?>Recensione | Religulous | Senza titolo

Recensione su Religulous

/ 20087.355 voti

8 settembre 2011

Premessa necessaria: io sono agnostico, quindi la mia tiepida reazione al film non è dovuta a credenze religiose. Mi pare giusto precisarlo, vista la caparbietà con cui Bill Maher tenta di smontare i cardini dei diversi credo.
Quello che mi è difficile cogliere è però il senso di un documentario di questo tipo. L’approccio così direttamente sarcastico e beffardo con cui si prende gioco della fede delle persone porterà inevitabilmente un credente a interromperne la visione, ben prima che si ponga delle domande sul contenuto del messaggio. Il risultato è che serve solo a convincere i convinti, ovvero coloro che già hanno un approccio scettico verso la religione e che guardando Religulous si faranno probabilmente due risate. Un approccio che tra l’altro, nella foga del voler mostrare la propria ragione, porta anche ad affrontare certi aspetti in modo volutamente parziale e quindi superficiale(vedi certi passaggi sull’Islam). A dimostrazione dei suddetti intenti, poco consoni ad un buon documentario, è il discorso conclusivo, impropriamente dogmatico.
Sufficienza raggiunta giusto per la curiosa panoramica su certi culti minori e per alcuni passaggi più ispirati del resto(come l’intervista al senatore).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext