Millennium - Uomini che odiano le donne

/ 20117.3336 voti
Millennium - Uomini che odiano le donne

Primo capitolo ispirato alla trilogia del romanziere Stieg Larsson. Un giornalista viene incaricato da un ricco imprenditore di indagare sulla scomparsa di una nipote svanita nel nulla quasi cinquant'anni prima: ogni anno, da angoli sempre diversi del mondo, l'uomo riceve per il suo compleanno un fiore essiccato come quelli che gli donava la ragazza e, convinto che il rapitore della giovane gli stia giocando un sadico tiro, vuole portare alla luce la verità. Il giornalista cercherà aiuto rivolgendosi ad una hacker professionista dal passato problematico.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Girl with the Dragon Tattoo
Attori principali: Daniel CraigRooney MaraChristopher PlummerStellan SkarsgårdSteven BerkoffRobin Wright, Joely Richardson, Geraldine James, Élodie Yung, Goran Visnjic, Julian Sands, Ulf Friberg, Donald Sumpter, Gustaf Hammarsten, David Dencik, Alan Dale, Yorick van Wageningen, Bengt C.W. Carlsson, Tony Way, Inga Landgré, Embeth Davidtz, Per Myrberg, Josefin Asplund, Eva Fritjofson, Maya Hansson-Bergqvist, Anna Björk, Simon Reithner, Martin Jarvis, Anders Berg, Mats Andersson, Anders Jansson, Kalle Josephson, Sandra Andreis, Arly Jover, Tess Panzer, Alastair Duncan, Julia Rose, Peter Carlberg, Lena Strömdahl, Matthew Wolf, Anne-Li Norberg, Leo Bill, Marco Albrecht, Fredrik Dolk, Christine Adams, Peter Hottinger, Joyce Giraud, Joel Kinnaman, Leah Shaw, George Gerdes, Jenifer Brougham, Laurence Fuller, Henry Hereford, Darri Ingolfsson, Christopher Maleki, Sahlima, Malin Toverud, Denise Wessman, Lennart B. Sandelin
Regia: David Fincher
Sceneggiatura/Autore: Steven Zaillian
Colonna sonora: Trent Reznor, Atticus Ross
Fotografia: Jeff Cronenweth
Costumi: Trish Summerville, Lori DeLapp, Linda Matthews
Produttore: Steven Zaillian, Scott Rudin, Ceán Chaffin, Søren Stærmose, Ole Søndberg
Produzione: Norvegia, Svezia, Usa
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 158 minuti

Impresa riuscita / 28 Luglio 2016 in Millennium - Uomini che odiano le donne

Non era facile per questo film raggiungere e forse superare il bell’adattamento svedese del libro di Stieg Larsson; ma l’impresa è riuscita. Certo, Rooney Mara non ha il carisma di Noomi Rapace (anche se è probabilmente più fedele al modello del romanzo); ma tutto il resto è quasi perfetto. In certi momenti la tensione è fortissima, anche per lo spettatore che sa già come va a finire la vicenda. Daniel Craig è bravissimo, ottima la fotografia.

Leggi tutto

25 Aprile 2013 in Millennium - Uomini che odiano le donne

Avendo visto la versione originale del film, non riesco a farmi piacere del tutto questa versione; benchè ci siano parti e ambientazioni molto suggestive e precise, mi sento troppo legata alla prima versione e al libro.
Senza contare che di Lisbeth ce n’è solo una, che Noomi è riuscita ad interpretare al punto che l’ho trovata perfino fascinosa e attraente. La Lisbeth di Rooney Mara non si avvicina neanche lontanamente al personaggio originale, la trovo perfino un po’ “bambina” all’interno del film, troppo, da sembrare quasi stucchevole. Mentre, nonostante la giovane età, Lisbeth Salander mostra un grandissimo senso della vita, tanto da sembrare quasi “vissuta”. Daniel è un attore che ho imparato ad amare e apprezzo all’interno di questa pellicola, forse perchè rispecchia la personalità un po’ fredda del personaggio del libro e del tipo di paese in cui è ambientato il tutto.
Se visto come prima scelta, comunica sicuramente quello che deve comunicare, ma si cade, in alcuni punti, nelle solite americanate.
6 complessivo per la fotografia e per i titoli di testa che formano gran parte di questo voto.

Leggi tutto

27 Gennaio 2013 in Millennium - Uomini che odiano le donne

un film di fincher (chirurgico, al solito) con r.mara (magnetica,al solito).
da vedere.

27 Gennaio 2013 in Millennium - Uomini che odiano le donne

Il remake fincheriano dell’adattamento svedese è una scommessa vinta. Sebbene Noomi Rapace avesse fatto un buon lavoro come Lisbeth ( ma solo questo non bastava ad un film con mille difetti), Rooney Mara fa altrettanto e forse di più, perchè lo script le permette di più.
Inquadrando una glaciale e azzurrata Svezia, David Fincher dedica metà della pellicola a delineare i due protagonisti, Mikael ( cioè un azzeccato Daniel Craig) e, per l’appunto, Lisbeth Salander ( Rooney Mara, trasformata e che offre una interpretazione molto fisica e coraggiosa, il vero cuore del film), facendoli collaborare solo verso la metà del lungo minutaggio ( 120 min e più, necessari dato il librone di Larsson e la complessità del mistero) in un crescendo di rivelazioni, scene disturbanti ( lo stupro è girato benissimo) e piccoli dettagli ( il gatto) fino al finale malinconico e aperto.
Molto bella la fotografia, la tipica dei film di Fincher, insieme alla OST di Trent Reznor e Atticus Ross ( per certi versi simile a quella di TSN) e al capolavoro che sono i titoli di testa.
Certamente da vedere il seguito.

Leggi tutto

13 Gennaio 2013 in Millennium - Uomini che odiano le donne

Fincher inonda questo film col suo tocco cupo e lo stile incalzante ma né questo né l’ottima coppiata Craig/Mara riescono a coprire i grossi buchi sceneggiatura che affossano qua e là la storia, nonostante la considerevole lunghezza che avrebbe permesso di più. Finale da dimenticare.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.