Recensione su Prisoners

/ 20137.6384 voti

15 Novembre 2013

Un lungo thriller ben scritto e ben realizzato. La durata non giustifica il risultato ma ciò non vuol dire che sia di scarsa qualità, tutt’altro. A cominciare da una fotografia mirabile, il film dispiega le sue qualità attraverso una regia sopraffina, una delle migliori viste sul grande schermo in questi ultimi anni, nelle inquadrature pulite, solide, una meravigliosa padronanza dello spazio imbrigliato per lo più in campi medi e totali, ma il regista padroneggia la telecamera variando con estrema cognizione di causa. Ciò che ne esce fuori è una storia più vera che romanzata, dove non tutto lavora in funzione del colpo di scena ma piuttosto contribuisce ad un pathos generale. La pecca? Forse un po’ eccessivamente ragionato a tavolino, che di per se non sarebbe un problema, se la durata non lo sottolineasse troppo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext