Recensione su Millennium - Uomini che odiano le donne

/ 20117.3335 voti

27 Gennaio 2013

Il remake fincheriano dell’adattamento svedese è una scommessa vinta. Sebbene Noomi Rapace avesse fatto un buon lavoro come Lisbeth ( ma solo questo non bastava ad un film con mille difetti), Rooney Mara fa altrettanto e forse di più, perchè lo script le permette di più.
Inquadrando una glaciale e azzurrata Svezia, David Fincher dedica metà della pellicola a delineare i due protagonisti, Mikael ( cioè un azzeccato Daniel Craig) e, per l’appunto, Lisbeth Salander ( Rooney Mara, trasformata e che offre una interpretazione molto fisica e coraggiosa, il vero cuore del film), facendoli collaborare solo verso la metà del lungo minutaggio ( 120 min e più, necessari dato il librone di Larsson e la complessità del mistero) in un crescendo di rivelazioni, scene disturbanti ( lo stupro è girato benissimo) e piccoli dettagli ( il gatto) fino al finale malinconico e aperto.
Molto bella la fotografia, la tipica dei film di Fincher, insieme alla OST di Trent Reznor e Atticus Ross ( per certi versi simile a quella di TSN) e al capolavoro che sono i titoli di testa.
Certamente da vedere il seguito.

2 commenti

  1. moni89 / 25 Giugno 2013

    Spero lo facciano il seguito, ho letto che Craig aveva chiesto cifre assurde e pensavano di sostituirlo o di eliminare il personaggio (andando a stravolgere la trama originaria) 🙁

    • Alice* / 26 Giugno 2013

      Questo non lo sapevo e non mi convince, semmai è assodato che al botteghino non ha brillato e che dunque un seguito è una operazione economicamente rischiosa. Per adesso è tutto in stallo, ma spero come te che lo facciano 🙁

Lascia un commento

jfb_p_buttontext