Haunting - Presenze

/ 19995.3141 voti
Haunting - Presenze

Un gruppo eterogeneo di volontari viene reclutato per prender parte ad uno studio riguardante i disturbi del sonno. L'esperimento dovrà tenersi all'interno di un antico ed isolato maniero. Le cose tuttavia non vanno come progettato e tutte le persone coinvolte si ritroveranno intrappolate in una situazione da incubo.
icarus ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Haunting
Attori principali: Liam NeesonCatherine Zeta-JonesOwen WilsonLili TaylorBruce DernVirginia Madsen, Michael Cavanaugh, M.C. Gainey, Marian Seldes, Alix Koromzay, Todd Field, Tom Irwin, Charles Gunning, Saul Priever, Hadley Eure, Kadina de Elejalde, Alessandra Benjamin, Karen S. Gregan, Brandon Jarrett, Mary McNeal, William Minkin, Sherry Lynn
Regia: Jan de Bont
Sceneggiatura/Autore: David Self
Colonna sonora: Jerry Goldsmith
Fotografia: Karl Walter Lindenlaub
Costumi: Ellen Mirojnick, Danny Ned Moore, Deborah Hopper
Produttore: Susan Arnold, Jan de Bont, Samuel Z. Arkoff, Steven Spielberg, Donna Roth, Colin Wilson
Produzione: Usa
Genere: Thriller, Horror
Durata: 113 minuti

Baraccone da Luna Park / 9 Gennaio 2017 in Haunting - Presenze

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Il professor Morrow (Liam Neeson), con la scusa di uno studio sull’insonnia, riunisce a Hill House, una magione considerata infestata da fantasmi, un eterogeneo gruppo di persone per studiarne in realtà le loro reazioni alla paura. Le oscure presenze che occupano la casa non tarderanno a manifestarsi. Il romanzo di Shirley Jackson, Gli incubi di Hill House, e la sua prima trasposizione cinematografica di Robert Wise, Gli invasati (1963), erano due piccoli capolavori di suspense e atmosfere morbose, dove gli eventi soprannaturali non erano mai mostrati esplicitamente, restando in sospeso tra fenomeni paranormali e spiegazioni razionali, ma non intaccando la tensione che riusciva comunque a generare. Tensione del tutto assente in questo remake che stravolge il senso del romanzo (e del film di Wise), completamente soffocata da invasivi effetti speciali che rendono tutto esplicito e tutto visibile e anche tutto abbastanza ridicolo, azzerando qualsiasi ambiguità. L’inquietante magione diventa qui una specie di casa stregata da Luna Park che ricorda più quella dei film/giocattolo di William Castle di fine anni cinquanta (tipo quella de La casa dei fantasmi o de I tredici fantasmi) che la labirintica dimora dall’aspetto “insano” del romanzo. Il film non ha in sostanza trama, se non una sottile linea narrativa abbastanza risibile e abbastanza lontana da quella del romanzo. Il notevole cast è perlopiù sprecato e ridotto a semplice accessorio. L’introspezione psicologia e i dialoghi tra i vari personaggi, perno su cui ruota il testo scritto, qui si riducono a un campionario di triti e ritriti luoghi comuni. Per l’epoca fu il primo film dichiaratamente horror ad alto budget, ma probabilmente la disponibilità economica non è amica del genere, facendo apparire l’opera come un insipido e noioso “horror per famiglie”. Il regista, Jan de Bont, è un direttore della fotografia (che, infatti, risulta ben curata) e regista specializzato in action movie e si vede. La sceneggiatura doveva inizialmente essere scritta da Stephen King, che quando vide il progetto sfumare ripiegò sulla miniserie televisiva Rose Red (2002), basata su un soggetto, un gruppo di ricercatori all’interno di una casa infestata, non molto differente da quello di questo film.

Leggi tutto

QUANTO SEI BELLA… / 2 Novembre 2016 in Haunting - Presenze

Catherine Zeta-Jones sei veramente bella…
Che sguardo, che corpo, che sorriso, che…
Da perderci la testa…
Il film? Ah vero…
Questa dovrebbe essere una recensione e non un’occasione per sbavare di fronte a lei, Catherine Zeta-Jones.
Ma del film che si può dire… Una fesseria…
Una villa con delle presenze, un pretesto affinché 4 personaggi ci si trovano li e poi accade che….
MA QUANTO E’ BELLA!!!
Ecco vedete… Il film è di contorno…
Film inutile.
Catherine Zeta-Jones bellissima…
Tirate le vostre più che scontate conclusioni..
Ad maiora!

Leggi tutto

21 Dicembre 2014 in Haunting - Presenze

Remake del film di Robert Wise del 1963, “Gli invasati”, l’intento di De Bont sarebbe quello di far paura con la classica storia di fantasmi(un gruppo di persone con problemi d’insonnia decidono di accettare l’invito di uno psicologo a trascorrere una settimana in un misterioso castello, popolato, a loro insaputa, di presenze demoniache) ma alla fine, più che spaventare, questo film procura allo spettatore l’effetto contrario, quello di farlo addormentare.
Tanti bei trucchi d’effetto, tanti begli effetti speciali, ma alla fine il contenuto è quasi nullo.
Anche l’interpretazione degli attori non è delle migliori, partendo da un volenteroso ma insipido Owen Wilson, passando per un imbambolato Liam Neeson e finendo con una Zeta-Jones bella quanto inutile(il suo personaggio è quello che, a mio parere, andava sfruttato meglio).
Esperimento mal riuscito. Ho trovato insipido anche il romanzo da cui è stato tratto, “Abbiamo sempre vissuto nel castello” di Shirley Jackson.

Leggi tutto

13 Febbraio 2013 in Haunting - Presenze

peccato per la fumettaggine del finale… se avesse mantenuto il ritmo dell’inizio avrebbe meritato 10 stelle!

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.