La lezione di John Cassavetes

Nuova settimana di programmazione alla Mini Arena Pigneto 2015 (18-24 agosto). L'Alphaville proporrà un omaggio a Nick Cassavetes, il padre putativo del cinema indie, e un saluto a Claudio Caligari, regista romano scomparso pochi mesi fa.

, di

Prosegue l’estate cinematografica del Cineclub Alphaville (Roma, via del Pigneto 283) presso la Mini Arena Pigneto 2015 (via L.F. De Magistris 21) che dall’1 luglio al 31 agosto propone una rassegna cinematografica indipendente, low budget e d’autore a cura di Patrizia Salvatori: da tredici anni, rappresenta un punto di riferimento per tutti i cinefili capitolini e, per il secondo anno consecutivo, viene supportata anche da Nientepopcorn.it.
La rassegna, organizzata grazie al supporto del Municipio 5 di Roma, coniuga la passione per il cinema con la riqualificazione urbana e sociale, consentendo l’apertura di uno spazio altrimenti chiuso durante il resto dell’anno. L’Arena è uno momento di aggregazione sociale e di promozione culturale.
Ci auguriamo che anche i nostri utenti extra-romani possano attingere alla ricchissima programmazione dell’Alphaville per trovare utili spunti cinematografici.

La programmazione post-ferragostana sarà dedicata ad un grande nome del cinema, regista, sceneggiatore, attore, padre putativo del cosiddetto cinema indipendente che ha influenzato autori del calibro di Scorsese e Jarmusch, scomparso troppo prematuramente (appena 59enne, nel 1989): Very Indie: Selezione monografica dedicata a John Cassavetes (18-23 agosto).
Cassavetes, padre del regista Nick (ALPHA DOG, 2006), si contraddistingue tra i cineasti della sua generazione per aver privilegiato una narrazione votata alla maggior naturalezza possibile: l’improvvisazione delle battute, imbastite dagli attori su un canovaccio di base, e l’intimità con gli interpreti, parenti e amici (del calibro di Peter Falk, Alan Arkin e Ben gazzara) sono i segni distintivi di un cinema che si è guadagnato l’appellativo di familiare, inteso come tale sia dal punto di vista dei temi che delle atmosfere.
La moglie, l’attrice Gena Rowlands, è stata tra i volti più significativi della sua cinematografia, anima di pellicole fondamentali come UNA MOGLIE (9174).
Cassavetes fu anche bravo attore: supportato da una buona presenza fisica e da un volto mediterraneo (la sua famiglia era di origini greche), oltre che con grandi nomi del mainstream internazionale (De Palma, Polanski, Don Siegel, Robert Aldrich, Paul Mazursky) collaborò anche con registi italiani, come Giuliano Montaldo (GLI INTOCCABILI, 1969) e Alberto De Martino (ROMA COME CHICAGO, 1969).

In conclusione di settimana, un omaggio a Claudio Caligari, il regista romano scomparso nello scorso maggio il cui ultimo film, NON ESSERE CATTIVO (2015), sarà presentato a Venezia 2015, fuori concorso.

Tutte le iniziative cominceranno alle 21: ogni sera, proiezioni dedicate ai Fratelli Lumière (1895-2015) precederanno e concluderanno la programmazione.
Entrata con tessera e sottoscrizione!
(Info: 339 3618216 – 338 8639564)

Ecco il calendario della settima settimana (18-24 agosto) alla Mini Arena Pigneto e le schede-film di Nientepopcorn.it:

18 agosto
Il Cassavetes attore cult: ROSEMARY’S BABY (1968) di Roman Polanski.

19 agosto
IL GRANDE IMBROGLIO (1985)

20 agosto
LOVE STREAM (1984)

21 agosto
MINNIE E MOSKOWITZ (1971)

22 agosto
MARITI (1970)

23 agosto
GLORIA (1980)

24 agosto
Omaggio a Claudio Caligari (1948-2015): L’ODORE DELLA NOTTE (1998).

[Nella foto: John Cassavetes al lavoro su un set]

Lascia un commento

jfb_p_buttontext