambina stramba”, Undici (Millie Bobby Brown) che fin dalla prima scena appare come una bambina scappata da un campo di concentramento: capelli rasati, sporca, con addosso solo una vestaglia e con un tatuaggio sul braccio che la identifica, appunto 11.
Anche Joyce Byers (Winona Ryder) mi è piaciuta tantissimo come personaggio! La mamma di Will, una donna forte, coraggiosa, affettuosa, sensibile che fa di tutto per dimostrare di avere ragione e che suo figlio non è morto ma che comunica con lei… purtroppo all’inizio non è creduta e quasi presa per pazza ma lo sceriffo Jim Hopper (David Harbour) un tipo scorbutico ma allo stesso tempo molto “protettivo” nei confronti di Joyce e non l’abbandona, anzi, le sta molto vicino e soprattutto le crede e costata di persona che non è pazza ma che qualcosa di strano sta succedendo in città…
Ci sono poi altri due personaggi legati alla vicenda e che insieme scoprono l’esistenza del “Sottosopra” e sono Nancy Wheeler ( Natalia Dyer) la sorella di Mike e Jonathan Byer ( Charlie Heaton) il figlio di Joyce e il fratello maggiore di Will. Jonathan non mi dispiace come personaggio e anche Nancy alla fine ( nei primi episodi proprio non la sopportavo) si è dimostrata bella tosta, forte e determinata!
Sono davvero tanti i temi presenti all’interno di questa prima stagione di Stranger Things, tra cui spicca l’amicizia, la paura, il mistero, la fantascienza, tema che sinceramente non mi fa impazzire ma che anche se non amante di questo genere, mi ha saputo coinvolgere e affascinare nel mistero che aleggia per tutti gli episodi della serie.
Tutto poi è stato curato nei minimi dettagli, dalla recitazione alla caratterizzazione dei personaggi, all’ambientazione, all’atmosfera anni ’80, alla grafica, agli effetti speciali, ai costumi e anche alla colonna sonora che accompagna ogni singolo momento e avvenimento.
Stranger Things è una serie televisiva che mi è piaciuta tantissimo perché ogni episodio, ha saputo coinvolgermi, suscitandomi emozioni come paura, angoscia, ansia e anche divertimento. Tutti i momenti con Dustin sono fantastici e ho adorato questo personaggio in modo assoluto, l’ho trovato simpatico, divertente, tenero e dolcissimo.
Vicende che ti portano poi a un finale che ti lascia con un punto di domanda e che non ti fa altro che dire “devo guardare al più presto la seconda stagione” e lo farò quanto prima per vedere cosa succederà a Dustin e ai suoi amici.
Stranger Things è una serie televisiva che merita di essere vista e spero che anche le prossime stagioni mi entusiasmino come la prima! Lo scopriremo solo guardandole!

Recensione nel blog: https://danyshobbies.blogspot.com/2019/11/stranger-things-i-stagione-recensione.html

Lascia un commento

jfb_p_buttontext