Recensione su The Sunset Limited

/ 20117.450 voti

Yin e Yang, Cinismo e Fede, Forse Socrate contro Nietzsche / 28 febbraio 2017 in The Sunset Limited

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Una delle più classiche battaglie dialettiche interpretata magistralmente da due grandi attori.
Film grato all’espressività dei volti e a un ottimo doppiaggio italiano (da vedere probabilmente anche in lingua originale).
Potremmo vederla come da una parte una sorta di Socrate nero cristiano che tenta con la dialettica e, specialmente all’inizio, con l’ars maieutica, di far partorire all’interlocutore quello che di buono lui ritiene risieda in tutti gli uomini, cercando di dissuaderlo dal ripetere l’estremo gesto.
Dall’altra un uomo sfinito, melanconico, cinico e svuotato di ogni speranza e credenza, colui che dalla vita crede di aver già preso tutto e ne è disgustato, attendendo quindi la morte come degna fine di qualcosa che odia e che non vuole in alcun modo possa essere eterno, come vuole la fede cristiana del nero. Molti tratti nietzscheani possono essere visti in questo personaggio secondo me.
Non c’è un vincitore, forse c’è solo un vinto: l’uomo di fede, che dinanzi all’impotenza di conversione dell’uomo cinico, si accascia e non accetta l’inevitabile differenza di opinioni e di filosofie di vita; mentre il cinico, sempre più tranquillo e ormai privo di rabbia, ritorna al suo prediletto epilogo.
Per me capolavoro, lo riguarderò sicuramente.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext